23 May 2018

Symphony of the Seas, l’ammiraglia di Rccl piace al pubblico italiano

[ 0 ]

Symphony of the Seas è arrivata alla Spezia. L’ammiraglia di Royal Caribbean, 25esima unità della flotta e quarta unità della classe Oasis, da un mese e mezzo fa scalo in alcuni porti italiani. 230 mila tonnellate di stazza lorda, 362 metri di lunghezza, 18 ponti, 6.680 passeggeri, la nave è stata costruita grazie ad un investimenti di oltre 1 miliardo di euro. A bordo 7 quartieri diversi, dal Central Park alla Royal Promenade, l’emozionante Zip Line sospesa in diagonale lungo 9 ponti, l’ultimate abyss, lo scivolo più alto mai costruito su una nave,  i parchi acquatici. A disposizione inoltre la royal caribbean voom, la più veloce connessione internet sul mare, 20 ristoranti e bar. La nave sarà nel Mediterraneo fino a fine ottobre e da novembre l’home port sarà Maimi, da dove salperà per una stagione di crociere di 7 notti nei Caraibi. «La Symphony è il più grande spettacolo sul mare – spiega Silvio Ciprietti, responsabile commerciale Italia per Rccl – Dimensioni imponenti, ma soprattutto una grande scelta per l’intrattenimento. La nave è concepita come una destinazione: questo è il vero punto di forza». Il gruppo crocieristico sottolinea la continua crescita del mercato italiano: il prodotto Royal ed in particolare la sua internazionalizzazione piace molto ai crocieristi italiani. «Registriamo ottimi risultati per il 2018 – aggiunge Ciprietti – ma anche un buon riscontro su 2019. In quell’anno è previsto ancora un rafforzamento di Rccl nel Mediterraneo».




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti