23 April 2018

King Holidays rilancia il Marocco con un famtrip e un nuovo catalogo

[ 0 ]

KingKing Holidays torna ad investire sul Marocco con un progetto di formazione per il trade realizzato in collaborazione con l’Ente nazionale per il turismo del Marocco. L’iniziativa, che ha coinvolto 16 agenti di viaggio da tutta Italia, è stata dedicata alla regione del Grande sud, tra le più autentiche e suggestive del Paese. Accompagnato da Paola Saccucci e Sergio Carrè, sales manager King Holidays, il gruppo è partito da Marrakech per poi solcare le dune del Sahara in 4×4 e assistere all’alba nel cuore del deserto. Successivamente il circuito è proseguito alla volta dell’oasi di Tineghir e della Strada delle Mille Kasbah, fino alle impressionanti gole del Todra. Immancabile anche la tappa a Ouarzazate e alle kasbah di Taourirt, e gran finale a Marrakech, con due serate al ristorante di charme Le Salama, con skybar panoramico sulla Medina, e al Palais Jad Mahal, ristorante tradizionale che offre musica e spettacoli dal vivo. Ha partecipato anche Royal Air Maroc, con i suoi collegamenti aerei per Marrakech da Roma, Milano e Bologna via Casablanca: il vettore raggiunge il Marocco anche da Venezia e Torino e ha annunciato per fine marzo l’apertura di un volo da Napoli. Barbara Cipolloni, product manager di King Holidays, ha dichiarato: «La regione del sud, grazie al potenziamento dell’offerta alberghiera, è una valida alternativa per chi ha già visitato Marrakech e le altre città imperiali. L’itinerario che abbiamo proposto ricalca il nostro programma “Sud & Kasbah” di 8 giorni, disponibile sia con partenze di gruppo che su base individuale». La prossima settimana sarà in distribuzione in tutte le agenzie di viaggi un catalogo monografico, che conterrà anche short break a Marrakech e soggiorni mare a Essaouira e Agadir. «L’organizzazione di un educational con King Holidays rappresenta per l’Ente il mezzo più adatto per mostrare l’affidabilità e la sicurezza del Marocco» ha commentato Jazia Santissi, direttore dell’Ente nazionale per il turismo del Marocco.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti