24 May 2019

Convention Gattinoni, assalto al mercato. «Investiamo sul web e sulla innovazione»

[ 0 ]

«Abbiate il coraggio di osare, di fare con noi un salto nel futuro». L’invito di Franco Gattinoni alla platea delle 400 agenzie di viaggio presenti alla Convention 2019 è chiaro fin dal primo momento. ‘Jump to the future’ non è solo il claim scelto per l’evento, che impera sugli schermi della sala convegni del Pollina Resort a Cefalù: è un’esortazione e una promessa insieme.
«Finora le agenzie di viaggio si sono rivolte al 25% della fetta di mercato – esordisce il presidente -, sono state brave a presidiarlo, ma ci sono nuovi player che stanno arrivando: Amazon, Google, grande distribuzione. Dobbiamo cambiare passo». 
La sfida da affrontare è l’apertura del dialogo con tutto il mercato, per riuscire erodere quel 75% di chi viaggia senza intermediazione, usa internet e non varca più – o non ha mai varcato – le soglie di un’agenzia. «Tutti ne parlano, noi lo facciamo – puntualizza il presidente, netto -: abbiamo preparato gli strumenti, investito, lavorato sulla tecnologia, siamo pronti».

Due milioni di euro sono gli investimenti che il gruppo ha messo in campo per il 2019 e si focalizzano sulla tecnologia e sull’innovazione. L’iniziativa di punta riguarda il lancio di una nuova piattaforma b2b che verrà resa disponibile dopo l’alta stagione e la cui presentazione è stata accolta da un lungo applauso da parte della platea. Permetterà alle agenzie di costruire l’offerta combinando soggiorni, trasporto, ticketing e servizi attraverso una piattaforma veloce e innovativa, che prevede la comparazione dei risultati e la creazione di pacchetti dinamici semplici e complessi. Una piattaforma di moderna concezione, social media oriented e che prevede la possibilità di salvare e condividere online le idee di viaggio.

Ma l’innovazione più importante riguarda la declinazione della piattaforma nel b2c. «Nel 2020 sarà pronta per diventare b2b2c – spiega Sergio Testi, direttore generale Gattinoni Travel Network -: le nostre agenzie saranno disponibili online 24 ore su 24, 7 giorni su 7». L’esperienza d’acquisto, quindi, potrà partire dal sito Gattinoni (che non permetterà la finalizzazione della prenotazione ma indicherà l’agenzia a cui rivolgersi per acquistare il viaggio) o dal sito delle adv che vorranno rendere accessibile la piattaforma all’utente finale. «Il cliente che non entra in agenzia – ribadisce Gattinoni -, cerca il suo viaggio online ed è lì che dobbiamo andare a comunicare con lui, nei tempi e nei modi giusti. Lo agganciamo e lo portiamo in adv, dove voi sarete il valore aggiunto».

Il pilastro della comunicazione e del marketing, dopo il progetto sul brand dello scorso anno e la personalizzazione delle vetrine delle agenzie, vedrà un ulteriore impulso. Gattinoni ha sviluppato un’App di viaggio, che sarà resa disponibile a giugno, e un nuovo progetto per incentivare le visite in agenzia, le Card: voucher acquistabili come idea regalo e spendibili solo in agenzia.
Sul fronte dei nuovi target da intercettare, il gruppo investirà nel progetto dedicato ai ‘solo traveller‘: turisti che viaggiano da soli, di frequente, e che sono alla ricerca di nuove esperienze.

Il 2019 si prefigura, quindi, come l’anno dell’innovazione per Gattinoni, anticipato da risultati al rialzo su tutti i segmenti di business. «Stiamo registrando una crescita importante – racconta Sergio Testi a margine della conferenza -, intorno al 18-19 per cento di incremento di fatturato su tutte le linee di business, compreso il business travel che sarà un asset decisivo. Ci aspettiamo un quinquennio importante».

 

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti