21 April 2019

Europa: l’Easa non blocca i voli dei Boeing 737Max 8

[ 0 ]

L’Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) ha deciso di non bloccare l’utilizzo dei Boeing 737Max 8, a seguito dell’incidente che ieri ha coinvolto Ethiopian Airlines, anche se sta «monitorando da vicino» la situazione. Secondo quanto pubblicato oggi da Il Corriere della Sera, un portavoce dell’agenzia sostiene che sia troppo presto per fornire indicazioni alle compagnie europee o per agire. L’Easa è in contatto con l’americana Federal Aviation Administration (Faa) e con le autorità etiopi. L’ente per l’aviazione civile cinese, la stessa Ethiopian Airlines e Cayman Airways hanno invece deciso di lasciare a terra quello specifico modello di aereo. La Corea del Sud ha disposto un’indagine «precauzionale» senza bloccarli, Flydubai invece ha confermato la fiducia sull’aereo di cui possiede undici esemplari più due Max 9.

Tra le ipotesi più accreditate sulla causa dell’incidente ci sarebbe un difetto nel software che gestisce i dati relativi al sistema di protezione dell’inviluppo di volo, ossia la relazione fra l’angolo ai attacco dell’ala, la velocità del velivolo e il flusso di aria che lo circonda: alla base della teoria le forti analogie con l’incidente avvenuto il 29 ottobre 2018 in Indonesia al Boeing 737 Max di Lion Air.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti