24 April 2018

I Grandi Viaggi cavalca la svolta tecnologica con Tmt

[ 0 ]
Gianluca Resmini con Cristina Spampinato

Gianluca Resmini con Cristina Spampinato

Con il lancio della piattaforma Tmt – Tailor Made Travel – I Grandi Viaggi ha avviato un nuovo corso anche sul fronte della tecnologia. «Il progetto Tmt, operativo già dalla fine del 2016 – spiega il chief operating officer, Gianluca Resmini – è in costante implementazione. La piattaforma è già completamente operativa su molte destinazioni nel portafoglio del tour operator, a partire da Stati Uniti e Canada, Oriente e Paesi del Golfo. Australia e Pacifico verranno caricati a breve, per arrivare poi anche all’America del Sud, new entry del 2017. In fase di realizzazione anche la possibilità per le agenzie di prenotare direttamente dal sito, che verrà garantita a una selezione di punti vendita che più assiduamente collaborano con noi sui 4 mila totali». Sempre sul tema della distribuzione, I Grandi Viaggi copre capillarmente tutte le regioni italiane, forte di una rete di 21 promoter attivi sul territorio. «Accanto a Tmt, continuiamo comunque a puntare molto sul booking tradizionale; le nostre sono pratiche di un certo spessore e il contatto umano è spesso determinante per chiarire tutti gli aspetti e i dettagli di un prodotto di qualità elevata, destinato come da nostra tradizione a una clientela di target medio-alto». Fra le novità, l’iniziativa che al gadget tradizionale per i clienti sostituisce una quota che I Grandi Viaggi regala all’agenzia al momento della conferma della pratica in modo tale che sia l’adv stesso, sulla base delle preferenze del proprio cliente, a scegliere l’omaggio che ritiene più gradito.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti