21 September 2017

Settemari cambia tutto: quote fisse e mai più adeguamenti

[ 0 ]
Settemari, Ezio Birondi, adeguamenti,

La miglior difesa è l’attacco. Un’antica lezione che in casa Settemari hanno deciso di declinare così: nel catalogo invernale i prezzi saranno finiti al 100% e non vi saranno mai più adeguamenti di alcun tipo. 

Una’operazione che dall’operatore torinese definiscono “rivoluzionaria”, aggiungendo un tris di parole d’ordine: semplicità, trasparenza e convenienza.
«Siamo orgogliosi di presentarci sul mercato invernale, offrendo il prodotto in modo totalmente nuovo, che garantisce una trasparenza reale – afferma Ezio Birondi amministratore delegato di Settemari -. Abbiamo voluto agire pensando agli occhi di chi lo deve vendere e di chi lo vuole acquistare. Abbiamo detto basta a conteggi complicati e quote che variano a causa degli adeguamenti carburante e valutari, difficili da comprendere e da spiegare. Oggi, possiamo dire di aver cambiato letteralmente le carte in tavola del settore, permettendo alle agenzie di usare uno strumento rivoluzionario di vendita che crediamo faccia bene a tutta la filiera. “La formula della Semplicità Settemari” permette di capire, in brevissimo tempo, quale spesa deve sostenere il cliente, rassicurandolo sull’affidabilità del prezzo che, una volta calcolato, non subirà mai più variazioni».

Il totale cambiamento delle regole del gioco del tour operating è evidente fin dalle prime pagine dell’avancatalogo, dove in modo chiaro e preciso, anche grazie a un visual grafico di grande immediatezza comunicativa, viene illustrata la “Formula della semplicità Settemari”. Il messaggio: “Scegli la tua quota, aggiungi il forfait = Prezzo finito. Mai più adeguamenti!” rende subito comprensibile l’innovativa politica dell’operatore.

I riscontri si hanno velocemente anche per le prenotazioni anticipate. La tabella prezzi infatti, presenta due quote, “prenota prima”, con le formule 60 e 30 giorni e la “quota base”, alla quale va aggiunto il forfait per le spese accessorie che comprende tasse aeroportuali e oneri di trasporto, assicurazione, quota iscrizione e visto. Si tratta di un prezzo finito, che non subirà alcuna variazione e che quindi non comporterà alcun incremento di spesa per il cliente.
Il to ha pensato anche a chi viaggia in famiglia e ha seguito lo stesso criterio per i prezzi dei viaggiatori più piccoli: il primo bambino paga una conveniente miniquota, fissa e sempre valida, così come il secondo.

Grazie a un particolare accordo commerciale con Europe Assistance, inoltre, l’operatore ha incluso nel forfait l’assicurazione, comprensiva di assistenza in viaggio, il rimborso spese mediche, il risarcimento danni al bagaglio, l’annullamento del viaggio, il ritardo aereo e il rischio zero con copertura per casi di forza maggiore durante lo svolgimento del viaggio.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti