22 November 2017

Busitalia Fast: il lungo raggio su gomma del Gruppo FS

[ 0 ]

Da oggi su Trenitalia.com c’è anche un’area dedicata a Bustalia Fast, il servizio di bus lungo raggio di Gruppo FS Italiane: «Il vero competitor italiano di Flixbus» lo ha definito a Roma Tiburtina l’ad e dg di Gruppo FS Italiane Renato Mazzoncini, nel convegno intitolato “Lunga percorrenza bus, lo scenario italiano” con Stefano Rossi, ad di Busitalia, e a Mariella De Florio, ad dell’operatore Busitalia Simet. Dell’evoluzione normativa del settore hanno parlato Giuseppe Catalano, capo della struttura tecnica di missione del Ministero dei Trasporti, e Andrea Camanzi, il presidente dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti.

Nei suoi primi tre mesi Busitalia Fast ha portato il 20% in più di passeggeri alla capofila Busitalia, nata nel 2011 dall’evoluzione della storica Sita. Così Trenitalia fa del trasporto su gomma uno dei perni dell’intermodalità e del trasporto pubblico integrato, in un mercato che cresce di slancio e sul lungo raggio ha già una quota del 12%, contro il 71% del treno AV e il 17% delle altre linee con ‘obblighi di servizio pubblico’. Busitalia Fast distribuisce i servizi di Busitalia Simet, nata lo scorso aprile con l’acquisizione in Gruppo FS del 51% della Simet di Gerardo Smurra, con 60 macchine di ultima generazione ad alto comfort (wifi e alimentazione 220v per il mobile) e la gran parte dei dipendenti. Busitalia Simet collega ogni giorno oltre 90 città in Italia e Germania, e 15 regioni italiane. In cantiere ci sono anche nuove rotte europee. Mentre la capofila Busitalia – con in flotta 2.300 autobus ma anche navi, treni e tram – «fattura 400 milioni di euro contro i 70 milioni del 2011 – ha detto Rossi – ma punta a 1,8 miliardi di qui al 2026, quando verosimilmente il mercato si sarà assestato intorno a tre o quattro grandi gruppi».

«La distribuzione – ha sottolieneato Mariella De Florio, ad di Busitalia Simet – utilizza piattaforma e modalità del prodotto Trenitalia, le agenzie possono fare riferimento ai loro interlocutori di area».




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti