23 April 2019

Clia Europe: per le crociere un giro d’affari di 48 miliardi

[ 0 ]

Crociere con il vento in poppa secondo il rapporto biennale di Clia Europe. Gli ultimi dati del settore delle crociere mostrano che 6,96 milioni di europei sono andati in vacanza in crociera lo scorso anno, il 7,8% in più rispetto al 2015. L’industria crocieristica ha contribuito con un record di 47,86 miliardi di euro all’economia europea nel 2017, con un salto del 16,9% rispetto a due anni fa. «L’industria delle crociere continua a dare un contributo significativo all’economia europea: il suo beneficio è evidente, poiché la crociera continua a  crescere in modo intelligente e sostenibile» ha affermato David Dingle (nella foto), presidente di Clia Europe e presidente di Carnival Uk -. Ciò è dovuto al fatto che più europei scelgono una vacanza in crociera, più passeggeri in crociera navigano in Europa e più navi da crociera vengono costruite nei cantieri europei». Lo studio di Clia Europe ha mostrato che 6,5 milioni di passeggeri hanno intrapreso le loro crociere dai porti europei nel 2017, il 6,1% in più rispetto al 2015. L’Europa rimane la seconda destinazione più popolare, seconda solo ai Caraibi. Cindy D’Aoust, presidente e ceo di Clia, ha aggiunto: «Siamo fiduciosi nel fatto che la crescita del settore crocieristico in Europa sarà sostenuta anche per gli anni a venire. Clia continua a collaborare con i responsabili delle politiche nazionali, le autorità di regolamentazione e le altre parti interessate in diversi ambiti, tra il quali ambiente e sostenibilità. Il contributo economico dell’Europa è il risultato diretto della crescita registrata dall’industria delle crociere nel 2017, che ha raggiunto i 26,7 milioni di passeggeri sulle crociere oceaniche a livello globale». L’Italia è il Paese che più beneficia dell’industria crocieristica di tutto il Vecchio Continente. Qui il comparto genera un fatturato di 13,2 miliardi di euro (il 27,6% del totale), quasi 120 mila posti di lavoro, salari per 3,6 miliardi di euro e una spesa diretta di 5,4 miliardi di euro, in aumento del 20% sull’anno precedente. Inoltre, la maggior parte delle nuove navi da crociera vengono costruite nei cantieri europei, sui cui nel solo 2017 le compagnie crocieristiche hanno investito 5,6 miliardi di euro per la produzione di nuove imbarcazioni. Attualmente, sono 66 le nuove navi in costruzione nei cantieri europei, per un valore totale di quasi 30 miliardi di euro.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti