16 November 2018

La montagna di Valtur raccontata per immagini su Travelgram.it

[ 0 ]

valtur_marilleva_dolomiti_facciata-esterioreSu Travelgram.it, dal 19 dicembre al 26 gennaio, sono apparse le immagini degli Instagramers inviati nelle strutture Valtur di Pila, Sestriere e Marilleva: un messaggio social che, tradotto in numeri, è apparso sullo smartphone di oltre 10 milioni di potenziali turisti, con un 8,9% di interazioni dirette pari a circa 975 mila. «Due dati che – dichiara Manuel Gruni, fondatore della piattaforma – seppur diametralmente opposti sono di pari rilevanza, poiché le visualizzazioni, un po’ come lo share televisivo, equivalgono a quante volte lo spot/post è passato sotto gli occhi dell’utente; mentre le interazioni ci indicano quante persone si sono interessate direttamente al contenuto promosso». Valtur scommette sul “Live”, un catalogo vivente in continua evoluzione raccontato dagli scatti di chi realmente è in destinazione, i protagonisti dell’hashtag #vitavaltur.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276256 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna l’imbarco del bagaglio avviene in self-service in meno di un minuto grazie ai terminali Scan&Fly bag drop di Sita, specialista IT nel settore del trasporto aereo. L’aeroporto di Bologna è il primo scalo italiano a installare i terminali Scan&Fly di Sita; inizialmente proposto ai passeggeri Ryanair – che presso lo scalo opera su più di 20 destinazioni con 170 voli alla settimana – l’uso della nuova tecnologia self-service sarà poi esteso alle altre aerolinee. Le unità Scan&Fly ampliano le opzioni self-service di Sita a Bologna, dovec all’inizio di quest’anno sono stati introdotti gli e-Gate automatizzati per i controlli di frontiera, permettendo ai passeggeri un transito senza intoppi, completamente automatizzato.  Nazareno Ventola, Ceo dell’Aeroporto di Bologna, ha dichiarato: «Con oltre 7 milioni di passeggeri, nel 2016 l’aeroporto di Bologna è stato lo scalo a più rapida crescita fra i 15 più trafficati d’Italia; in otto anni abbiamo visto il volume del traffico crescere a un ritmo di due volte più rapido di quello registrato in media negli altri scali nazionali. La tecnologia è un supporto indispensabile per fare fronte a questi numeri. La soluzione di Sita per l’imbarco bagagli self-service è l’ultima di una serie di opzioni che stiamo sviluppando per offrire ai passeggeri un’esperienza di viaggio positiva, senza intoppi né sforzi, con un diretto beneficio sulle operazioni delle compagnie aeree e sulla gestione dei flussi di viaggiatori». [post_title] => Imbarco bagagli self service firmato Sita all'aeroporto di Bologna [post_date] => 2017-04-21T13:46:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492782379000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276114 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Il Tibet è ormai in rapido cambiamento: la presenza cinese ha fortemente condizionato la cultura tibetana, il Dalai Lama ha dovuto lasciare Lhasa e ora vive a Dharamsala, in India, dove cerca di mantenere viva la cultura del proprio Paese. La presenza cinese ha modernizzato il Paese nel campo delle telecomunicazioni e della rete stradale, ma un viaggio in Tibet riserva ancora un affascinante spaccato della vita che si svolge nei monasteri, consente di vivere il fascino di spazi immensi, altissime montagne e una solitudine dove la natura esprime se stessa in tutta la sua potenza» sostiene Willy Fassio, titolare di Tucano Viaggi Ricerca, il tour operator torinese con oltre 30 anni di esperienza nell'organizzazione di viaggi in Tibet. Per la prossima estate l'operatore ha previsto diverse partenze con accompagnatore professionista dall'Italia, che conosce i segreti e le particolarità della destinazione e favorisce la migliore coesione all'interno del gruppo. Un esempio di itinerario è "Nepal e Tibet - Nel regno del cielo" di 16 giorni, dal 9 al 24 luglio, con quote a partire da 4 mila 350 euro. Gli esperti Patrizia Corona e Roberto Tessaro, del settore operativo Asia di Tucano Viaggi Ricerca, sono a disposizione per progettare la migliore soluzione di viaggio. [post_title] => Tucano Viaggi Ricerca, Tibet e Nepal con accompagnatore dall'Italia [post_date] => 2017-04-20T12:03:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492689822000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276135 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_276136" align="alignright" width="300"] Paola Frigerio[/caption] Rubriche di viaggio, nuove tendenze sulle vacanze e ovviamente una raccolta di viaggi segmentati per target. Il tutto con tariffe “wow”. E’ in distribuzione in tutte le agenzie Frigerio Viaggi Network il Magalogue Wow 2017, nuovo catalogo del network e supporto vendite completo. «Si tratta di un vero e proprio magalogue interamente firmato Frigerio – commenta Paola Frigerio, direttrice Frigerio Viaggi Network -. È uno strumento pensato per stimolare la curiosità e il desiderio di vacanza nei viaggiatori e allo stesso tempo uno strumento commerciale per rafforzare la relazione con i clienti nuovi e fidelizzare ulteriormente coloro che hanno già acquistato presso il punto vendita». L’idea è anche quella di far provare l’emozione del viaggio ancora prima della partenza, «visualizzando le immagini di prodotto, attraverso la app Frigerio Viaggi, si attivano contenuti multimediali emozionanti – aggiunge la direttrice -. Una vera innovazione per i network studiata appositamente per andare incontro ad un mercato sempre più evoluto e attento alle novità digitali». Visualizzando l’immagine di copertina o una banconota da 50 euro, sarà possibile beneficiare dei vantaggi per prenotazione anticipata fino al 30 aprile, con lo storno delle quote di iscrizione e fino al 31 maggio, con l’abbattimento di una quota per camera. La app Frigerio Viaggi Network, scaricabile da IOS e Android, è totalmente gratuita e già potenziata con la tecnologia di realtà aumentata. Il magalogue WOW è visualizzabile dalla homepage del sito www.frigerioviaggi.com e dai siti di tutte le agenzie del network. [post_title] => Frigerio: in distribuzione il Magalogue Wow 2017 [post_date] => 2017-04-20T11:44:18+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492688658000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276110 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuove partnership per Boscolo che ha realizzato una campagna pubblicitaria in sinergia con l’Ente del Turismo Irlandese che sarà diffusa sul circuito di schermi televisivi degli aeroporti e delle metropolitane nelle principali città italiane. Un video ricco di immagini emozionali ed evocative che in pochi secondi trasporta chi lo guarda in un mondo ricco di storia e leggende. Il video non solo promuove l’Irlanda, ma anche l’incredibile offerta di Viaggi di Boscolo il  Gran Tour dell’Irlanda, 11 giorni per andare alla scoperta di questa terra ricca di verde e mitologia. Questa operazione offrirà a Viaggi di Boscolo e all’Ente Irlandese una copertura nazionale e una audience davvero importante: 5.925 schermi, in 1.225 touch point per raggiungere ogni settimana un pubblico di 20 milioni di persone. Niamh Kinsella, Direttore per l’Italia di Turismo Irlandese dichiara: «Siamo molto felici di questa collaborazione con Boscolo – commenta Niamh Kinsella, direttore per l’Italia del turismo irlandese - che vede promuovere i loro programmi Irlanda in tutta Italia. Essere presente nella programmazione di Tour Operator prestigiosi come Boscolo è fondamentale per lo sviluppo del turismo verso la nostra destinazione». [post_title] => Boscolo: al via una campagna con l’Ente del Turismo Irlandese [post_date] => 2017-04-20T10:53:35+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492685615000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275878 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lusso, natura, gastronomia e benessere: sono gli atout su cui punta Shamwari Game Reserve per incentivare il segmento nozze. Situata a poca distanza da Port Elizabeth, in Sudafrica, su un'area di 25.000 ettari di paesaggio verdeggiante e malaria-free a poca distanza da Port Elizabeth, il resort è una destinazione ideale per gli amanti della natura e per chi desidera praticare un turismo fair, equo per le popolazioni locali e interessato al benessere della fauna e della flora autoctone, ma anche per chi desidera immergersi nella natura senza rinunciare al lusso e alle comodità. Raggiungibile da Cape Town con un breve volo e a soli 75 km da Port Elizabeth, è ideale per gli sposi che scelgono di trascorrere in Sudafrica il proprio viaggio di nozze: un safari di lusso rappresenta infatti il completamento ideale di un viaggio lungo la Garden Route o di un soggiorno a Città del Capo. Shamwari ospita infatti non solo i Big 5 africani e 5 dei 7 biomi presenti in Sudafrica, ma garantisce ai visitatori la possibilità di partecipare ad attività di educazione ambientale; la presenza di una ricca fauna locale, unita alla professionalità delle guide e all’estrema varietà dei paesaggi, consente di vivere l’esperienza di un safari di altissima qualità. A completare l’offerta per il segmento honeymoon l’elevato livello delle accommodation, in particolare del Bayethe tented lodge, una struttura tendata di grande charme con autentiche suite dallo stile contemporaneo, curate in ogni dettaglio e provviste di ogni comfort, dalla piscina privata alla sauna fino all’amaca, in grado di creare un’atmosfera romanticissima e avvolgente, e il Lobengula lodge, costruito ad immagine dei kraal tradizionali, un lodge di grande stile provvisto di 6 eleganti suite dotate di piscine private, caminetti e di un portico che affaccia direttamente sulle valli e sulle montagne circostanti; il Lobengula lodge è anche fornito di spa, area fitness e di un ristorante dove gustare piatti di alta gastronomia, in grado di trasformare una luna di miele in un’esperienza esclusiva che coinvolge tutti i sensi. Proposta ideale per gli sposi in luna di miele, la Safari SPA Experience, una serie di trattamenti di coppia per il benessere del corpo, della mente e dell’anima. [post_title] => Shamwari Game Reserve: viaggi di nozze tra safari e spa di lusso [post_date] => 2017-04-18T11:58:51+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492516731000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275863 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275869" align="alignleft" width="300"] Federico Gallo[/caption] Settemari lancia “Cuba, libera la tua voglia di vacanza”, promozione dedicata al pubblico e attiva fino al 31 maggio 2017. Per lo sviluppo dell’operazione, la divisione marketing guidata da Chantal Bernini ha collaborato già dalla fase progettuale con l’ente del turismo di Cuba e con la catena alberghiera Iberostar. La stagione estiva sta producendo buoni numeri e il to ha deciso di creare un’azione b2c per dare un ulteriore impulso alle vendite. «Siamo molto soddisfatti dell'andamento della destinazione. Da Natale alla data corrente abbiamo registrato oltre 2 mila passeggeri e un volume di fatturato che sfiora i 3 milioni di euro. Un altro dato interessante sono gli ottimi indici di gradimento de nostri SettemariClub: l’ammiraglio Iberostar Tainos evidenzia una percentuale complessiva del 90%, con un apprezzamento particolare per la spiaggia, il cuoco italiano e i giardini. L’esotico e informale Iberostar Daiquiri supera l’80% con indici elevati per la spiaggia, l’animazione e i giardini. Ultra-apprezzati anche i SettemariStar, hotel di eccellenza, rispettivamente, in ciascun polo. Fa inoltre piacere constatare dai questionari dei clienti che ben il 65% ha viaggiato per la prima volta con noi e il 97% dichiara che certamente “viaggerà ancora con Settemari”. Il soggiorno a Cuba firmato Settemari si dimostra un’esperienza fidelizzante. Anche alla luce di questi indicatori, la partnership con Iberostar e Blue Panorma esprime un grande gioco di squadra con la soddisfazione del cliente al centro» commenta Federico Gallo, direttore prodotto Settemari. Ancora una volta, Settemari ha privilegiato web e social media con un piano che associa differenti canali. Punto di forza della formula è la combinazione tra immagini coinvolgenti, caratterizzate da interventi grafici accattivanti e l’entità dello sconto di 300 euro a camera. «Ancora una volta ci rivolgiamo al pubblico e ci impegniamo per portarlo in agenzia. Il potenziamento degli strumenti di vendita a disposizione delle adv con promozioni b2c studiate ad hoc è imprescindibile per conquistare nuove fette di mercato e per questo abbiamo studiato una campagna specifica legata all’estate. Siamo soddisfatti di questa operazione perché è frutto di una collaborazione tra Settemari e due partner importanti come l’ente del turismo di Cuba e la catena alberghiera Iberostar, proprietaria dei nostri SettemariClub Iberostar Daiquiri e Tainos» commenta Chantal Bernini, marketing manager Settemari. [post_title] => Settemari in pista con "Cuba, libera la tua voglia di vacanza" [post_date] => 2017-04-18T11:24:06+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492514646000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275832 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un sogno lungo 21 anni diventato, ora più che mai, realtà. Si chiama Australian Travel ed è il progetto di Agatino Falco, agente di viaggio di mestiere, esploratore del mercato e del mondo per passione.  Australian Travel, prima agenzia specializzata, ora tour operator, è una di quelle rare realtà che riesce a unire lo spirito “sartoriale” con le esigenze tecnologiche e strutturali che un mercato sempre più dinamico, come quello del travel, impone. «Spesso sento dare per assodato, quasi fosse un assioma, il concetto specializzazione uguale artigianalità – racconta Falco -. Pur non trovando nulla contro un mood più artigiano, penso anche che ci si può specializzare in maniera strutturata, offrendo un supporto di alto profilo, offrendo un sistema di ricerca in real time, con integrazioni xml e non trascurando le coperture assicurative». Così si viaggia in casa Australian Travel, con tour e itinerari nel Pacifico, ovvero Australia, Nuova Zelanda, Isole Fiji, Isole Cook, Nuova Caledonia, Polinesia Francese ma anche combinati più ricercati che spaziano dall’Australia al Giappone. «Ci rivolgiamo al mercato e ai clienti con la consapevolezza di una trasparenza assoluta – tiene a precisare Falco -. Possiamo soddisfare le richieste di ogni tipologia di clientela, abbiamo anche itinerari rivolti a clienti con disabilità, grazie anche alla preparazione e all’ospitalità della gente che vive e lavora nell’industria turistica dei Paesi che proponiamo». Il solo vero “limite” in casa Australian Travel è quello temporale. «Le nostre proposte, sia per le destinazioni lontane da raggiungere, sia per come sono impostate, necessitano di tempo – conclude il titolare -, difficilmente sono pensabili itinerari da meno di 3 settimane o un mese».   [post_title] => Il sogno australiano di Agatino Falco [post_date] => 2017-04-14T12:23:09+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492172589000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275804 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Principato di Monaco conferma il suo buon posizionamento sul turismo d’affari, dopo gli ottimi risultati registrati nel 2016 e lancia per il 2017 una nuova campagna corporate che riprende il fil rouge di quella precedente. Una campagna moderna per mercati in continua evoluzione, che evidenzia i punti forti del Convention Bureau attraverso giochi di parole che capovolgono in tono umoristico i luoghi comuni della destinazione. Expertise, servizio, talento, su misura, sono le key words tradotte in immagini e slogan incentrati sulla nozione di accoglienza e creatività. Il payoff non cambia e si pone come perfetta continuazione del precedente: "Your event needs Monaco", "Scegliere Monaco significa avvalersi di un expertise che farà del vostro evento un successo".   La nuova campagna presentata in occasione del salone Heavent Meeting di Cannes il 19 e 20 aprile 2017, seguito da Imex a Francoforte, in calendario dal 16 al 18 maggio 2017. Per maggiori informazioni: www.monaconventionbureau.com [post_title] => Al via la campagna corporate "Your event needs Monaco" [post_date] => 2017-04-14T10:45:29+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492166729000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275571 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Debutterà domani, 14 aprile, il nuovo Gotthard Panorama Express. L'ultimo dei treni panoramici della Svizzera sarà protagonista di un inedito pacchetto di viaggio che conduce da Lucerna a Flüelen, in battello a vapore sul Lago dei Quattro Cantoni, per poi proseguire sul rinnovato treno panoramico fino a Lugano, sfruttando la vecchia tratta del San Gottardo, «che lo scorso anno è stata ridimensionata in termini di traffico, dopo l'apertura della galleria di base - spiega Armin Weber, responsabile traffico internazionale delle Ferrovie Federali Svizzere -. Ci siamo chiesti come poter valorizzare questa zona, dai paesaggi particolarmente affascinanti, che arriva fino al cuore della Svizzera, collegando diversi siti di interesse storico, come il Rutli, la pietra di Schiller e la cappella di Tell». Ecco allora l'idea di un treno panoramico, secondo il concetto di "slow mobility" che conduce alla scoperta di questa regione: «Cinque carrozze, di cui tre panoramiche in prima classe con ampie vetrate per godere appieno del paesaggio, e una con finestrini abbassabili per poter fare fotografie. Inoltre, nella storica galleria del Gottardo, la velocità del treno viene ridotta fino a 5 km orari e vengono abbassate le luci così da vedere le immagini proiettate sulle pareti della galleria che ripropongono alcuni momenti della costruzione del tunnel nel 1882». I passeggeri possono anche scaricare una app georeferenziata che consente di ottenere le informazioni sui luoghi che si stanno attraversando, con spiegazione dei punti di interesse. Il treno circolerà nei fine settimana dal 14 aprile al 22 ottobre 2017 e tutti i giorni dal 3 luglio al 20 ottobre: 250 i posti disponibili su ogni convoglio, di cui 162 nelle carrozze panoramiche. «Il prodotto, ideale per il mercato interno svizzero, è sicuramente di grande appeal anche per quello italiano, sia come escursione a sè sia in abbinata ad un weekend a Lucerna». In Italia i tour operator che offrono i pacchetti turistici dedicati al Gotthard Panorama Express sono Adrastea Viaggi e Il Girasole Viaggi. [gallery ids="275603,275604,275605,275606,275607,275608,275609,275610,275611"] [post_title] => Debutta domani il Gotthard Panorama Express [post_date] => 2017-04-13T12:37:52+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492087072000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti