20 May 2019

Amo il Mondo, le proposte esperienziali in Oriente “Live like a local”

[ 0 ]

Amo il Mondo rafforza l’offerta sull’Oriente puntando su proposte esperienziali che si concretizzano  negli itinerari inediti di “Live like a local”. Gli itinerari occupano una sezione dedicata e toccano Bali, Malesia e Giappone e si vanno a sommare alle novità della Thailandia, lanciate poche settimane fa: “Thailandia in Farmstay”, “Thailandia Romantica” e ”Thailandia rurale”. Le idee di viaggio raggruppate in queste destinazioni avranno tutte la stessa filosofia e la stessa impostazione, caratterizzata da attività originali a stretto contatto con la popolazione locale in un’ottica di autentica condivisione e di un ridotto numero di partecipanti.“Bali da scoprire” ha una durata di sette giorni. Accompagnato da una guida parlante italiano, oltre ad attrattive come i templi di Besakih e Goa Lawah, contempla la possibilità di assistere alla tradizionale danza Barong; la visita a un mercato locale, presso il quale acquistare gli ingredienti da utilizzare per la preparazione in prima persona di alcuni piatti tipici della cucina balinese; una visita delle piantagioni Agri Luwak Coffee.  “Malesia, il Sabah Originale” dura sette giorni ed è prevista una guida in italiano. Il nord del Paese sarà l’area interessata e il percorso partirà dal J Borneo Native Village dove si assisterà a uno spettacolo teatrale che ritrae la vita dell’etnia Kadazan, con benedizione tradizionale riservata solo agli sposi. “Ikiru Japan” è il nome del tour in Giappone di 12 giorni caratterizzato da una formula molto originale, che permette di viaggiare in totale libertà, vivendo esperienze 100% “Nippon style”. Questo viaggio individuale si snoda tra Tokyo a Kyoto, come “Solo Japan”, presentato al mercato poche settimane fa. Si può decidere di partire da una delle due città indifferentemente e non è prevista la presenza di una guida, ma in alcuni momenti sarà al fianco dei partecipanti una persona del luogo. Tra le novità del catalogo anche le crociere con Star Clippers, “Andamane Cruise” e “Indonesia Est”. La prima tocca, tra le altre mete, Singapore, Malacca, Langkawi, Ko Adang, Phang Nga Bay, Kho Similan e Phuket. La seconda parte da Bali e vi fa ritorno, snodandosi tra le isole Gili, Lombok e Komodo. Per il to  è stato un anno di grandi soddisfazioni con ottimi risultati per Malesia, Cambogia e Myanmar e con due mete come Giappone e Indonesia protagoniste di due performance particolarmente brillanti: rispettivamente sono cresciute, infatti, del 35% e del 55%.

 

 

 

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti