23 May 2018

Carnival Cruise Line, nel 2019 in arrivo Carnival Panorama

[ 0 ]

Proseguono gli investimenti per Carnival Cruise Line. Nel 2019 sarà la volta di Carnival Panorama, terza nave della classe Vista. «Non solo ma nel 2020 e 2022 – spiega Paul Nuyens, business development manager Benelux, Germany, Italy, Israel, Russia and Japan  ‎di Carnival Cruise Line – arriveranno per Carnival le prime due navi a gas». Carnival Horizon, la nave appena battezzata è stata costruita negli stabilimenti Fincantieri a Marghera. Con una stazza di 133 mila 500 tonnellate e una capacità di 3 mila 934 passeggeri è la terza unità di classe Vista, le più grandi mai costruite dalla compagnia.  Il programma nel Mediterraneo è composto da 4 crociere rispettivamente di 7, 10 e 13 notti, in partenza da Barcellona. Segue la traversata Atlantica del 9 Maggio che da Barcellona porterà Carnival Horizon a New York in un itinerario di 14 notti. In partenza dalla Grande Mela, la nuova ammiraglia raggiungerà i Caraibi meridionali da maggio a settembre, 8 notti di crociera con scali a Grand Turk, San Juan e Amber Cove. A questi itinerari si aggiungono quelli brevi a Bermuda, dove la nave sosterà un giorno intero per consentire ai passeggeri di scoprire le spiagge rosa e i numerosi luoghi di interesse storico e culturale.  A partire dalla fine di settembre, la nuova Fun Ship Carnival verrà posizionata a Miami dove effettuerà un programma di crociere di 6 e 8 notti nei Caraibi occidentali, orientali e meridionali. «Siamo leader nei Caraibi – conclude Nuyens – Carnival ha 15 home port tutto l’anno. Nel 2019 arriverà la Carnival Panorama, terza nave della classe Vista». A bordo oltre alle novità già presenti sulla Horizon, ci saranno le aree Avana per soli adulti e le cabine Family. La Panorama sarà direttamente posizionata da Los Angeles per seguire nuovi itinerari. La compagnia, così come il gruppo Carnival, conferma gli investimenti, anche se non quantifica una cifra complessiva. Considerato che l’ultima nata è costata un miliardo di dollari, non è difficile immaginare l’investimento complessivo.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti