17 October 2018

Royal Caribbean affida al cantiere Mjm il refitting di Azamara Pursuit

[ 0 ]

Royal Caribbean e il cantiere navale nordirlandese Mjm hanno firmato un contratto per la ristrutturazione della nave da crociera Adonia acquisita recentemente dal gruppo Royal Caribbean e che il prossimo marzo entrerà a far parte della flotta di Azamara Club Cruise, con il nome di Azamara Pursuit. I lavori saranno eseguiti nel cantiere navale di Belfast della Harland and Wolff Heavy Industries, azienda che collaborerà con Mjm alle diverse fasi del progetto. Azamara Pursuit sarà pronta per il viaggio inaugurale nell’agosto 2018 con partenza dal porto di Southampton. Si tratta della prima commessa che Royal Caribbean affida ad un cantiere del Regno Unito e inoltre, con il contratto, per la prima volta un armatore crocieristico affida a una singola organizzazione la responsabilità della gestione di un progetto. Per il gruppo Mjm il refit di Azamara Pursuit ha le carte in regola per rappresentare un punto di svolta per l’industria marittima britannica.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275858 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La compagnia aerea privata messicana Aeromar ha scelto Amoreps Italy come suo gsa in Italia. Il gsa si occuperà di tutte le attività di sales & marketing, delle prenotazioni e delle emissioni di biglietteria per conto del vettore, che ha breve sarà presente nel Bsp Italia e in tutti i sistemi di distribuzione gds con piastrina VW. Con una flotta di 15 Atr 42 e due ATR 72, il vettore ha di recente intrapreso un'operazione di rinnovamento del suo parco macchine, grazie all'acquisizione di altri 8 aeromobili Atr (sei Atr 72-600 e due Atr 42-600), con l'opzione per altri sei. Questi aeromobili serviranno a potenziare ulteriormente la rete di collegamenti regionali della compagnia, tra cui il nuovo volo che Aeromar inizierà ad operare dal prossimo 8 giugno tra Cancun e Mérida. Oltre al nuovo collegamento, il network di Aeromar comprende tutte le più importanti destinazioni messicane, con voli da Mexico City alla volta di mete balneari (Acapulco, Veracruz, Manzanillo, Puerto Escondido, Ixtapa/Zihuatanejo, Mazatlan), siti coloniali (Merida, Puebla, Morelia, Oaxaca, Guadalajara, Villahermosa, San Luis Potosì, Tuxtla Gutierrez) e centri urbani (Reynosa, Hermosillo, Los Mochis). La compagnia raggiunge poi in esclusiva Tepic, Jalapa, Colima, Poza Roca, Piedras Negras, Ciudad Victoria, Lazaro Cardenas, oltre a due destinazioni internazionali come McAllen e Tucson. Aeromar può vantare partnership con più di 14 vettori internazionali e un accordo di codesharing con United Airlines. Dall’Italia, per i passeggeri di Aeromar sono previsti accordi di avvicinamento con Alitalia, Lufthansa e United. «L'arrivo sul mercato italiano di una compagnia in rapida espansione come Aeromar rappresenta un'opportunità per tutti gli operatori specializzati sul Messico, a maggior ragione dopo che dall'8 giugno verrà inaugurato il collegamento tra Cancun e Merida -. ha sottolineato Daniele Gaggianesi, managing director di Amoreps Italy -. Inoltre, il recente investimento che il vettore ha effettuato acquistando nuovi aeromobili dimostra la volontà di allargare ulteriormente il proprio network regionale, migliorando allo stesso tempo gli standard di qualità e di sicurezza per i passeggeri». In attesa di entrare nel Bsp Italia, tutti i voli operati da Aeromar sono acquistabili chiamando il call center di Amoreps Gsa o scrivendo a italia@aeromar.com.mx [post_title] => La messicana Aeromar si affida ad Amoreps Italy [post_date] => 2017-04-18T10:06:51+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492510011000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275852 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'ennesima settimana in salita per Alitalia è quella del referendum tra i 12.500 dipendenti della compagnia che esprimeranno il loro parere sul pre accordo raggiunto lo scorso venerdì. Se il responso sarà positivo, si andrà avanti con la manovra finanziaria degli azionisti e la garanzia pubblica su un prestito che dovrebbe essere fornita da Invitalia. Niente è scontato: il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, ha espresso una «forte preoccupazione» perché «in Alitalia c'è gente che preferisce soffiare sul fuoco e preferirebbe incendiare tutto piuttosto che sottoscrivere qualche sacrificio». Riguardo all'intervento pubblico, lo Stato, come ha confermato Delrio, parteciperà alla manovra finanziaria per il salvataggio di Alitalia con garanzie fornite da Invitalia. La manovra in cantiere è articolata su 2 miliardi, dei quali 900 milioni di "nuova finanza". All'interno di questi 2 miliardi è previsto un "contingency plan" di 400 milioni che diventerebbe operativo nel caso in cui il piano, anche per fattori esterni ed esogeni al management, non dovesse centrare gli obiettivi prefissati. Questa sorta di "cuscinetto" finanziario verrebbe sottoscritto per il 49% da Etihad Airways e per il restante 51% dagli azionisti italiani che su questa cifra, poco più di 200 milioni, vorrebbero la garanzia pubblica. [post_title] => Delrio sul referendum Alitalia: «Forte preoccupazione» [post_date] => 2017-04-18T09:58:28+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492509508000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275687 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Pegasus Airlines rilancia da Istanbul Sabiha Gokcen con l'apertura di cinque nuove rotte internazionali: si tratta di Grozny in aprile e da giugno, Samara, Nizhny Novgorod e Volgograd in Russia e Abu Dhabi. Con questa aggiunta di nuovi voli Pegasus volerà su sette destinazioni in Russia, compresi i collegamenti già esistenti su Mosca, Krasnodar e Mineralnye Vody; mentre estende la sua rete Medio Orientale a 5 destinazioni con l'aggiunta di Abu Dhabi alle sue attuali rotte del Golfo per Kuwait, Bahrain, Doha e Dubai. La rete Pegasus ora si estende su 103 destinazioni in 40 paesi. Pegasus volerà 3 volte alla settimana da Istanbul a Grozny, a cominciare dal 12 aprile; il 19 giugno per Samara e Volgograd e il 20 giugno per Nizhny Novgorod e Abu Dhabi. Il volo Istanbul-Grozny sarà operato ogni mercoledì, venerdì e domenica; mentre il volo Istanbul-Samara dal 19 giugno verrà effettuto ogni lunedì, giovedì e sabato, con tariffe a partire da 49.99 dollari per partenza dalla Turchia e da 49.99 euro per partenze dalla Russia. Il volo per Nizhny Novgorod sarà operato ogni martedì, giovedì e domenica, con tariffe a partire da 69.99 dollari per partenza dalla Turchia e a da  69.99 euro per partenze dalla Russia. Il volo Istanbul-Volgograd verrà effettuato ogni lunedì, venerdì e sabato, con tariffe a partire da soli 49.99 dollari per partenza dalla Turchia e da 49.99 euro per partenze dalla Russia. Con l'aggiunta di Abu Dhabi, Pegasus ora vola verso due destinazioni negli Emirati Arabi Uniti, compreso l’attuale volo su Dubai. Il volo da Istanbul ad Abu Dhabi opererà il martedì, giovedì e sabato con tariffe a partire da 95.99 dollari. Il volo di ritorno da Abu Dhabi opererà il mercoledì, venerdì e domenica. [post_title] => Pegasus Airlines amplia il network internazionale da Sabiha Gokcen [post_date] => 2017-04-13T11:59:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492084747000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275676 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275680" align="alignleft" width="300"] Stefania Rossi[/caption] La nuova edizione del catalogo dedicato a Russia, Kazakistan e Bielorussia del Diamante si apre con un grande evento. Si tratta dei “100 anni dalla Rivoluzione d’ottobre, da Leningrado a Mosca Sovietica”, un’esclusiva dell’operatore per celebrare questo storico anniversario. In sette giorni, oltre alle visite classiche di San Pietroburgo e Mosca, sono previsti anche dei tour tematici che ripercorrono i passi salienti di questa importante ricorrenza. A San Pietroburgo si fa un percorso tematico nella storia russa di fine Ottocento e primo Novecento, che inizia alla stazione Finlandia, dove Lenin tenne la sua prima arringa e ad altri luoghi simbolici, compresa la visita all'incrociatore Aurora che diede inizio alla Rivoluzione d’ottobre. «Sempre a San Pietroburgo si visita il museo della Storia Politica che oggi ospita una preziosa serie di reperti, documenti, bandiere rivoluzionarie dal 1917 in poi, manifesti politici, volantini, fotografie che narrano la storia della Russia tra fine Ottocento e inizio Novecento. Questa dimora, capolavoro di architettura liberty, era la sontuosa abitazione della prima ballerina del Teatro Mariinskij, Matilda Kshesinskaia e dal 1917 è diventato il quartier generale dei bolscevichi rivoluzionari» precisa Stefania Rossi, product manager Il Diamante.  Il tour costa da mille 250 euro a persona, con partenze il 25 aprile, l’1 e il 15 agosto, il 12 settembre e il 6 novembre (proprio in occasione del centenario della Rivoluzione, il 7 novembre) e comprende i voli da Milano Malpensa, la sistemazione in camera doppia in hotel, trattamento di prima colazione, le visite, la guida italiana sul posto. Per tutti i suoi viaggi di gruppo in esclusiva, Il Diamante propone il soggiorno a Mosca all’hotel Hilton Moscow Leningradskaja 5 stelle, hotel monumento di architettura della fine degli anni ’40. Seguono poi i cavalli di battaglia del Diamante, “Splendori di San Pietroburgo e Mosca”,  “I Tesori dell’anello d’Oro”, “Gran Tour della Russia”. Molto gettonati anche i minitour “Città d’inverno” e le proposte di “Russia in tasca”. Nei viaggi individuali Il Diamante ripropone ”La Nuova Russia, alla scoperta della nuova mappa artistica” o “Russia da gourmet” di 7 giorni particolarmente indicato a chi desidera scoprire la gastronomia russa. Molto importante la sezione dedicata alle crociere sul Volga, a bordo di tre navi molto diverse tra loro.  Un altro viaggio leggendario in Russia è quello a bordo della Transiberiana. Il Diamante propone dei brevi viaggi combinabili con i treni di linea, in modo da offrire un’esperienza unica ai propri clienti. Per finire due importanti novità nella sezione Russian Adventure, con due proposte dedicate all’aspetto naturale e della tradizione autentica. [post_title] => Il Diamante, viaggio evento per i 100 anni dalla Rivoluzione russa [post_date] => 2017-04-13T11:43:40+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492083820000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275570 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Jambo Group ha incontrato a Roma le agenzie di viaggio in una serata dedicata alla sua programmazione Grecia, svolta in collaborazione con l'ente del turismo e conclusa con un'ottima cena a base di prelibatezze della cucina ellenica. «Vogliamo promuovere la Grecia al di là dei luoghi classici, puntando ad esempio su Atene Contemporanea, che quest'anno per la prima volta ospita la Documenta 14, e l'offerta gastronomica rivisitata, la vita notturna - ha spiegato Kyriaki Boulasidou, direttrice dell'ente del turismo greco in Italia -. Oppure le isole di fronte al Pireo, con Idra e Spetses, la Macedonia con il Monte Olimpo e le celebri Meteore, il complesso monastico patrimonio dell'Unesco, o ancora Salonicco con le "tre dita" della penicola Calcidica: Kassandra, la parte più mondana, tra spiagge attrezzate e beach bar, Sithonia la zona incontaminata, rilassante e adatta per le famiglie, il Monte Athos, un vero e proprio museo di arte bizantina. La regione calcidica è la prima a vantare ben 52 bandiere Blu». Ed è proprio questa la punta di diamante della programmazione di Jambo Group, ampliata anche quest'anno in termini di strutture e proposte, come ha spiegato il general manager Fabio Cianci: «L'offerta in grecia è molto varia e strutturata in modo modulare. Si possono comprare i soli servizi a terra o anche i voli. I collegamenti migliori per la Calcidica sono quelli offerti da Ryanair che collega Salonicco a Roma, Milano e Bologna, per cui noi abbiamo un numero di posti a tariffa fissa. Salonicco è una meta ancora poco conosciuta ma interessante sia per qualche giorno abbinato a un soggiorno mare, sia per un city break dedicato. Il nostro catalogo modulare, parte da soli servizi a terra a cui è possibile aggiungere poi traghetti, altri transfer, voli. Non chiediamo un minimum stay e la flessibilità nelle date è una delle nostre armi vincenti. Un altro plus è la piccola guida in italiano che regaliamo ai nostri clienti. E poi, l'assistenza sul posto h24 con un corrispondete italiano che vive ad Afitos». [post_title] => Jambo Group presenta la sua Grecia con l'ente del turismo [post_date] => 2017-04-13T09:59:25+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492077565000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275490 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Passaggio di gestione per il Royal Palm Marrakech di Beachcomber: la New Mauritius Hotels Limited (Beachcomber Resorts & Hotels) ha infatti siglato lo scorso 6 aprile un accordo che, mantenendo invariate le condizioni di proprietà sotto il cappello del gruppo alberghiero mauriziano, affida a Fairmont Hotels & Resorts, dal 1° maggio 2017, la gestione della struttura in Marocco, con il nuovo nome di Fairmont Royal Palm Marrakech. «Il Royal Palm Marrakech è un resort veramente unico e siamo orgogliosi di aver affrontato con ottimi risultati un periodo reso particolarmente complesso dalla contingente situazione geopolitica. Siamo certi che la gestione di Accor, contribuirà a confermare il Fairmont Royal Palm Marrakech come il resort più prestigioso del Marocco» ha dichiarato Gibert Espitalier-Noel, ceo New Mauritius Hotels Limited. «Beachcomber Resorts & Hotels desidera ringraziare uno a uno tutti i suoi partner per il loro incondizionato supporto, che ha reso il Royal Palm Marrakech una pietra miliare nel settore dell'ospitalità alta gamma del Marocco».     [post_title] => Beachcomber affida a Fairmont Hotels la gestione del Royal Palm Marrakech [post_date] => 2017-04-12T10:46:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491993987000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275470 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Villaggio medievale trasformato in hotel diffuso, La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena è entrato nella Curio Collection by Hilton, che raggruppa in tutto il mondo 30 hotel e resort indipendenti apprezzati per la propria unicità. Prima struttura Curio Collection by Hilton in Italia, il resort sorge a 12 chilometri da Siena (Patrimonio dell'Umanità nonché una delle destinazioni turistiche più apprezzate d’Italia) e comprende 99 camere di cui 12 suite come la residenza Canonica, che dispone di nove camere da letto, un salone e un giardino. Il ristorante La Voliera ha una terrazza dove si può cenare a lume di candela con vista  sulle colline di Siena, mentre The Buddha Spa utilizza acque termali naturali incanalate all’interno di vasche decorate da colonne classiche e vasi antichi. Fa parte della struttura il Royal Golf Bagnaia, primo campo da golf a 18 buche in Toscana, progettato dal rinomato architetto Robert Trent Jones Jr. La Bagnaia è una location perfetta per matrimoni numerosi (fino a 250 invitati), grazie alla più grande sala da ballo senza pilastri di tutta la regione, con vista sul campo da golf e la campagna. Inoltre, le cinque sale meeting nel Centro Congressi possono ospitare fino a 450 persone. «Siamo onorati di dare il benvenuto tra le proprietà di Curio Collection by Hilton a un incredibile resort che esalta tutto il meglio che la Toscana ha da offrire» ha affermato Mark Nogal, Global Head di Curio Collection by Hilton e Tapestry Collection by Hilton. Su una superficie di 1.100 ettari, il resort ha l’aspetto di un villaggio medievale, suddiviso in diversi edifici e due borghi principali: Borgo La Bagnaia e Borgo la Filetta. Per poter usufruire subito di numerosi benefit (tra cui sconti esclusivi, Wi-Fi gratis, e punti fedeltà per ottenere notti gratuite), gli ospiti si possono iscrivere su Hilton Honors e prenotare direttamente tramite i canali preferenziali Hilton al sito labagnaiaresortsiena.curiocollection.com. [post_title] => La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena entra nella Curio Collection di Hilton [post_date] => 2017-04-12T09:03:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491987816000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275371 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All'appuntamento con l'estate del suo venticinquesimo anno di attività, King Holidays arriva con nove cataloghi tra cui il monografico sulla Giordania, l'incremento dei tour in Portogallo e nell'arcipelago delle Azzorre, il potenziamento degli itinerari in Gran Bretagna e Irlanda. Queste e altre novità sono accompagnate dal consolidamento del lungo raggio e dalla disponibilità garantita anche in alta stagione di voli e servizi. «Mai come quest'anno abbiamo puntato sulla diversificazione, che ci permette di ripartire il rischio di impresa su 60 destinazioni, dall'India al Giappone, dal Madagascar alla Colombia» ha spiegato Barbara Cipolloni, product manager dell'operatore, incontrando ieri a Milano la stampa di settore. «Restano però in primo piano le nostre mete storiche - Spagna, Portogallo, Giordania, Marocco e Malta - tutte oggetto di cataloghi monografici, con proposte di tour organizzati, city break, viaggi individuali e self drive». I numeri di King Holidays danno un'idea della solidità dell'operatore, che fa parte del colosso turistico Springwater Tourism: 500 mila clienti, nove cataloghi cartacei, cinque product manager, due sedi e due booking (Milano e Roma). «Nei primi tre mesi del 2017 il fatturato è cresciuto del 15%, con un'ottima performance dell'oceano Indiano e incrementi a due cifre di India, Nepal, Argentina e soprattutto Malta, che proponiamo con voli diretti da Roma, Milano, Napoli, Catania e Palermo». Nella strategia commerciale di King Holidays le agenzie di viaggio rivestono un ruolo di primo piano: «Organizziamo regolarmente workshop e 5/6 educational all'anno - l'ultimo in ordine di tempo si è svolto in Marocco - ma invitiamo le agenzie anche direttamente nelle nostre sedi in occasione di giornate a tema dedicate alle singole destinazioni» ha poi aggiunto Paola Saccucci (a destra nella foto con Barbara Cipolloni), responsabile commerciale dell'operatore. «Alle duemila agenzie con cui lavoriamo in Italia - di cui cento fidelizzate attraverso il progetto King Royal Club - proponiamo inoltre i fam trip di lungo raggio del progetto King & Go, che prevede un contributo economico ma anche la possibilità di portare con sè un accompagnatore a fronte di un piccolo supplemento». Da segnalare inoltre i tour in Bulgaria, Israele, Inghilterra e Grecia Classica contenuti nel catalogo "Viaggi culturali e di gruppo", il potenziamento delle Galapagos, i tour a partenza garantita in Marocco accompagnati da week end a Marrakech e soggiorni mare ad Agadir, ma anche le proposte in Giordania, con trekking, pernottamenti nel deserto, soggiorni benessere sul mar Morto e vacanze mare ad Aqaba, sul mar Rosso. Infine il catalogo "Viaggi di nozze", con proposte che spaziano dagli Stati Uniti alla Polinesia, dal Messico al Sudafrica, ma anche Zanzibar, Tanzania e il Mediterraneo, con Cipro, Santorini, Malta e Minorca. [post_title] => King Holidays, il mondo raccontato in nove cataloghi [post_date] => 2017-04-11T14:34:52+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491921292000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275380 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_172767" align="alignright" width="300"] Massimo Tocchetti[/caption] Lo scenario internazionale dei viaggi di alta gamma è in una fase di radicale trasformazione: se ne è occupato il convegno “The New Way of Luxury” organizzato da Aigo - società di marketing e comunicazione per turismo, trasporti e ospitalità - nell’ambito di Bit 2017, presentando in anteprima la ricerca a cura di Wouter Geerts, Senior Travel Analyst di Euromonitor, dal titolo "Post-Luxury Travel: The Changing Expectations of Luxury Travellers". Le evidenze degli studi sono state poi commentate da Joakim Everstin (Sabre), Antonella Bertossi (Global Blue), Maurizio Saccani (Rocco Forte Hotels), Mimma Posca (Ceo, Vranken-Pommery), con la conduzione di Ettore Mocchetti, direttore di Condé Nast Traveller e AD. Tutti gli esperti concordano: il luxury travel è in crescita. Secondo Geerts, gli hotel di categoria superiore attraggono sempre più visitatori; in particolare, il segmento "affordable luxury" è destinato a crescere. Per Antonella Bertossi anche le vendite tax free stanno vivendo un momento di ripresa, grazie all’aumento di spesa dei turisti russi che sono tornati a viaggiare in modo importante; segno positivo anche per un prodotto di lusso per antonomasia come le bollicine secondo Mimma Posca. Si può parlare a buon titolo di "democratizzazione dell’esperienza di lusso" alla luce dell’incremento della capacità di spesa della fascia media, come indicato da Euromonitor. «La tecnologia sta trasformando l’esperienza del viaggio molto rapidamente. Dai robot umanoidi che accolgono e registrano gli ospiti in hotel alle vacanze virtualmente immersive fino ai chatbot basati sull’intelligenza artificiale con tratti di personalità ben definiti - ha detto Joakim Everstin, Head of Innovation per Sabre in EMEA. - Grazie all’abbondanza di tecnologia cui tutti noi abbiamo accesso, il viaggio sta diventando un’esperienza sempre più fluida, più personalizzata e più interattiva, soprattutto nel caso dei viaggi di lusso, dove il concetto di status va sempre meno verso “quello che ho” e molto di più verso “quello che sono”. Sabre esplora tutte le nuove tecnologie che si affacciano sul mercato per trovare il modo migliore di implementarle nell’industria dei viaggi, con l’obiettivo di migliorare l’intera esperienza e renderla esclusiva, sartoriale». Per Maurizio Saccani (Rocco Forte Hotels), l’industria dell’ospitalità ha raggiunto le vette dell’eccellenza al punto tale che si può fare la differenza solo sul piano del servizio, fattore immateriale. Pertanto per rendersi riconoscibili bisogna investire nello human touch, ovvero nell’approccio personalizzato con il cliente. In un’ottica di evoluzione del servizio sono esemplificative le attività mirate a sviluppare la rete dei servizi accessori come, ad esempio, gli eventi e le iniziative su misura per i clienti del gruppo Vranken-Pommery nelle cantine a Reims e le nuove lounge a Milano e Roma di Global Blue Italia, realizzate per accogliere i clienti e garantire il rimborso delle tasse pagate con lo scontrino direttamente in città e non in aeroporto. Secondo Wouter Geerts, «gli hotel di lusso hanno sofferto in maniera minore dell’aumento degli affitti da parte dei privati, che hanno sottratto quote di mercato agli alberghi tradizionali, in particolare nelle città. Il 2015 e il 2016 sono stati anni ottimi per il segmento più alto dell’offerta. Gli hotel di medio costo, invece, hanno registrato una crescita modesta. Si prevede che, in termini di vendite, gli hotel di lusso registreranno il 2,9% di crescita media annua tra il 2016 e il 2020». «E’ risaputo che la vecchia concezione del lusso, legata all’esibizione di status e a un consumismo appariscente, ha ormai lasciato il posto a valori connessi alla sfera personale come la disponibilità di tempo per sé, la gratificazione di aspettative e passioni, la possibilità di condividere emozioni e momenti con persone care» ha commentato Massimo Tocchetti, Presidente Aigo e Chairman di Pangea Network. «Tutto ciò si traduce in esperienze quanto più uniche e gratificanti e in un nuovo concetto di servizio che il viaggiatore di alta gamma ricerca. Esiste una profonda riscoperta delle tradizioni e della cultura propria dei territori e delle genti. Sono pertanto vincenti quei paesi in grado di offrire unicità, qualità e artigianalità, oggi percepita come vera espressione del lusso a fronte della standardizzazione (o globalizzazione) di prodotti e servizi. Va anche rilevata la crescente importanza che gli high spender attribuiscono all’arte, in tutte le sue forme, che sempre di più costituisce un fattore di grande importanza nella scelta di luoghi e destinazioni. Se numerosi sono i Paesi che possono ambire ad accogliere una clientela alto spendente, l’Italia ha nel proprio Dna le caratteristiche atte a soddisfarla ed è chiamata, quasi obbligata, a giocare le proprie carte in questa partita. Ma per farlo con successo è necessario comprendere e anticipare le reali esigenze e le tendenze che caratterizzeranno il mercato» Conclude Tocchetti: «Aigo ha sentito il dovere di dare il proprio contributo creando un osservatorio che si occuperà di studiare i trend di un mercato globale in continua crescita e il comportamento del consumatore dei viaggi di alta gamma (di oggi e domani) attraverso studi e ricerche, scambi di visioni, esperienze e progetti di professionisti specializzati in diversi ambiti. "The New Way of Luxury" è la prima espressione di quello che idealmente diventerà un appuntamento annuale e un momento di incontro tra professionisti e imprenditori che operano nel mercato dell’alto di gamma». [post_title] => I nuovi trend del luxury travel, convegno Aigo a Bit 2017 [post_date] => 2017-04-11T13:46:29+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491918389000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti