20 June 2018

Alpitour e Ventana insieme per la formazione

[ 0 ]

Al via la nuova collaborazione tra Alpitour e Ventana per realizzare insieme il percorso di alta formazione manageriale con il corso di “Event Manager” che inizia domani a Torino. Ventidue i ragazzi in aula che costruiranno la loro professionalità nel mondo degli eventi. Alpitour sarà presente anche con una docenza sul mondo del turismo organizzato.  L’opportunità di diventare uno specialista del settore eventi è, oggi, una realtà, grazie al raggiungimento del “quorum alumni” necessario per organizzare il primo corso torinese di Alta Formazione per “Event Manager” di Ventana Academy. Inizia martedì 20 settembre la prima edizione dell’iniziativa illustrata da Ventana Academy lo scorso giugno per sensibilizzare i giovani sull’importanza di una formazione di alta professionalità, sempre più richiesta dalle aziende, come quella dell’Event manager. Saranno 22 i futuri manager del settore mice su 50 colloqui effettuati, tutti torinesi.  I dati 2015 di Federcongressi&eventi sono chiari: il settore è in crescita rispetto al 2014 e in crescita dunque anche le opportunità di lavoro: in Italia, nel 2015, sono stati più di 392 mila gli eventi realizzati (+11,5%), organizzati in circa 6 mila strutture di tutto il Paese, con circa 26 milioni di partecipanti (+7,3%). Il 59,1% degli eventi si è svolto al Nord con un incremento del 13,7% rispetto al 2015, il 27,4% al Centro (+8,7%) e il 16,5% nel Sud e nelle Isole (+8,9%). Il corso di alta formazione per “Event Manager” di Ventana Academy è il primo percorso di studi torinese, specializzato nella formazione pratica di giovani laureati o diplomati che potranno lavorare all’interno di aziende qualificate nell’organizzazione di eventi a 360 gradi. Corpo docenti importante formato da dirigenti della Ventana Academy e dai partner dell’iniziativa: Università di Torino, Saa, Turismo Torino, Alpitour, Msc Crociere, NhH Hotels, Casa Martini, Gerebros, Aristea.  «Abbiamo voluto dare una concreta opportunità di lavoro in più ai nostri giovani attraverso una formazione pratica di alto livello che deriva da oltre 40 anni di esperienza di nostra attività nel settore nel campo del mice, del corporate travel e dei viaggi leisure – ha spiegato Luca Tonelli, amministratore delegato di Ventana Group -. Il settore degli eventi, infatti, soprattutto a Torino, è in forte crescita e in grado di creare occupazione. Il corso di alta formazione per “Event Manager” nasce in collaborazione con la Saa School of Management, con l’Università di Torino dipartimento di management e con Federturismo Confindustria». «Abbiamo aderito con entusiasmo a questo progetto – commenta Christian Catiello, direttore organizzazione gruppo Alpitour – perché siamo molto legati al territorio e intendiamo sostenerne le iniziative. La storia del gruppo Alpitour inizia quasi 70 anni fa in Piemonte e siamo felici di poter contribuire allo sviluppo di know how sempre più specializzato, che riteniamo sia positivo per la crescita dei flussi turistici e dell’intera industry legata al mondo del tempo libero». Tre mesi sarà la durata del corso, seguiti da tre di stage presso le aziende partner dell’iniziativa.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276302 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Traveltool cresce nel fatturato ed attrae i giovani in agenzia di viaggio. «Nel 2016 abbiamo avuto una crescita del 69% sul 2015 - spiega il direttore commerciale Maika Gonzalez -, mentre nei primi tre mesi del 2017 abbiamo registrato un più 46% sullo stesso periodo del 2016». Una crescita il cui merito è da imputare anche ai costi competitivi dei prodotti per tutti i target, che nel caso di destinazioni come Grecia e Spagna sono anche del 20% in meno «Ma anche grazie alla filosofia di Traveltool che presenta un interfaccia web snella, dove i clienti finali posso prenotare direttamente il pacchetto o singolo prodotto, acquistandolo on line recandosi poi comodamente in seguito in agenzia. Proprio questa caratteristica ha permesso di portare in agenzia di viaggio ragazzi tra i 18 ed i 22 anni, per weekend in capitali europee nel periodo invernale». Attualmente sono 567 le agenzie di viaggio contrattualizzate, che possono contare su una assistenza costante grazie ai 10 key account manager sul territorio. Inoltre roadshow con i fornitori, fam trip e la partecipazione ai Travel Open Day completano i momenti di formazione e comunicazione. [post_title] => Gonzalez, Traveltool: «Portiamo in agenzia i Millennials» [post_date] => 2017-04-21T15:44:18+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492789458000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276275 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In vista della stagione estiva, una delegazione in arrivo da Barcellona ha illustrato ieri a Milano le novità legate all'accoglienza turistica della capitale della Catalogna nel corso dell'evento "Barcellona è molto di più", ospitato all'hotel Boscolo di corso Matteotti.  Posizionata stabilmente tra le principali destinazioni europee di turismo urbano, frequentatissima dagli italiani in ogni periodo dell'anno (il 55% circa la sceglie in periodi al di fuori della stagione estiva), Barcellona e la Catalogna in genere prevedono un nuovo incremento degli arrivi grazie ad alcune novità che si aggiungono alla già vastissima offerta di svaghi, sport, arte, eventi musicali, bellezze naturalistiche e cultura: l'apertura di FerrariLand, avvenuta lo scorso 7 aprile a PortAventura; l'arrivo di Costa Crociere a Tarragona; l'inaugurazione, prevista il prossimo novembre, di Casa Vincens, la prima casa privata di Antonio Gaudì. A presentare la città (insieme nella foto) sono intervenuti Gabriela Rivieccio (Barcelona Turisme), Francesc Vila Albet (Diputaciò Barcelona), Jordi William Carnes (direttore dell'ente del turismo di Barcellona) e Marta Teixidor (direttore per Italia e Israele del Catalan Tourism Board), concordi nel sottolineare come la capitale catalana abbia qualcosa da offrire ad ogni tipo di viaggiatore: le famiglie apprezzeranno l'offerta sole e mare delle sue spiagge e dei parchi di divertimento come PortAventura, i patiti dello shopping avranno l'imbarazzo della scelta tra oltre 35 mila negozi, gli amanti della cultura avranno di che incuriosirsi tra architetture moderniste e musei di importanza mondiale come il Museu Nacional d’Art de Catalunya. Fra i principali servizi gestiti da Turismo de Barcelona si trovano il Barcelona Bus Turístic (il miglior modo di conoscere la città attraverso tre itinerari, con fermate in tutti i monumenti e punti d’interesse), la Barcelona Card (tessera cittadina comprendente trasporti pubblici, musei gratuiti e oltre 85 sconti), il Mirador de Colom (dove si trova un nuovo spazio dedicato all’enoturismo e all’assaggio di vini), i Barcelona Walking Tours (quattro itinerari guidati a piedi: Gòtic, Picasso, Modernisme e Gourmet) o l’Articket (abbonamento per i sei principali musei della città), oltre alla promozione delle attrattive culturali e vitivinicole che si trovano a pochi chilometri dalla città. Turisme de Barcelona gestisce inoltre 23 punti d’informazione i cui addetti orientano i visitatori in 12 lingue e vanta una vasta offerta di servizi online con cui è possibile organizzare il proprio viaggio attraverso il web.   [post_title] => Barcellona scalda i motori in vista della stagione estiva [post_date] => 2017-04-21T15:07:29+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492787249000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276256 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna l’imbarco del bagaglio avviene in self-service in meno di un minuto grazie ai terminali Scan&Fly bag drop di Sita, specialista IT nel settore del trasporto aereo. L’aeroporto di Bologna è il primo scalo italiano a installare i terminali Scan&Fly di Sita; inizialmente proposto ai passeggeri Ryanair – che presso lo scalo opera su più di 20 destinazioni con 170 voli alla settimana – l’uso della nuova tecnologia self-service sarà poi esteso alle altre aerolinee. Le unità Scan&Fly ampliano le opzioni self-service di Sita a Bologna, dovec all’inizio di quest’anno sono stati introdotti gli e-Gate automatizzati per i controlli di frontiera, permettendo ai passeggeri un transito senza intoppi, completamente automatizzato.  Nazareno Ventola, Ceo dell’Aeroporto di Bologna, ha dichiarato: «Con oltre 7 milioni di passeggeri, nel 2016 l’aeroporto di Bologna è stato lo scalo a più rapida crescita fra i 15 più trafficati d’Italia; in otto anni abbiamo visto il volume del traffico crescere a un ritmo di due volte più rapido di quello registrato in media negli altri scali nazionali. La tecnologia è un supporto indispensabile per fare fronte a questi numeri. La soluzione di Sita per l’imbarco bagagli self-service è l’ultima di una serie di opzioni che stiamo sviluppando per offrire ai passeggeri un’esperienza di viaggio positiva, senza intoppi né sforzi, con un diretto beneficio sulle operazioni delle compagnie aeree e sulla gestione dei flussi di viaggiatori». [post_title] => Imbarco bagagli self service firmato Sita all'aeroporto di Bologna [post_date] => 2017-04-21T13:46:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492782379000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276244 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si svolgerà il 27 aprile, all’Università Federico II di Napoli, la cerimonia di presentazione del premio Valeria Solesin. Il concorso, dedicato alla ricercatrice scomparsa nell’attentato del Bataclan di Parigi, rappresenta un’importante opportunità per gli studenti di tutte le università italiane che potranno effettuare stage e tirocini formativi. Realizzato con il patrocinio della Presidenza del Consiglio, il progetto è promosso dal Forum della Meritocrazia e da Allianz Global Assistance, insieme ad altre aziende sostenitrici quali Gruppo Cimbali, Metropolitana Milanese, Sanofi, illy, EY e il movimento globale 30% Club. Grazie al contributo fornito dalle associazioni e dalle aziende coinvolte nel progetto, sono previste per i vincitori premi e offerte di stage per un valore complessivo di 41.400 euro. Possono prendere parte al concorso tutti gli studenti che discuteranno la loro tesi entro il 31/07/2017 (e non prima del 01/01/2015) per il conseguimento di una Laurea Magistrale in Economia, Sociologia, Scienze Politiche e Giurisprudenza. Il Premio sarà presentato da Silvia Fontana, coordinatrice del comitato scientifico del Premio ed Ambasciatrice di Pace, mentre l’incontro sarà introdotto dal Magnifico Rettore, Prof. Gaetano Manfredie dal Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Prof. Marco Musella, alla presenza del Prof. Salvatore Strozza, Professore ordinario di Demografia dell'Università: un momento, aperto a tutti gli studenti dell’Università, che sarà occasione di riflessione sui temi delle pari opportunità e del divario di genere nella società e nel mondo del lavoro, purtroppo ancora molto attuali nel nostro Paese. Verranno inoltre illustrati i requisiti richiesti e le modalità di partecipazione al Premio, con una sessione conclusiva di domande che permetterà agli studenti di avere chiarimenti e approfondimenti. [post_title] => Allianz Global Assistance partner del premio Valeria Solesin [post_date] => 2017-04-21T12:43:22+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492778602000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via gli appuntamenti formativi Welcome Travel. Il network è infatti partito con il percorso “We Training”, dedicato alle agenzie del network che prevede oltre 30 incontri in tutta Italia e che termineranno a Genova il 19 maggio. Un ricco programma di formazione attivato a favore di chi, ogni giorno, opera sul campo e richiede di aggiornare le proprie conoscenze e acquisire nuove competenze. Le tappe, infatti, sono state studiate in modo da coprire in maniera capillare il territorio nazionale con l’obiettivo di raggiungere le agenzie con location molto vicine a loro, agevolandole così negli spostamenti per le trasferte. Una formula voluta e pensata proprio per dare la possibilità anche agli addetti alle vendite di partecipare agli incontri. «Il nostro intendimento non è solo quello di mettere a disposizione formule di vendita più competitive e iniziative finalizzate ad attrarre nuovi clienti presso le agenzie del network - commenta Massimo Segato, direttore rete indiretta e sviluppo -, ma soprattutto quello di aiutare i colleghi che lavorano in agenzia a sfruttare quanto più possibile queste opportunità. Durante i We Training, cui partecipano addetti vendita di quasi tutte le agenzie del network, abbiamo la possibilità di entrare nei particolari e, grazie all’interazione con i presenti, stimolare l’emulazione delle esperienze più positive in termini di redditività per il punto vendita e capacità di catalizzare l’attenzione di nuovi clienti». Focus dei We Training la condivisione di tutti gli strumenti di comunicazione e marketing messi a disposizione delle agenzie partner. Fra tutti spicca WElgo!, strumento di ricerca pacchetti che sarà spiegato nel dettaglio e Digital Signage, il totem digitale per il punto vendita, ricco di contenuti promozionali aggiornati e gestiti a livello centralizzato. [post_title] => Welcome Travel: al via la formazione con i “We Training” [post_date] => 2017-04-21T09:59:18+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492768758000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276092 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Creato nell'ottobre 2015 da sette soci fondatori allo scopo di riunire i migliori tre stelle del territorio svizzero, Best 3 Star Hotels raduna una serie di strutture indipendenti e, per la maggior parte, gestite direttamente dai proprietari. «Per essere ammessi nel club - spiega Fiorenzo Faessler, direttore dell'associazione - un hotel deve possedere valutazioni eccellenti da parte della clientela, ovvero 4,2 punti su una scala di 5, e soddisfare numerosi criteri di qualità. I controlli vengono effettuati da specialisti esterni e indipendenti prima che la richiesta di adesione venga accettata e, successivamente, avvengono a scadenze regolari. Gli alberghi membri hanno a disposizione un nuovo canale distributivo e servizi di revenue management, marketing online, formazione e riduzione dei costi grazie agli acquisti di gruppo». Best 3 Star Hotels si è ufficialmente presentata a Milano durante un evento al ristorante Nordic Grill al quale, oltre a Faessler, sono intervenuti i rappresentanti di tre strutture: l'Hotel Waldhaus am See di St. Moritz, l'hotel Florhof di Zurigo e l'Hotel International au Lac di Lugano. Come gli altri membri dell'associazione, tutti vantano una peculiarità che li rende unici: il Waldhaus possiede il più grande whisky bar del mondo, regolarmente registrato nel Guinness dei primati grazie alla presenza di 2.500 etichette; il Florhof, nella città vecchia di Zurigo a 10 minuti a piedi dalla Stazione Centrale, serve agli ospiti vini come il Crémant brut e rosé che, come pure la birra, vengono prodotti in Alsazia dalla famiglia della direttrice, Isabelle Zeyssolff; l'Hotel International au Lac di Lugano, nella centralissima via Nassa, vanta un museo interno che testimonia i cambiamenti epocali che hanno coinvolto l'albergo e ha realizzato l'anno scorso una camera Belle Epoque con tappezzerie in seta d'epoca, mobili d'antiquariato e stucchi originali. Altre strutture della collezione sono, fra gli altri, l'Hotel Ochsen & Lodge di Lenzburg, l'Hotel Spitzhorn di Saanen, l'Hotel Chesa Randolina, l'Hotel Restaurant Engel di Stans, l'Hotel Gasthaus Krone di La Punt, l'Hotel Ochsen & Lodge di Lenzburg e il Lofthotel di Murg, sul lago di Walenstadt.   [post_title] => Best 3 Star Hotels, ecco i migliori tre stelle della Svizzera [post_date] => 2017-04-20T14:07:10+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492697230000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276112 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_220540" align="alignright" width="300"] La Norwegian Epic[/caption] Norwegian Cruise Line inizierà a impiegare bagnini certificati in tutte le piscine per famiglie della flotta. I primi soccorritori riceveranno una formazione sulle tecniche di salvataggio, saranno certificati dalla Croce Rossa Americana e monitoreranno le piscine per famiglie durante gli orari di apertura previsti. I bagnini prenderanno servizio quest'estate sulle quattro navi più grandi della compagnia: Norwegian Escape, Norwegian Getaway, Norwegian Breakaway e Norwegian Epic. Sul resto della flotta, il servizio di assistenza bagnanti sarà introdotto entro l'inizio del 2018. «Dal 2015 abbiamo posizionato dei monitor nelle piscine sulle nostre navi più grandi e stiamo ora adottando ulteriori misure per garantire la sicurezza dei nostri ospiti più giovani attraverso l'impiego di bagnini certificati» ha affermato Andy Stuart, president and chief executive officer di Norwegian Cruise Line. «Anche se i genitori sono sempre in prima linea nella supervisione dei bambini in acqua, ritenevamo che fosse importante offrire quest'ulteriore misura di sicurezza». Oltre ai bagnini in divisa, Norwegian inizierà anche ad offrire giubbotti di salvataggio gratuiti per adulti e bambini sulle quattro navi più grandi della compagnia. I genitori potranno richiedere i giubbotti di salvataggio presso il punto di distribuzione asciugamani sul ponte piscina della nave durante le ore diurne. Norwegian Cruise Line offre agli ospiti la libertà e la flessibilità di esplorare il mondo seguendo i propri ritmi, scoprendo fino a 27 proposte ristorative, un programma di intrattenimento con spettacoli premiati a livello internazionale, servizio clienti premium e altre opzioni esclusive su tutte le 14 navi della compagnia. [post_title] => Bagnini certificati in arrivo sulle navi Norwegian Cruise Line [post_date] => 2017-04-20T12:01:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492689717000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276101 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_276102" align="alignleft" width="300"] Davide Rosi[/caption] Si allarga il novero di partner di TrustForce. La squadra di venditori in out source, creata da Gian Paolo Vairo, dà infatti il benvenuto a Travelgood, piattaforma del Gruppo Ventura che ha scelto i servizi di TrustForce negli scorsi giorni.  «L'obiettivo di TrustForce è di portare in agenzia prodotti, servizi e strumenti in grado di migliorare lavoro e i ricavi degli agenti di viaggio – afferma Gian Paolo Vairo, Founder & Ceo TrustForce –. La piattaforma Travelgood rispetta perfettamente questo scopo, grazie alla sua completezza e semplicità di utilizzo. Inoltre si contraddistingue per qualità tecnologica e questo garantisce un costante aggiornamento dei servizi in base alle esigenze che riscontriamo su mercato. Siamo molto soddisfatti di quest’accordo, perché con Travelgood possiamo distribuire un prodotto che, oltre ad arricchire il portfolio TrustForce, ci permette di portare innovazione alle agenzie che visitiamo». Per Travelgood l’idea di outsourcing ha solo evidenti vantaggi, anche in virtù del proprio segmento di business che è davvero specifico: suite di motori per la prenotazione di servizi, emissione di biglietteria, pacchetti multi gds e consulenza per l’analisi racchiusi in diversi livelli di offerta commerciale. «Per fare di una buona idea, un’idea convincente servono le persone giuste - dichiara Davide Rosi, managing director di Travelgood –. L’intuizione di Gian Paolo è arrivata senza dubbio nel momento di mercato giusto e ci ha trovati ben ricettivi nei confronti di un’innovazione che in altri settori è prassi. Da parte nostra, distribuiamo servizi alle agenzie di viaggio esattamente dal 1977 e per pensare che qualcun altro possa fare come noi, o addirittura – come speriamo – meglio di noi, nel nostro business, vogliamo avere a che fare con interlocutori di spessore». [post_title] => Travelgood sceglie TrustForce: cresce la squadra di partner [post_date] => 2017-04-20T10:28:56+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492684136000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276079 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Aeroporto Olbia Costa Smeralda conta due nuovi voli annuali, per Londra Gatwick e Amsterdam Schipol, operati rispettivamente da easyJet e Transavia. I collegamenti, attivi già da questo mese, proseguiranno anche nei mesi invernali con due frequenze settimanali, il sabato e il martedì. «I nuovi collegamenti annuali per Londra Gatwick e Amsterdam rappresentano una novità importantissima, non solo per l’aeroporto di Olbia, ma per tutto il territorio - dichiara Silvio Pippobello, amministratore delegato Geasar -. Il fatto che due importanti compagnie come easyJet e Transavia abbiano valutato e deciso di investire sul nostro aeroporto con  collegamenti annuali conferma la  concreta opportunità di sviluppo del turismo invernale. I nuovi collegamenti bisettimanali premiano il lavoro svolto in sinergia con gli operatori, associazioni categoria ed enti del turismo». La scelta delle due destinazioni da collegare annualmente risponde anche ad un’esigenza di mobilità degli utenti del territorio. Londra e Amsterdam, infatti, sono risultate le destinazioni più votate in un’ottica di disponibilità annuale nel sondaggio “Vola da Olbia a…costruiamo insieme il nostro network” proposto da Geasar lo scorso novembre per rilevare le preferenze degli utenti. Intanto, durante il mese di aprile, lo scalo evidenzia un incremento dei passeggeri del +37%, frutto anche di un Pasqua particolarmente favorevole che ha visto transitare circa 34.000 passeggeri, 4.000 in più rispetto alle previsioni e oltre 21.000 rispetto alla Pasqua 2016. Per il ponte del 25 aprile si stima un incremento del + 30% (circa 6.500 passeggeri) rispetto allo scorso anno. [post_title] => Olbia Costa Smeralda: voli annuali per Londra Gatwick e Amsterdam [post_date] => 2017-04-19T15:38:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492616333000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti