24 September 2017

Emirates e flydubai: partnership a tutto campo

[ 0 ]

Emirates e flydubai siglano una partnership che va al di là del tipico accordo di code-sharing e prevede la collaborazione integrata di rete e una pianificazione coordinata. Questo nuovo modello fornirà ai clienti di flydubai la capacità di collegarsi senza soluzione di continuità alle destinazioni del network mondiale di Emirates; per i clienti di quest’ultima, invece, ci sarà la possibilità di collegarsi alle destinazioni servite dal vasto network regionale di flydubai. I due vettori svilupperanno ulteriormente il loro hub al Dubai International, allineando i loro sistemi e le loro operazioni per garantire un’esperienza di viaggio senza soluzione di continuità attraverso il moderno aeroporto, attualmente il più trafficato del mondo per i passeggeri internazionali. Emirates oggi ha una flotta di 259 velivoli widebody che raggiungono 157 destinazioni (inclusi 16 mete destinate solo al cargo); flydubai dispone invece di una flotta di 58 Boeing 737 NG che tocca 95 destinazioni. Il network combinato comprende 216 destinazioni.

La partnership sta studiando le soluzioni per ottimizzare i network e gli orari di entrambe le compagnie aeree, al fine di  aprire nuovi collegamenti tra città e offrire consumatori una maggiore scelta. Entro il 2022, il network congiunto di Emirates e flydubai dovrebbe raggiungere 240 destinazioni, servite da una flotta combinata di 380 aerei. La partnership sarà perfezionata nei prossimi mesi, con i primi accordi di codeshare attivi a partire dall’ultimo trimestre del 2017. Completamente di proprietà della Investment Corporation di Dubai (ICD), sia Emirates che flydubai sono gestiti in modo indipendente e in gruppi di gestione distinti.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti