23 October 2019

Escher Luanda è il nuovo presidente del cda di Air Namibia

[ 0 ]

Air Namibia ha nominato Escher Luanda nuovo presidente del consiglio di amministrazione. Ciò fa seguito alle dimissioni del presidente e del vicepresidente del cda. Il consiglio ha deciso che un nuovo vicepresidente sarà nominato al momento della nomina dei nuovi membri.

Luanda è un esperto di governance ed etica; ha conseguito una laurea in giurisprudenza, un diploma post-laurea e un master in leadership aziendale. Luanda è un praticante legale ammesso dell’Alta Corte della Namibia. Dirige la divisione governance ed etica presso il Government Institutions Pension Fund (Gipf), dove è membro dell’executive leadership team.

Xavier Masule, amministratore delegato ad interim di Air Namibia, ha dichiarato: «La direzione e il personale di Air Namibia non vedono l’ora di continuare a lavorare conEscher Luanda durante il mandato per elevare la nostra compagnia aerea nazionale a livelli più alti. Le vostre diverse conoscenze, leadership e impegno per l’eccellente erogazione del servizio sono la nostra forza guida, poiché portiamo lo spirito namibiano a livello locale e internazionale».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353862 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In attesa di una svolta sul caso Alitalia, nella cui vicenda Toto Holding è entrata, anche se fra smentite e riavvicinamenti, il cda di Toto Holding ha approvato il bilancio consolidato 2018 che chiude con un utile netto di 53 milioni di euro inclusa la quota terzi, ricavi in crescita del 28% a 507,9 mln ed ebitda a 240 milioni (+47,3%). L'ebit sale a oltre 165 milioni (+32,5%). «La strategia di diversificazione del gruppo ha permesso in un anno particolarmente difficile, soprattutto per il settore delle costruzioni, di garantire risultati molto soddisfacenti - ha commentato Carlo Toto -. I dati di bilancio evidenziano come la nuova strategia aziendale di gruppo, delineata nel piano industriale di Gruppo, ha consentito di raggiungere nel 2018 risultati positivi e di soddisfazione per gli azionisti, in linea con quanto previsto anche negli anni successivi». I principali risultati reddituali e finanziari del 2019 sono attesi in linea con il 2018 e coerenti con le guidance di piano,informa la nota. [post_title] => Toto Holding (in attesa di Alitalia) registra utili netti per 53 milioni di euro [post_date] => 2019-05-31T10:13:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => alitalia [1] => holding [2] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Alitalia [1] => Holding [2] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559297608000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353757 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il consiglio di amministrazione di Four Seasons ha confermato John Davison nel ruolo di ceo e presidente della compagnia. Con un'esperienza di quasi 18 anni nel gruppo canadese dell'ospitalità del lusso, Davison era dalla fine del 2018 amministratore delegato a interim della società, dopo che il suo predecessore, Allen Smith, aveva deciso di non rinnovare il proprio contratto. Il nuovo ceo è entrato in Four Seasons nel 2002, assumendo nel 2005 la carica di chief financial officer, dopo essersi occupato della supervisione del business residenziale della compagnia. Prima di lavorare nel gruppo canadese, Davison ha quindi collaborato per 14 anni con la società specializzata in apparecchiature audiovisive Imax, arrivandone a ricoprire i ruoli di presidente, coo e cfo. Prima ancora aveva invece avuto a che fare con Kpmg. «Sono molto felice della sua nomina - ha dichiarato il fondatore e presidente della compagnia, Isadore Sharp -. Anche perché, da quando John ha assunto la carica a interim, abbiamo registrato dati finanziari record». «E' un vero privilegio continuare a collaborare con il cda di Four Seasons, nonché con il suo team di oltre 45 mila collaboratori - ha quindi rimarcato lo stesso Davison -. Grazie al grande numero di hotel e progetti residenziali in pipeline, il gruppo sta oggi crescendo ai ritmi più veloci della sua storia quasi sessantennale». Fondata nel 1960 da Isadore Sharp, Four Seasons vanta oggi un portfolio di 115 hotel e resort, nonché di 48 proprietà residenziali, distribuiti in 48 differenti Paesi del mondo. [post_title] => John Davison confermato alla guida di Four Seasons [post_date] => 2019-05-30T14:52:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => allen-smith [1] => four-seasons [2] => in-evidenza [3] => isadore-sharp [4] => john-davison ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Allen Smith [1] => Four Seasons [2] => In evidenza [3] => Isadore Sharp [4] => John Davison ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559227943000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353661 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => 30Airbus ha dato il via a una campagna globale per festeggiare il 50° anniversario dell’azienda e mostrare i momenti fondamentali che hanno contrassegnato i progressi pionieristici degli ultimi 50 anni.  La campagna che inizia oggi segna i 50 anni da quando il ministro dei Trasporti francese, Jean Chamant e il ministro tedesco degli Affari Economici, Karl Schiller, hanno siglato un accordo nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Parigi del 1969 finalizzato allo sviluppo congiunto dell’A330, il primo aeromobile bimotore e a corridoio doppio europeo per il medio raggio. Dal 29 maggio al 17 luglio, la campagna per il 50° anniversario darà vita a una serie di “storie” attraverso nuovi e coinvolgenti contenuti pubblicati sui canali Airbus. Con una nuova storia pubblicata ogni giorno, per 50 giorni consecutivi, la campagna metterà in risalto le persone e le innovazioni rivoluzionarie che hanno guidato l'azienda. La campagna metterà inoltre in luce diversi ambiti dell'attività di Airbus, tra cui aeromobili commerciali, elicotteri, spazio e difesa, oltre a una serie di programmi e iniziative. La campagna dedicata al 50° anniversario guarda anche al futuro, mostrando come Airbus continui a plasmare il settore con innovazioni all’avanguardia, che affrontano alcuni degli argomenti più critici della nostra società, quali i voli elettrici pionieristici per ridurre le emissioni, la digitalizzazione del design aerospaziale o lo sviluppo di nuove opzioni di mobilità urbana.  Anche i siti industriali di Airbus celebreranno questo importante traguardo, a cominciare da Tolosa, quando alle ore 12:00 si sono alzati in volo diversi aeromobili della Famiglia di aeromobili commerciali di Airbus accompagnati dalla Patrouille de France. [post_title] => Airbus e i suoi primi 50 anni, una storia di progressi pionieristici [post_date] => 2019-05-30T08:28:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559204893000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353252 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una masseria polo di arte contemporanea su una collina che guarda a Matera, in Basilicata, tra infiniti campi di grano, lenticchie e un uliveto biologico. Rinata nel 2016 per mano dei fratelli baresi Fausta e Gianlorenzo Bolettieri, nel segno della buona accoglienza e della residenza per artisti, Fontana di Vite fu costruita nella seconda metà del 1700 in una delle tenute dei conti Gattini. A 7 chilometri dall’incanto delle chieste rupestri e dei Sassi d’argento di Matera, ha conosciuto il suo primo momento di celebrità nel 1975, quando il fotografo Beni Trutmann si trovò a passare tra queste colline al seguito di una Fiat 126 gialla. Lo svizzero fece qualche buono scatto. La Masseria apparve sulla pagina del mese di maggio del calendario Fiat di quell’anno in compagnia dei mulini olandesi e dei fari di Bretagna. Per Fontana di Vite, il progetto di recupero in chiave di ospitalità prende forma nel 2014 per volontà di mamma Annamaria Lorusso e papà Roberto Bolettieri.  La passione per l’arte contemporanea dei giovani proprietari della masseria fa nascere, nel 2018, il progetto Matera Artist Residency. Il suo scopo è fare dell’antica masseria lucana un hub culturale e un polo di arte contemporanea offrendo la possibilità, due volte l’anno, ad artisti da tutto il mondo, di alloggiare in masseria e lavorare nei grandi capannoni dove si essiccava il tabacco, con l’accordo di lasciare almeno un’opera d’arte al parco scultoreo della Masseria. Fontana di Vite ha 15 camere doppie di cui 1 suite e 1 junior suite distribuite tra il corpo principale e il fabbricato di “lamielle”, dotate di tv, minibar, aria condizionata, wifi e possibilità di letti aggiunti. La Masseria propone un ricco ventaglio di visite guidate a Matera e dintorni, lezioni di cucina, tour e noleggio biciclette e, in autunno, una partecipazione alla raccolta delle olive. I prezzi partono da € 80 per la camera doppia, in pernottamento con la prima colazione.   [post_title] => Masseria Fontana di Vite, come immergersi nella storia e scoprire Matera [post_date] => 2019-05-27T10:48:58+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558954138000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353141 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Precision Air riprende le operazioni e volerà Kahama e Tabora tre volte alla settimana, di domenica, mercoledì e venerdì, dal proprio hub di Dar es Salaam. «Precision Air riconosce l'importante ruolo di Kahama e Tabora nelle attività economiche nella regione nord-occidentale della Tanzania - commenta Mr. Hillary Mremi, Marketing and Corporate Affairs Manager della compagnia -  pertanto questa decisione strategica mira a sostenere la crescita economica, specialmente nel settore del Commercio, Agricoltura e settore minerario in questa regione. Lo spostamento di persone e merci nella regione sarà ora più semplice, e ci sarà inoltre un migliore collegamento con il dry port di Isaka, il quale serve anche i vicini Paesi che non hanno sbocco sul mare, Ruanda, Burundi e Repubblica Democratica del Congo. Vorremmo sfruttare questa opportunità per incoraggiare le piccole e grandi imprese a trarre vantaggio delle operazioni per realizzare la loro attività commerciale e fare affari». Fondata nel 1993, Precision Air è una compagnia aerea quotata in borsa che offre voli di linea verso oltre 10 destinazioni all'interno e al di fuori della Tanzania dal proprio hub principale di Dar es Salaam, tra cui Arusha, Kilimanjaro, Serengeti, Mtwara, Kahama, Bukoba, Mwanza, Zanzibar, Tabora, Serengeti, Nairobi, Entebbe e, più recentemente, verso la capitale della Tanzania, Dodoma. [post_title] => Precision Air, riprendono le operazioni su Kahama e Tabora [post_date] => 2019-05-24T16:30:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558715458000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353241 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Il 2019 sarà l’anno della stabilizzazione: avevamo pianificato un +6% di crescita e ora siamo ad un +3%. La priorità adesso è quella di stabilizzare tutti i punti operativi e il focus principale è quello che guarda alla profittabilità». Steffen Weinstok, senior director sales Italia e Malta del Gruppo Lufthansa traccia i contorni caratterizzanti dell’anno in corso per il nostro mercato, «un mercato che cresce, anche se i prezzi aumentano e ci sono sono rotte penalizzate da un eccesso di capacità. «Tutte le grandi compagnie - anche low cost - si sono rese conto in questi primi tre mesi dell’anno che creare la crescita è una cosa, ma quando non è più profittevole occorre prendere provvedimenti. Sicuramente in seguito ci saranno opportunità ulteriori, ma noi possiamo aspettare». Sempre in piano il ruolo di Ndc: «Crediamo fortemente in questa tecnologia che una volta di più si dimostra fondamentale per gestire al meglio la vendita di prodotti diversi a tariffe diverse. E sì, in Italia ci saranno passi avanti anche quest’anno». [post_title] => Weinstok, Lufthansa sull’Italia: «Capacità a +3%, ora stabilizziamo» [post_date] => 2019-05-24T14:51:37+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558709497000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353198 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => PromoTurismoFVG lo fa con i video. Come se non bastassero i prodotti di eccellenza del territorio per raccontare il turismo degli itinerari della Strada del vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia, l'agenzia di promozione turistica della regione presenta al grande pubblico alcuni video che hanno per protagonista  i sei ambiti territoriali della Strada: “da noi in Carso”, “da noi in Pianura”, “da noi sul Fiume”, “da noi in Riviera”, “da noi in Montagna”, “da noi sui Colli”. I video sono stati presentati al cinema Centrale di Udine in una serata condotta da Fede&Tinto, autori e conduttori del programma Decanter di Rai Radio 2, in cui si racconta il territorio, seguendo le sfaccettature delle quattro stagioni di vigneti, cantine, ristoranti, siti culturali e ambienti naturalistici, per riuscire a carpire l’attenzione di chi li guarda e li ascolta, anche attraverso una voce narrante che, quasi timidamente, accompagna alla scoperta dell’anima del territorio chi sa ascoltare. Gli obiettivi strategici del progetto della Strada del Vino e dei Sapori, che oggi conta già circa 300 aderenti fra produttori di vino, aziende agroalimentari, ristoranti e artigiani, sono molteplici: attrarre la nicchia di mercato che vuole vivere un’esperienza di vacanza profonda e immersa nell’enogastronomia del Friuli Venezia Giulia, creare prodotti e servizi integrati e su misura per l’enoturista che si muove sia individualmente sia in gruppi organizzati, valorizzare le attività legate al vino e agli altri prodotti del territorio, attuare azioni promozionali atte a posizionare l’offerta nel mercato di riferimento, comunicare e promuovere un contenitore unico che racchiuda le proposte del territorio e degli attori coinvolti e, infine, integrare i contenuti della Strada con la strategia promo-commerciale di PromoTurismoFVG e con le strategie di tutti gli stakeholder del territorio.     [post_title] => PromoTurismoFVG, sei video sulla Strada del vino [post_date] => 2019-05-24T12:49:42+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558702182000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353169 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Apertura di Air Italy a un possibile accordo con Alitalia sulla condivisione della continuità territoriale da Olbia. Dopo la querelle delle ultime settimana, secondo quanto pubblicato dall'Ansa, sarebbe arrivato un ok di massima alla proposta della Regione Sardegna: l'accettazione definitiva dovrà però aspettare il via libera del cda della compagnia che si svolgerà oggi. Nella lettera inviata alla Regione Sardegna, Air Italy avrebbe sottoposto una sua controproposta che prevede, rispetto alle indicazioni date precedentemente al tavolo regionale, una diversa suddivisione delle rotte tra le due compagnie. Sempre secondo quanto ripreso dall'Ansa, le rotte offerte ad Alitalia passerebbero da una a due. Una decisione che sarebbe legata al numero di aeromobili attualmente a disposizione di Air Italy. Nel caso di accettazione dell'offerta Air Italy dovrà capire se sia possibile, in poco più di una settimana, riproteggere sui propri voli i passeggeri che hanno già prenotato con Alitalia dall'1 giugno in poi. L'ex compagnia di bandiera ha dichiarato di aver già venduto sino a fine 2019 circa 70mila biglietti tra Olbia-Roma e Olbia-Milano. «Nel dettaglio - spiega l'Ansa - la proposta conferma l'esclusività delle tratte in continuità ad Air Italy sino al 31 dicembre 2019 o sino all'entrata in vigore del nuovo regime di voli agevolati che la Regione sta predisponendo dopo i rilievi arrivati da Bruxelles. Ad Alitalia, che al momento è la sola compagnia a volare in regime di continuità territoriale senza compensazioni economiche, viene offerto un volo aggiuntivo nella fascia oraria centrale della giornata per il solo periodo estivo, dall'1 giugno al 31 agosto di quest'anno. [post_title] => Apertura di Air Italy a un accordo con Alitalia sulla continuità da Olbia [post_date] => 2019-05-24T11:26:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558697214000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352411 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’assemblea dei soci di Sagat. ha nominato Elisabetta Oliveri presidente, con incarico di durata triennale. In occasione della nomina è stato approvato il bilancio 2018 del gruppo, che chiude con un utile netto di 7 milioni 689 mila euro. Elisabetta Oliveri, già membro del cda di Sagat dal 2016, ha sviluppato la propria carriera in numerose realtà imprenditoriali italiane e straniere. Fra queste, il gruppo Sirti e il gruppo Fabbri Vignola di cui è stata amministratore delegato. Ha ricoperto inoltre il ruolo di amministratore non esecutivo in varie soci18età tra cui Snam ed Eutelsat e, attualmente, Fincantieri, Erg e Gedi.  L’assemblea dei soci ha inoltre provveduto a nominare gli ulteriori componenti del consiglio di amministrazione, il cui mandato avrà durata triennale.  Il cda ha infine rinnovato la fiducia all’amministratore delegato Andrea Andorno, in carica dal 24 gennaio 2019. [post_title] => Sagat, Elisabetta Olivieri nuovo presidente per i prossimi tre anni [post_date] => 2019-05-20T09:00:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558342803000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti