19 May 2019

La spesa sul turismo sfiora i 1,5 trilioni di dollari. Cina in pole position

[ 0 ]

Un recente studio di Get Going Travel Insurance, ha stimato che la spesa globale per il turismo è vicino a 1,5 trilioni di dollari. Con l’avvento del low cost ed economie in crescita sul pianeta, si allargano gli orizzonti di molti paesi ed il turismo si conferma industria di inestimabile valore per tanti paesi.
La Cina è il campione di viaggio: con l’aiuto della massiccia popolazione, l’aumento del turismo in Cina è stato notevole, con una spesa stimata di oltre un quarto di trilioni di dollari. Questa cifra supera le spese di Stati Uniti e Germania messi insieme. Al secondo posto nella lista globale per i viaggi outgoing, gli Stati Uniti hanno aumentato la spesa annuale del turismo del 9% a oltre  135 miliardi di dollari. Con solo il 42% degli americani che possiedono un passaporto, questa cifra va considerando come estremamente significativa.
Per l’Europa, in termini di spesa, nessuna nazione europea supera la Germania, che lo scorso anno ha registrato una spesa di poco inferiore ai 90 miliardi di dollari. Sono oltre 1000 dollari a persona in media, spese in viaggi, in un anno.
Il Regno Unito si piazza al IV posto con la spesa salita a 71 miliardi di dollari.

I paesi con grande popolazione ed economie importanti hanno sempre la possibilità di spendere molto per i viaggi, ma dove preferiscono andare?
Al confine con gli Stati Uniti ci sono due tipi di destinazioni di vacanza molto diverse a seconda delle condizioni meteo che si cercano. Circa35,1 milioni di persone attraversano il confine con il Messico ogni anno, mentre poco più di 14,3 milioni si avventurano nel nord, in Canada. Inoltre, 5 milioni combinati lasciano il continente per dirigersi nel Regno Unito e in Francia.
Non sorprenderà nessuno sapere che la destinazione preferita del Regno Unito sia la Spagna (15,9 milioni) seguita dalla Francia (8,86 milioni).
Il Canada, paese relativamente remoto nella sua posizione verso altre nazioni, è impressionante quando si tratta di viaggiare. Oltre ai viaggi negli Stati Uniti, il Canada si dirige verso Uk, Cuba e Germania.
E’ interessante notare anche come il numero di arrivi turistici annuali sia sproporzionato rispetto alla loro dimensione. Le piccole isole e le nazioni con poca popolazione sono spesso molto popolari tra i turisti con una sproporzione per queste due cifre, evidente.
​​Andorra – Stretta tra Francia e Spagna, principato senza sbocco sul mare è divenuta un punto di riferimento per il turismo sciistico negli ultimi anni. Con oltre 3 milioni di arrivi l’anno scorso, il rapporto tra turisti e residenti è un enorme 1:39.
Macao – Situata sulla costa meridionale della Cina, questa regione autonoma attrae molti per il gambling e l’intrattenimento. Più di 17 milioni di persone l’hanno visitata l’anno scorso e, con una popolazione di 630mila abitanti, sono al secondo posto nella lista.
Isole al sole – Il Commonwealth statunitense, le Isole Marianne settentrionali, che vantano un rapporto di 12 turisti per ogni cittadino, uniti a Turks e Caicos e poco prima di Aruba sono altre mete iper affollate, rispetto alla popolazione.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti