19 July 2019

Cracovia, destinazione a cinque stelle secondo Sos Travel

[ 0 ]

cracoviaSu 4 mila 585 esperienze di vacanza effettuate dagli inglesi in 47 destinazioni in Europa, la città di Cracovia ha totalizzato un punteggio positivo pari al 94% degli intervistati. Lo comunica il tour operator Sos Travel, specializzato nelle destinazioni dell’Europa dell’Est e la Russia, che riporta il sondaggio effettuato dalla rivista di viaggi Which? e l’associazione dei consumatori inglese. La città ha segnato il punteggio massimo di cinque stelle per la sua accoglienza, per il cibo e le bevande tradizionali e soprattutto per il rapporto qualità-prezzo: una camera d’albergo in genere costa circa 70 euro e il costo di un autobus dall’aeroporto al centro della città è inferiore a 1,20 euro. Cracovia ha battuto alcune tra le mete di vacanza più gettonate, come Milano e Napoli, che invece si trovano in posizione intermedia della classifica, con il 62% e il 64%. A differenza di altre città polacche, Cracovia è rimasta indenne dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e così può vantare un centro storico ricco di eleganti edifici antichi, parte del Patrimonio mondiale dell’Unesco.

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353700 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sas ha ceduto la propria partecipazione in Air Greenland al governo della Groenlandia. Un'operazione del valore di circa 41,3 milioni di dollari che ha posto fine ad un'intesa che risale agli anni Sessanta e che vedeva la compagnia aerea scandinava proprietaria del 37,5% del capitale di Air Greenland. Un'altra quota del 37,5% apparteneva già al governo della Groenlandia che ora raggiunge quasi l'80% e di fatto controlla la compagnia aerea (il restante 20% è tuttora nelle mani del Governo di Danimarca). Il network di Air Greenland copre tutte le destinazioni domestiche oltre ad alcune rotte internazionali verso Danimarca e Islanda. [post_title] => Sas cede la partecipazione in Air Greenland al governo della Groenlandia [post_date] => 2019-05-30T10:21:45+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559211705000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353580 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha annunciato l’operativo per l’anno fiscale 2019/2020, con 47 rotte inclusa la novità assoluta di Bari-Cuneo, che sarà operata tre volte a settimana a partire da ottobre 2019. L’operativo 2019/2020 di Ryanair in Puglia contribuirà al trasporto di quasi 4 milioni di clienti l’anno da e per gli aeroporti di Bari e Brindisi. L’operativo Ryanair 2019/2020 per la Puglia comprenderà: a Bari 30 rotte in totale o incluse 5 nuove rotte estive da/per Bordeaux, Budapest, Cracovia, Malpensa e Praga o incluse 6 nuove rotte invernali da/per Bordeaux, Budapest, Cracovia, Cuneo, Malpensa e Praga  2.45 milioni di passeggeri all'anno (+7%); a Brindisi: 17 rotte in totale o incluse 3 nuove rotte estive da/per Berlino Tegel, Memmingen e Malpensa o incluse 4 nuove rotte invernali da/per: Berlino Tegel, Katowice, Malpensa e Parigi Beauvais 1.46 milioni di passeggeri all'anno (+14%). Per festeggiare questa nuova rotta, Ryanair ha lanciato un’offerta speciale con prezzi a partire da 19.99 Euro per viaggiare durante il mese di giugno, valida per prenotazioni entro la mezzanotte di giovedì 30 maggio. «I visitatori europei sensibili al fattore tempo e attenti all'ambiente - commenta  David O’Brien, chief commercial officer di Ryanair - evitano di prendere due voli con scalo in un hub per raggiungere le regioni italiane. Ryanair offre ora voli diretti da 47 città in 12 Paesi verso la Puglia e contribuirà al trasporto di quasi 4 milioni di clienti nel prossimo anno presso gli aeroporti di Bari e Brindisi, supportando circa 3.000 posti di lavoro in loco e il turismo tutto l'anno». [post_title] => Ryanair: Bari-Cuneo tra le novità dell'inverno 2019-2020 [post_date] => 2019-05-29T09:20:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559121658000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353395 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un aumento del 18,2% rispetto al 2017, per un fatturato globale di 580 milioni di euro, grazie a un incremento del 14% del numero di camere vendute. Il tutto nel contesto di una strategia di espansione che ha visto B&B Hotels entrare nel medesimo periodo in cinque nuovi paesi europei e registrare oltre 50 inaugurazioni nel mondo. In attesa di conoscere l'esito dell'operazione che dovrebbe portare Goldman Sachs ad acquisire il gruppo alberghiero transalpino dalla società di private equity Pai, B&B Hotels annuncia risultati record per il 2018 in termini di volumi. «La nostra crescita è sostenuta dal fatto che B&B Hotels si posiziona nel segmento hotel low budget ma con una proposta di ospitalità superiore caratterizzata da tutti i comfort e da un design riconoscibile - commenta l'amministratore delegato della compagnia, Fabrice Collet -. Il 2019 ci vedrà sempre più protagonisti nel panorama dell’hospitality posizionandoci come operatore globale di hotel per soggiorni di breve durata». In Italia il gruppo nel 2018 ha raggiunto risultati importanti in termini di tasso di occupazione pari al 75% sul territorio e di un giro d’affari di oltre 52 milioni di euro di fatturato e di una previsione di chiusura di 60 milioni per l'anno prossimo, con oltre 40 alberghi operativi sul territorio nazionale. Nel 2019, il gruppo punta quindi ad ampliare la propria presenza nei paesi europei e ad aprire la strada per conquistare il mercato latino-americano. Dopa la prima apertura di un B&B Hotels a Sao Josè dos Campos - terza città dello Stato di San Paolo -, nel 2019 B&B Hotels aprirà due nuove strutture a Rio de Janeiro e San Paolo con l'obiettivo di raggiungere mille camere in Brasile entro il 2021. Con questo piano strategico di aperture, B&B Hotels prevede di inaugurare un hotel a settimana raggiungendo un totale di oltre 620 hotel e circa 55 mila camere entro il 2020. [post_title] => B&B Hotels: cresce il fatturato insieme al numero di alberghi [post_date] => 2019-05-27T15:33:31+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558971211000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353110 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353112" align="alignleft" width="300"] L'hotel Islazul Las Americas a Santiago de Cuba[/caption] Il gruppo alberghiero Islazul offre strutture per eventi in varie destinazioni del paese, con sale riunioni dotate di alta tecnologia, sale per celebrazioni, ristoranti specializzati, camere confortevoli e personale altamente qualificato. Secondo il tema del nuovo turismo a Cuba, lanciato a FitCuba2019 dal ministro del turismo cubano, Manuel Marrero Cruz, il target Mice è quello da perseguire per aumentare gli arrivi ne la Isla grande che ha nel turismo un grande settore economico. A L'Avana, spiccano gli hotel Tulipán e Panamericano. Il primo, si trova nel cuore di Nuevo Vedado a pochi minuti dal centro e dalle attrazioni come Plaza de la Revolution, Memorial José Martí e il Teatro Nazionale. Dispone di tre sale riunioni di piccolo e medio formato, per accogliere oltre 100 persone. Vicino alla città di Cojímar e a las Playas del Este, l'Hotel Panamericano può ospitare eventi sportivi grazie alla sua vicinanza allo stadio olimpico, al complesso di campi da tennis e piscine e al velodromo. Inoltre, ha sale riunioni per ospitare eventi professionali e specialistici. Sotto il marchio controllato Masnatura, sviluppato per il turismo sostenibile e dedicato alla natura, è particolarmente attraente il Pasacaballos, all'ingresso della baia di Cienfuegos, con tre sale per un massimo di 50 persone e un ampio spazio sociale. Da qui si raggiungono comodamente in escursione luoghi come la Sierra del Escambray, la cascata El Nicho, il Giardino Botanico di Cienfuegos. Appartenente agli hotel di Aldaba, caratteristici urbani, Islazul propone per questo segmento anche: Sierra Maestra, sulla caretera central, a Bayamo il Granma, Las Americas a Santiago de Cuba, Villa Los Laureles, a Sancti Spíritus; Hotel Ciego de Ávila, vicino ai cayos dei Jardines del Rey, Hotel Camagüey e Pernik, a Holguín. Tutti questi hotel della catena Islazul dispongono di posizioni privilegiate nei centri urbani. [post_title] => Islazul: proposte dedicate al Mice nelle città della Isla Grande [post_date] => 2019-05-24T10:05:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558692300000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352985 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Airbus ha siglato un accordo con Sas Scandinavian Airlines riguardante l'ecosistema degli aeromobili ibridi ed elettrici e la ricerca sui requisiti infrastrutturali. La collaborazione inizierà a giugno 2019 e proseguirà fino alla fine del 2020. Airbus e Sas Scandinavian Airlines collaboreranno a un progetto di ricerca congiunto per migliorare la comprensione delle opportunità operative e infrastrutturali e delle sfide legate all'introduzione su larga scala di aeromobili ibridi ed elettrici rispetto al modus operandi dei vettori. La portata del progetto comprende cinque ambiti di lavoro, che mirano ad analizzare l'impatto delle infrastrutture di terra e della necessità di ricarica sull’autonomia, le risorse, il tempo e la disponibilità negli aeroporti. La collaborazione include anche un piano per il coinvolgimento di un fornitore di energia rinnovabile, per garantire che vengano valutate le operazioni a zero emissioni di Co2. Per superare questa sfida, l'Industria Aeronautica Globale (Global Aviation Industry - Atag), tra cui Airbus e Sas Scandinavian Airlines, si è impegnata a raggiungere una crescita a emissioni zero dell'industria aeronautica nel suo complesso a partire dal 2020, riducendo le emissioni nette del 50% entro il 2050 (rispetto al 2005). [post_title] => Airbus e Sas collaborano su un progetto per aeromobili ibridi ed elettrici [post_date] => 2019-05-24T08:45:10+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558687510000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352995 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aer Lingus promuove i voli per il Nord America a partire da 229 euro per viaggi da effettuarsi dal 1°settembre al 31 ottobre 2019 e voli per l’Irlanda a partire da 39,99 euro per viaggi da effettuarsi dal 1° ottobre 2019 al 30 aprile 2020. Come unica compagnia aerea a 4 stelle d’Irlanda, Aer Lingus è lieta di offrire il suo rinomato servizio a bordo. L’ampia offerta di intrattenimento, la connettività wi-fi e la calda ospitalità irlandese, renderanno il volo con la compagnia un’esperienza indimenticabile. Quest'anno dall'Italia con Aer Lingus si vola verso il maggior numero di destinazioni del Nord America di sempre: New York, Boston, Chicago, Los Angeles, Miami, Hartford, Orlando, Seattle e le città canadesi di Montreal e Toronto, con scalo in Irlanda, approfittando di vantaggiose tariffe all-inclusive. Volare verso gli Stati Uniti via Dublino è ancora più confortevole perché Aer Lingus offre il servizio doganale statunitense per i viaggiatori in partenza per gli Stati Uniti che hanno la possibilità di effettuare le procedure di dogana e immigrazione già prima dell'imbarco, ancora in terra irlandese, evitando lo stress all’arrivo.   [post_title] => Air Lingus, tariffe ad hoc per scoprire Nord America e Irlanda [post_date] => 2019-05-23T10:52:14+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558608734000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352672 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La catena Riu Hotels & Resorts ha appena aperto due nuovi hotel nelle isole Maldive: Il Riu Atoll e il Riu Palace Maldivas hanno rispettivamente 4 e 5 stelle e si trovano sull'atollo di Dhaalu. Entrambe le strutture offrono ai clienti suite sul magnifico Oceano Indiano. «Questo è un momento straordinario per la nostra catena -spiega Luis Riu, ceo dell'azienda - in quanto da oltre sette anni aspiravamo ad aprire un albergo alle Maldive. Potere aprire due hotel contemporaneamente, vincendo un'entusiasmante sfida logistica e tecnica dovuta alla loro posizione geografica, è per me, sia personalmente sia professionalmente, un sogno che diventa realtà». In questo progetto nulla è stato lasciato al caso. Ha comportato un arduo lavoro, iniziato all'inizio del 2017 e durato oltre due anni. Il tutto per dare vita a due resort all inclusive, situati in due isole diverse, uniti tra loro tramite un’impressionante passerella di 800 metri sull'acqua, su entrambi i lati della quale si trovano le 72 suite sull'acqua del Riu Palace Maldivas. Sull'isola privata di Maafushi si trova quindi il Riu Atoll: un Riu Classic 4 stelle dotato di 264 camere, 36 delle quali suite sull'acqua. L'hotel dispone di un ristorante principale, il "Dhoni", del ristorante italiano "Sophia" e della "Beef Steak House". A questi si aggiungono uno Sport Bar aperto 24 ore su 24, il lounge bar "Bodeberu" e il bar acquatico "Tequila". Inoltre, il Riu Atoll offre una piscina, un parco giochi per bambini e il club per bambini RiuLand. Sulla vicina isola di Kedhigandu, anch'essa privata, si trova invece il Riu Palace Maldivas: un resort 5 stelle con 176 camere. A livello gastronomico, i clienti del Riu Palace Maldivas potranno godere dei ristoranti e dei bar del Riu Atoll, e disporranno anche dell'esclusivo ristorante principale "Palm" con terrazza, nonché del ristorante fusion "Krystal" e del ristorante giapponese "Yu hi". Inoltre, la struttura offre il bar "Paradise", ubicato in una piscina infinity e un'area chill out. Il resort offre bevande Premium in tutto l'hotel e servizio in camera. Il design degli interni di entrambi gli hotel rispetta l'ambiente che li circonda, impiegando materiali caldi come il legno e introducendo elementi come il vetro per dare più spazio e sfruttare la luce e il clima della destinazione. Inoltre, offre anche molti spazi aperti, conferendo protagonismo alle spettacolari viste di cui è possibile godere da qualsiasi punto delle isole. Nelle suite e nelle camere predominano i colori chiari, la sabbia e l’acquamarina, che evocano il mare, ma anche le albe e i tramonti che è possibile ammirare solo in questa recondita e incredibile destinazione turistica.         [post_title] => Riu sbarca alle Maldive con due hotel sull'atollo di Dhaalu [post_date] => 2019-05-21T13:14:42+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558444482000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352696 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un viaggio nella storia e nella cultura di Firenze è la promessa del Centro Congressi al Duomo che con le sue due strutture 4 stelle nel centro della città arricchisce l’esperienza e lancia un messaggio di accoglienza all’insegna della conoscenza e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale del territorio. Entrando all’Hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio, a pochi passi dal Ponte Vecchio, si respira già la storia della città. Il Pitti Palace Hotel custodisce diversi tesori: l’antico Muro Romano sul quale la potente famiglia dei Cerchi innalzò una torre antichissima già esistente nel 1210 d.C. e molte opere d’arte, sculture disseminate negli spazi comuni dell’hotel. La hall accoglie i suoi ospiti con la preziosa consolle di marmo bianco “Allegoria” scolpita a fine dell’800 dallo Studio D’Arte De Ranieri, famiglia di scultori in Pietrasanta da quattro generazioni. La Consolle completa la collezione delle altre opere dei De Ranieri presenti in esposizione temporanea nelle strutture del Centro Congressi al Duomo come prestito del Museo Fondazione Del Bianco: “Bacco” e “Cyrano” all’Hotel Laurus al Duomo, “Gusteau e l’oca intelligente” nella terrazza del ristorante  wine bar Alla Torre De’ Rossi dell’Hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio, “Galileo”, “Leonardo Da Vinci” e “Roberto Longhi” presso l’Auditorium al Duomo all’interno dell’Hotel Laurus al Duomo. Grazie a questa particolare esperienza culturale che il Centro Congressi al Duomo fa vivere ai propri ospiti, prosegue la salvaguardia, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio artistico-culturale in stile Life Beyond Tourism® a cui i due alberghi aderiscono: l’offerta per il soggiorno dei viaggiatori si arricchisce così di iniziative e progetti concreti che favoriscono la conoscenza e il dialogo tra culture. Soggiornando in una delle due strutture del Centro Congressi al Duomo di Firenze il viaggiatore diventa parte integrante di un movimento culturale e assapora la città in maniera unica e autentica. Nelle due strutture 1 notte in camera doppia con colazione a partire da € 239 per camera.   [post_title] => Life Beyond Tourism, arte e cultura al Pitti Palace e al Laurus al Duomo [post_date] => 2019-05-21T12:58:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558443529000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352640 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sas Scandinavian Airlines aprirà un nuovo collegamento diretto settimanale da Torino a Copenhagen. Il nuovo volo verrà operato ogni sabato a partire dal 21 dicembre 2019, sino al 21 marzo 2020. La programmazione prevede partenza da Copenaghen alle ore 8:25 e arrivo a Torino alle ore 10:30; la partenza da Torino è invece prevista alle ore 11:30, con arrivo nella destinazione danese alle ore 13:35. Il collegamento è pensato in ottica incoming per il target degli sciatori scandinavi e contribuirà ad aumentare il numero di appassionati di sport invernali provenienti da Danimarca e penisola scandinava, che raggiungono le destinazioni sciistiche delle Alpi del Nord Ovest. La nuova “ski route” Scandinavian Airlines verrà reso possibile grazie alla consegna in corso del nuovo Airbus A320neo, impiegato sulla rotta per Torino, che dispone di 180 posti a sedere ed è il velivolo più moderno ed efficiente dal punto di vista del mercato, che riduce le emissioni di Co2 fino al 18%. [post_title] => Sas aprirà il 21 dicembre la nuova ski route Torino-Copenaghen [post_date] => 2019-05-21T09:34:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558431256000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti