25 April 2019

Patanè: presto in arrivo un’altra acquisizione sul fronte business travel

[ 0 ]

«A me piacciono i pirati, perché sono predatori veloci. Amo attaccare dove c’è business. C’è un‘opportunità in Polonia? Allora do il via a un’operazione da 100 milioni di euro, così differenzio il mercato e mi paro anche da eventuali rallentamenti in Italia». Il riferimento di Luca Patanè è alla partnership con il tour operator polacco Itaka, che ha portato la sua compagnia aerea Blue Panorama ad aprire recentemente due basi a Varsavia e Katowice. Ma il presidente del Gruppo Uvet è un vero fiume in piena, tanto da confermare il prossimo annuncio di un nuovo acquisto italiano nell’area business travel: «Non posso però aggiungere altro, perché devo rispettare le procedure imposte dall’Antitrust».

Seduto all’interno di una tenda beduina piantata nei pressi della nuova proposta di Marsa Matrouh, il SettemariClub Carols Beau Rivage, Patanè ne ha davvero per tutti: «Il reddito di cittadinanza e il decreto dignità sono misure poco tempestive. Non era il momento di farle», dice punzecchiando il governo a margine del Settemari Travel Festival.

Il rallentamento dell’economia nazionale invece non lo preoccupa affatto: «L’Italia non sta andando bene, perché va male anche il resto del mondo. Ma c’è luce in fondo al tunnel. Recentemente ho partecipato al convegno Ambrosetti sul Lago di Como e si respirava aria positiva. Sullo scenario globale non si scorgono gli ingredienti che fanno presagire una recessione di lungo periodo: niente bolle speculative e neppure un eccesso di disoccupazione. Anche la questione Cina – Usa si sta risolvendo. In fondo l’una ha bisogno dell’altra. A seguire ci sarà un nuovo round di negoziazioni tra Stati Uniti ed Europa e pure le nostre relazioni con Oltre-oceano sono destinate a migliorare in breve tempo».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti