26 April 2019

Alpitour World: la divisione Press & Swan al decollo

[ 0 ]
Alpitour, Press Tours, Swan Tour, Seghi,

Alessandro Seghi

La rivoluzione targata Press & Swan spa è cominciata. Alessandro Seghi (nella foto), amministratore delegato di Press Tours, spinge sull’acceleratore dello sviluppo dei due marchi, da ieri ufficialmente riuniti in un’unica divisione, la terza di Alpitour World dopo quelle relative ad Alpitour e Francorosso. «Dal prossimo esercizio finanziario, il 1° novembre, la divisione sarà pienamente operativa e con essa la rivoluzione in ambito commerciale, che prevede la convergenza dei due marchi con l’assistenza di circa 15 promotori dedicati e l’ampliamento e riorganizzazione degli uffici mantenendo la sede di Swan Tour a Roma e quella di Press Tours a Milano nei nuovi uffici insieme al resto del gruppo. Il tutto sotto la supervisione di Angela Zennaro». I due brand rimarranno comunque distinti e complementari, con Swan Tour concentrato sulla programmazione estiva soprattutto a corto raggio e Press Tours a presidiare il lungo raggio, allargato e potenziato al di fuori dell’area caraibica. Ognuno avrà i propri prodotti in esclusiva, che non si sovrapporranno a quelli proposti dagli altri marchi del gruppo.

Leggi anche: Alpitour, nessun rimpianto per Valtur. Si pensa al fatturato

«Le novità sono alle porte, a cominciare dal restyling del marchio Swan Tour e procedendo con la ristrutturazione dell’offerta di Press Tours, rimodulata fra Explora Club dedicati al turista viaggiatore, Holiday con un’offerta di strutture generaliste e voli charter (dal 1° agosto disponibile su EasyBook) e Travel, relativo al tailor made».

Attualmente Press Tours procura circa 80 milioni di euro di fatturato, ai quali si aggiungono i circa 50 prodotti da Swan Tour, ma l’obiettivo è quello di crescere, complici le novità di prodotto presentate per la prossima stagione invernale, come l’esclusiva per l’Italia dell’Explora Club Baobab a Zanzibar, dell’Explora Club Gecko in Kenya o dello Swan Club Garoda Resort sempre in Kenya. Il tutto in attesa del previsto closing con Eden Travel Group, che porterà in casa Alpitour altri marchi che, secondo quanto previsto dal direttore tour operating Pier Ezhaya, «manterranno ognuno la propria autonomia e i propri prodotti».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti