26 April 2019

Europcar, Mastrovincenzo: «Presidiamo il canale adv con gelosia»

[ 0 ]

Riccardo Mastrovincenzo, EuropcarDifferenziare l’offerta, in subordinazione di una domanda sempre più sfaccettata, sfruttando i diversi brand, per mantenere chiara l’identità di ogni marchio e non bruciare valore. Questo, in estrema sintesi, il pensiero di Riccardo Mastrovincenzo, marketing & direct sales executive di Europcar Mobility Group in Italia sullo stato dell’arte del settore dell’autonoleggio in generale e di Europcar in particolare. «Per il settore è un buon momento, il traffico aereo cresce di almeno 5 punti percentuale l’anno e il car rental lo segue – spiega il manager -, questo però non ci mette al riparo da eventuali rischi: il profilo medio del passeggero è molto attento alla spesa e se noi non differenziamo l’offerta e non spieghiamo il valore dei singoli brand e prodotti in primo luogo ai nostri intermediari rischiamo di bruciare questo valore, riducendoci tutti a una lotta sul prezzo, al dumping e basta».

Un pensiero che si traduce e si è tradotto in azioni concrete. Si è partiti dal cambio di nome e di brand del gruppo, diventato Europcar Mobility Group, qualificandosi dunque come operatore di soluzioni di mobilità, considerato che i servizi offerti non si limitano al solo autonoleggio. La gamma di servizi e i brand del gruppo sono infatti molteplici: il marchio storico Europcar e la sua divisione Van&Truck offrono da sempre auto e veicoli commerciali per noleggi a breve e medio termine, i brand Goldcar e Interrent garantiscono il presidio della fascia low cost mentre grazie a Ubeeqo, il Gruppo è presenta anche nel comparto del car sharing, ad oggi solo su Milano.

In quest’ottica le agenzie di viaggio si confermano dei partner importanti, capaci di trasmettere e spiegare il valore dei marchi. «Le agenzie restano un canale privilegiato, in particolare per la parte leisure ma non solo – sottolinea Mastrovincenzo -, lo presidiamo con gelosia perché è capace di vendere i contenuti, non solo la confezione».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti