22 May 2018

Frigerio, l’anno delle grandi partnership

[ 0 ]

Incoming, grandi processi di digitalizzazione ma soprattutto tante partnership. Si può riassumere così il 2018 di Frigerio Viaggi, con i due capisaldi che hanno dettato anche le linee guida dello scorso anno, ribadite dalla direttrice Paola Frigerio, «creazione del valore e centralità del viaggiatore».
La migliore declinazione di questi due concetti è rappresentata dal grande lavoro fatto dal network sull’incoming, fuori dagli schemi convenzionali, con un’alta percentuale di ingaggio da parte dal viaggiatore, nel quale si collocano i due progetti, Open City Card Milan e Open City App Milan.
Due progetti importanti che si possono fregiare, da quest’anno, di partnership altrettanto importanti. «Per far crescere il progetto incoming, oltre a continuare con i progetti tecnologici, sviluppo della card e dell’app su tutti, abbiamo lavorato sulle collaborazioni», spiega Paola Frigerio.
La prima riguarda l’accordo con Arriva Italia, holding tricolore del Gruppo Arriva, in seno a Deutsche Bahn, per la quale l’amministratore delegato Angelo Costa dichiara; «ci è piaciuta l’idea di combinare il clima della multinazionale con quello familiare di Frigerio, nell’ottica di dar vita a una collaborazione che non guardi solo a fatturato e utili ma anche a qualcosa di più».
In seconda battuta arriva l’accordo con il Fidenza Village, per il quale il tourism director Silvia Tagliaferri spiega: «Con Frigerio abbiamo capito sin da subito di essere sulla stessa lunghezza d’onda: abbiamo in comune nel nostro dna la passione per l’ospitalità, in ogni sua forma».




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti