14 November 2019

Trydoo.com sono 840 mila i viaggiatori iscritti alla newsletter. Più 29% di clienti mandati ai partner

[ 0 ]

Trydoo.com chiude settembre 2019 con oltre 840.000 viaggiatori italiani iscritti alla newsletter settimanale. Dal lancio nel 2010, una media di 100.000 nuovi iscritti all’anno si sono abbonati alla newsletter settimanale di Trydoo.

Il numero di click, e quindi potenziali clienti, portati ai partner nel mese di settembre è aumentato di 29% rispetto a settembre 2018, 70% dei quali accede da dispositivo mobile (smartphone 64%, tablet 6%). È prevista una ulteriore accelerata di click nel periodo autunno / inverno di circa +50% anno su anno. Il Capodanno è partito subito bene agli inizi di settembre e registra aumenti di 5-10% ogni settimana.

«Dopo 9 anni di attività, Trydoo migliora costantemente la qualità dei clienti che manda ai suoi partner, utilizzando svariati strumenti per analizzare il comportamento degli iscritti alla newsletter – spiega Lara Cavaglieri, direttore site content di Trydoo -. La cosa che davvero ci differenzia però è il nostro lato consulenziale. Con tutti i clienti che lo desiderano, diamo consulenza su come ottimizzare le pagine del loro sito dove mandiamo i clienti ed anche come catturarli sul lungo termine. Sappiamo tutti che il 97% dei clienti che visitano un sito non acquistano subito. Noi aiutiamo i nostri partner sia a massimizzare le vendite immediate che a raccogliere i dati dei clienti per vendite future, fattore fondamentale per garantire un ottimo ritorno sull’investimento di qualsiasi mezzo di comunicazione».

Con l’alto numero di iscritti e costi ragionevoli, Trydoo è un canale ideale per comunicare offerte e promozioni ad un bacino importante di viaggiatori.

«Trydoo diventa sempre più apprezzato dal mercato proprio perché, oltre ai risultati portati ai partner, aiutiamo anche le aziende ad applicare le tecniche di successo delle grosse multinazionali – dichiara Adriano Meloni, fondatore ad amministratore delegato di Trydoo.com, ‘il nostro slogan è LE 4 V: Visibilità, Visite, Vendite e Valore. Una combinazione di caratteristiche uniche nel panorama digitale italiano»

Trydoo si contraddistingue da altri canali di marketing dal fatto che aiuta i partner a migliorare il rendimento tramite una analisi dei prodotti (benchmarking) ed ottimizzazione delle pagine di atterraggio.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353902 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Chiusura di bilancio superiore alle attese e nuovi investimenti per Robintur Travel Group: la redditività generata nel 2018 dal gruppo ha permesso di trasferire circa 2 milioni di euro di risparmi ai consumatori e ai soci Coop e determinato un risultato netto di oltre un milione di euro, superiore agli obiettivi, dopo aver erogato Il premio di risultato ai 380 dipendenti del gruppo. Il gruppo turistico di proprietà di Coop Alleanza 3.0, con le insegne Robintur e Viaggi Coop, detiene la più grande rete italiana di agenzie di viaggio dirette. Nel 2018 ha generato un volume d’affari diretto di 265 milioni di euro, in crescita di 15 milioni sul 2017, e di oltre 500 milioni di volume d’affari indiretto, attraverso la rete integrata di 300 agenzie in tutta Italia. Forte di questi risultati, Robintur Travel Group prosegue lo sviluppo e ha appena acquisito una delle agenzie di viaggi più grandi dell’Emilia-Romagna: la Cherry for Fun di Vignola, nel Modenese, con un volume di affari di circa 6 milioni di euro. «I risultati di bilancio sono andati oltre le attese anche grazie all’importante contributo della nostra rete affiliata, e ci danno ulteriore spinta – sottolinea il presidente di Robintur Travel Group, Stefano Dall’Ara - Proseguiamo una strategia di crescita con acquisizioni mirate di realtà con competenze elevate e alta qualità dei servizi, condizioni fondamentali per competere nel mercato turistico di oggi». «Puntare al rilancio ed allo sviluppo della rete diretta si è dimostrata una strategia vincente e distintiva, efficace e sostenibile – aggiunge il direttore generale di Robintur Travel Group, Claudio Passuti –. Ora acceleriamo la fase di espansione, con acquisizioni coerenti e mirate, per arrivare a una copertura territoriale più completa, soprattutto nelle aree, come Vignola, dove i punti vendita Coop e i suoi soci sono più presenti». La Cherry for Fun si rivolge a un bacino di circa 60 mila abitanti nella cittadina emiliana e nei comuni limitrofi, 20 mila dei quali sono soci Coop; a questi ultimi Robintur Travel Group offre promozioni, sconti, cataloghi e prodotti esclusivi a proprio marchio. Da pochi giorni, il Gruppo ha aperto inoltre la nuova agenzia di Firenze Coverciano, e a dicembre aveva inaugurato la prima Viaggi Coop della Lombardia, a Brescia. Oltre che nel segmento leisure, Robintur Travel Group è attivo con volumi importanti anche nel turismo organizzato e nel business travel con la società BTExpert. Nel nuovo Piano poliennale 2019-2022, in elaborazione, Robintur Travel group punta a una collaborazione ancora più stretta con il mondo Coop ed all’ampliamento della rete. [post_title] => Robintur: bilancio oltre le apettative. Acquisita l'adv Cherry for Fun di Vignola [post_date] => 2019-05-31T14:35:51+00:00 [category] => Array ( [0] => senza-categoria ) [category_name] => Array ( [0] => Senza categoria ) [post_tag] => Array ( [0] => coop [1] => coop-viaggi [2] => robintour ) [post_tag_name] => Array ( [0] => coop [1] => coop viaggi [2] => robintour ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559313351000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353709 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Negli articoli 37 e 50 del Decreto Crescita, il governo ha previsto che verranno prelevati 650 milioni dalle bollette per garantire la continuità industriale di Alitalia. Questa è la notizia. Dobbiamo dire che la sola lettura fa rabbrividire per la superficialità della scelta di distrarre fondi così ingenti che hanno una ben definita origine e dislocarli per mantenere in vita un'azienda che, in poche parole, almeno ad oggi non è appetibile. A questo punto si pronuncia l'Autorità per l'Energia, Reti e Ambiente  con parole inequivocabili:«Non usate i soldi delle bollette degli italiani per il salvataggio di Alitalia, c'è il rischio di un aumento delle tariffe di luce e gas per i consumatori». Infatti si tratta di si tratta di versamenti «suscettibili di generare ripercussioni negative sull'intero sistema, che potrebbero tramutarsi in un incremento improprio dei prezzi dell'energia per le famiglie e le imprese qualora ciò dovesse tradursi in un aumento dei corrispettivi a copertura degli oneri generali, con possibili effetti sfavorevoli sul ciclo economico generale». E con la frase: c'è il rischio, diciamo che ci sono andati leggeri. C'è la certezza che le tariffe aumentino. [post_title] => Alitalia: il governo punta a 650 milioni dalle bollette. Stop dell'Autorità [post_date] => 2019-05-30T10:47:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559213227000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352764 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_224573" align="alignright" width="300"] La Spezia[/caption] Bilancio positivo per la provincia della Spezia che registra numeri ancora in crescita nel primo trimestre 2019. «La Regione Liguria ha reso noti i dati sugli afflussi turistici dei primi 3 mesi dell’anno - commenta Paolo Asti assessore al turismo alla Spezia - in Liguria e La Spezia è la  provincia che registra incrementi sempre significativi segnando, anche in questo primo trimestre, un + 2.4% riferito alle presenze e un +12,67 %  riferito a turisti che arrivano alla Spezia». Un trend positivo  a riprova che la strada intrapresa soprattutto sulla destagionalizzazione dell’offerta turistica elaborata anche con le associazioni di categoria  sia quella giusta. «Quanto emerge fin dall’inizio del nostro mandato amministrativo dimostra che la nostra volontà di trasformare quella che in ambito turistico era pura improvvisazione in programmazione – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – si sta confermando con il ripetuto e significativo incremento turistico. E a  questi dati vanno aggiunti gli arrivi delle navi da crociera, che non sono compresi. La nostra amministrazione esercita e deve esercitare fra i Comuni del Golfo un ruolo di capofila così che il turismo assuma sempre più i valori di un’economia capace di generare ricchezza per il territorio». «Ora – conclude l’assessore al turismo -  analizzeremo con attenzione ogni singolo dato capire meglio le dinamiche e  strutturare una offerta turistica sempre più all’altezza. Un’offerta globale che sarà vincente solo se avremo la capacità di superare i   confini comunali e sfruttare al meglio tutte quelle opportunità che il turismo  può offrire».   [post_title] => La Spezia, flussi turistici in crescita da gennaio a marzo 2019 [post_date] => 2019-05-22T11:29:51+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558524591000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352737 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Più di diecimila visitatori, tra cui bambini, famiglie e appassionati d'arte, hanno visitato il Louvre Abu Dhabi sabato 18 maggio, mentre la comunità globale delle istituzioni culturali ha celebrato la Giornata internazionale dei musei. Con gli orari di apertura prolungati fino all'1.00 di notte, i visitatori hanno apprezzato le diverse attività organizzate dal museo, le gallerie permanenti e le mostre internazionali, in particolare Rembrandt, Vermeer e l'età d'oro olandese: capolavori della Collezione Leiden e il Musée du Louvre, che ha chiuso sabato. Con un milione di visitatori nel primo anno di attività del museo, il Louvre Abu Dhabi è rapidamente diventato una destinazione principale per i residenti e i turisti degli Emirati Arabi Uniti. In linea con il mandato del museo di costruire un ecosistema culturale per gli Eau e non solo, e per ridefinire il ruolo che i musei hanno tradizionalmente giocato offrendosi come spazio sociale per le comunità dedicato allo scambio e al confronto. Il programma in corso del Louvre Abu Dhabi è progettato per educare, coinvolgere e ispirare.   [post_title] => Louvre Abu Dhabi: un milione di visitatori nel primo anno di attività [post_date] => 2019-05-22T09:10:34+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558516234000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352411 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’assemblea dei soci di Sagat. ha nominato Elisabetta Oliveri presidente, con incarico di durata triennale. In occasione della nomina è stato approvato il bilancio 2018 del gruppo, che chiude con un utile netto di 7 milioni 689 mila euro. Elisabetta Oliveri, già membro del cda di Sagat dal 2016, ha sviluppato la propria carriera in numerose realtà imprenditoriali italiane e straniere. Fra queste, il gruppo Sirti e il gruppo Fabbri Vignola di cui è stata amministratore delegato. Ha ricoperto inoltre il ruolo di amministratore non esecutivo in varie soci18età tra cui Snam ed Eutelsat e, attualmente, Fincantieri, Erg e Gedi.  L’assemblea dei soci ha inoltre provveduto a nominare gli ulteriori componenti del consiglio di amministrazione, il cui mandato avrà durata triennale.  Il cda ha infine rinnovato la fiducia all’amministratore delegato Andrea Andorno, in carica dal 24 gennaio 2019. [post_title] => Sagat, Elisabetta Olivieri nuovo presidente per i prossimi tre anni [post_date] => 2019-05-20T09:00:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558342803000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352395 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama @MyAirItalyClub il rinnovato programma di fidelizzazione di Air Italy. La scelta del nome riflette due elementi chiave: la massima sinergia con il nuovo marchio della compagnia e la natura digitale del posizionamento del club. Tutte le caratteristiche, il regolamento e i benefici previsti dal precedente programma di fidelizzazione e, soprattutto, la stessa valuta Avios, così come gli stessi meccanismi di accumulo e riscossione degli Avios, rimarranno identici anche nel nuovo programma. Tutti coloro che sono già iscritti, da oggi, con in vigore il nuovo programma, si vedranno accreditare gli Avios finora accumulati come bonus di benvenuto. «Il nostro team dedicato al supporto del programma fedeltà è pronto a rispondere a tutte le richieste tramite il nuovo canale social dedicato, fornendo così ai nostri clienti un'interfaccia che usano già ogni giorno per molti altri motivi - spiega Rossen Dimitrov, chief operating officer del vettore -. Migliorare l'esperienza del cliente significa abilitare le soluzioni più facili e più semplici e questo nuovo posizionamento ci consentirà di supportare e assistere i membri del nostro programma di fidelizzazione in tutte le fasi del loro viaggio, dalla prenotazione fino al ritorno a casa». Anche i livelli del programma e le card sono stati rivisti, con diverse tipologie disponibili, a partire da @MyAirItalyClub White, passando a @MyAirItalyClub Silver per arrivare a @MyAirItalyClub Gold, a cui si aggiunge @MyAirItalyClub Corporate, dedicata al segmento business e alle aziende.   E' prevista l’estensione di tutti vantaggi della card a un accompagnatore, oltre a ulteriori benefit quali il servizio di riconsegna prioritaria del bagaglio, la lista d’attesa prioritaria e una serie di agevolazioni per il trasporto di attrezzature sportive, animali domestici e assistenze speciali. Infine, a  tutti coloro che sono già registrati o che lo faranno durante la fase di lancio, è in corso una promozione che riguarda le rotte Air Italy appena inaugurate verso il Nord America, con il doppio degli Avios offerti per coloro che volano a Los Angeles, San Francisco o Toronto. [post_title] => Debutta @MyAirItalyClub: programma di fidelizzazione rinnovato per Air Italy [post_date] => 2019-05-17T12:43:31+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558097011000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352320 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Riparte tra giugno e settembre "Sentinelle del Mare", curato dall'Università di Bologna e realizzato in collaborazione con Confcommercio e Confturismo, un progetto di osservazione e rilevazione della biodiversità nei mari di otto regioni italiane (tra cui la Liguria). Il progetto coniuga turismo, ambiente e ricerca: dalle stazioni di rilevamento dislocate lungo le coste vengono organizzate spedizioni in aree marine di particolare interesse. I turisti che partecipano, guidati da biologi esperti, sono invitati a individuare gli esemplari di flora e fauna in attività di osservazione sia a bordo sia in mare. I dati così raccolti vengono assemblati e analizzati dal dipartimento di Scienze biologiche, Geologiche ed Ambientali dell'Università di Bologna per comporre una mappa dello stato della biodiversità marina, che viene poi mandata alle agenzie governative, ai gestori delle aree protette e diffusa al grande pubblico. «Sentinelle del mare coniuga turismo, educazione ambientale e conoscenza scientifica attraverso una formula innovativa e intelligente - ha detto l'assessore al turismo della Regione Liguria Gianni Berrino - e aggiunge un'opportunità interessante all'offerta rivolta ai turisti che scelgono le nostre coste. La risposta degli operatori nell'organizzazione dei punti di rilevamento e delle escursioni in battello è un chiaro segnale della sintonia che il progetto ha trovato nel territorio e mi auguro che l'esperienza possa ripetersi e crescere con soddisfazione di tutti nei prossimi mesi». Saranno almeno 50 le stazioni di rilevamento Confturismo ‐ Confcommercio in tutta Italia. In Liguria saranno istituite a Ventimiglia, Santo Stefano al Mare, Riva Ligure, Imperia, Sanremo, Diano Marina, Bordighera, Genova, in diverse località del Golfo Paradiso e del Golfo del Tigullio, Monterosso al Mare, Vernazza, Manarola, Riomaggiore, Lerici. Le attività svolte nel 2018 in Liguria da giugno a settembre hanno permesso di rilevare un buon grado di biodiversità in tutto il mar ligure, con punte di eccellenza nel Tigullio e assenza di situazioni critiche. In tutta Italia le "Sentinelle del mare" hanno operato da 23 stazioni di rilevamento istituite da Confcommercio e Confturismo; alla compilazione delle 7000 schede hanno collaborato anche le aree marine protette e i centri diving. [post_title] => Liguria: tornano da giugno a settembre le "Sentinelle del mare" [post_date] => 2019-05-17T09:12:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558084353000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352263 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air France premia con 2000 miglia in regalo i nuovi iscritti al programma Flying Blue. L’iscrizione al programma fedeltà della compagnia è completamente gratuita e consente accesso diretto a un mondo di opportunità. Il bonus di benvenuto verrà accreditato sul proprio conto dopo il primo volo, e per poterlo ricevere, sarà sufficiente inserire sul sito www.airfrance.it il codice E19IT2 nell’apposito campo al momento dell’iscrizione. Il codice può essere inserito fino al 31 agosto 2019 e il bonus verrà accreditato sul primo volo effettuato entro il 31 dicembre 2019.  Il gruppo Air France-Klm, da sempre attento alle esigenze dei propri clienti, di anno in anno propone agli oltre 15 milioni di associati al programma Flying Blue formule sempre aggiornate per garantire un servizio puntuale e ricco di vantaggi.  Dallo scorso anno, grazie a un sistema di accumulo più chiaro, le miglia vengono accumulate in base al valore del biglietto acquistato, ma anche grazie alla fruizione di servizi aggiuntivi come prenotazioni alberghiere e noleggi auto. L’aspetto di novità più importante è che tutte le miglia accumulate sono valide per sempre. Oltre alle miglia, è possibile accumulare anche Experience Point3 che permettono di accedere ai livelli superiori del programma Flying Blue e di usufruire di ulteriori vantaggi. [post_title] => Air France: 2000 miglia in regalo ai nuovi iscritti Flying Blue [post_date] => 2019-05-16T15:22:31+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558020151000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352137 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cubacenter partecipa per la prima volta a FitCuba 2019, che ha avuto come sede per la sua 39 edizione la capitale Havana proprio nell’anno di compimento dei 500 anni della sua fondazione.  «Siamo soddisfatti di questa nuova esperienza - commenta Simone Piras, direttore generale Cubacenter -  la fiera è servita maggiormente a rafforzare i nostri rapporti con i fornitori locali, ma non abbiamo mancato di salutare diverse agenzie di viaggio sia italiane che straniere presenti per l’occasione». Il t.o. specialista nell’organizzazione di tour e viaggi su misura sull’isola maggiore delle Antille, ha rafforzato quest’anno il segmento del noleggio auto, servizio molto richiesto dal turismo Italiano per viaggi Fly & Drive in completa libertà, stipulando un nuovo contratto per la gestione di auto in vuoto per pieno per tutta la stagione 2019-20. «Il noleggio auto a Cuba è sempre molto richiesto e di difficile gestione - commenta il manager  - per questo la possibilità di confermare in autonomia i noleggi ci facilita la gestione delle numerose richieste da parte del trade». La destinazione, che ha raggiunto i 4.750.000 di passeggeri nel 2018, punta a superare la cifra record di 5 milioni di passeggeri nel 2019, grazie anche all’apertura durante il corso dell’anno di 5 nuovi hotel sull’Isola che fanno parte del grande progetto di sviluppo turistico Cuba 2030. «Cubacenter - conclude Piras - vuole essere protagonista nei prossimi anni di questa grande crescita della destinazione essendo sempre di più “il punto di riferimento a Cuba” per le agenzie di viaggio italiane».   [post_title] => Cubacenter e la prima volta a FitCuba per rafforzare rapporti locali [post_date] => 2019-05-16T11:41:35+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558006895000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti