25 April 2019

Fatturazione elettronica, cosa cambierà per adv e operatori

[ 0 ]

Ad un mese dall’entrata in vigore della fatturazione elettronica, sono molti i dubbi che ancora assillano professionisti e imprenditori del mondo travel. “Dimenticatevi ulteriori proroghe – ha spiegato Pierluigi Fiorentino, responsabile area fiscale di Federazione Turismo Organizzato (Fto), in un convegno sul tema organizzato nell’ambito del BizTravel -: la normativa entrerà in vigore il 1 gennaio, anche se solo dal 1 luglio scatterà l’obbligo di emettere fattura elettronica entro 10 giorni dalla data dell’operazione”. La novità riguarderà tutti i titolari di Partita Iva, residenti o stabiliti in Italia, e verrà applicata sia alle transazioni B2B sia alle operazioni B2C. “La nuova fattura dovrà essere emessa in formato Xml e trasmessa telematicamente tramite il Sistema di Interscambio (SdI), una sorta di postino virtuale che recapiterà le fatture al cliente individuandolo grazie al suo Codice Destinatario, ossia l’elemento in più che dovremo abituarci ad inserire in fattura”. Per chi si domanda se tour operator e agenzie di viaggio che operano in regime 74-ter saranno esonerate dall’emissione della fattura elettronica, la risposta è no. Al contrario potranno farne a meno coloro che rientrano nel “regime di vantaggio”, per esempio accompagnatori, guide e altri liberi professionisti che si avvalgono appunto del regime forfettario. “Resterà invece valida – precisa Fiorentino – la regola che consente al tour operator di predisporre la fattura elettronica 74-ter entro il mese successivo dal momento di effettuazione dell’operazione se la vendita avviene tramite adv intermediarie”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti