13 August 2020

Bluvacanze, Chianello contrattacca

[ 0 ]

Con riferimento alla nota stampa diffusa da Blu Holding il 13 novembre, Fabrizio Chianello precisa che «il tribunale di Milano ha appurato che le gravi irregolarità denunciate in seno a Bluvacanze sussistevano. Più specificatamente nel pronunciare un non luogo a provvedere, in merito alla denuncia ex articolo 2409 c.c., il tribunale di Milano, dato atto delle gravi irregolarità dei signori Manzini e Dal Zilio denunciate dal signor Chianello, dapprima sospendeva il procedimento, al fine di concedere all’amministratore neo-nominato, prof. Marco Reboa, la possibilità di eliminare le irregolarità emerse e, solo successivamente alle numerose attività poste in essere dal gruppo a seguito della denuncia del Chianello culminate con un’azione di responsabilità promossa nei confronti dei signori Manzini e Dal Zilio con richiesta di circa 10 milioni di euro di danni, chiudeva il procedimento. Il signor Chianello, inoltre, sta valutando l’opportunità di proporre reclamo avverso il provvedimento suddetto alla luce di un documento, a lui reso noto solo dopo la decisione del tribunale, da cui emerge un accordo segreto del 30 gennaio 2009 tra Investitori Associati e i signori Manzini e Dal Zilio per estromettere Fabrizio Chianello da Cisalpina con impegno a rinegoziare la governance e l’assetto azionario del gruppo e permettere il rientro dei signori Manzini e Dal Zilio una volta conclusa la procedura ex articolo 2409 c.c.».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353149 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Affaire Atlantide. Appaiono sempre meno chiari i contorni della vicenda relativa all'acquisizione (vera o presunta?) del ramo d'azienda de I Viaggi di Atlantide da parte di Arkus. Dopo un primo annuncio dato per certo dal network Arkus, durante la scorsa edizione della Bmt, sono seguiti una serie di prese di posizioni e passi indietro delle realtà coinvolte nella vicenda. Dalla nota di Enac che annuncia di aver ricevuto ricevuto da parte di Neos una comunicazione relativa alla decisione della compagnia di non proseguire i servizi charter per Partours, al contrattacco di Arkus fino alla recente posizione di Aiav secondo la quale I Viaggi di Atlantide avrebbe operato senza copertura assicurativa. Tanto è stato detto fino ad oggi che il to di Brescia ha deciso di mette nero su bianco, chiarendo la propria versione sui fatti: «Il tour operator bresciano ha, fino ad oggi, onorato tutti i propri impegni verso le agenzie e verso i clienti garantendo agli stessi tutte le partenze charter previste fino alla metà di maggio e, allo stesso modo, per i principi sopra enunciati, per le prenotazioni relative ai viaggi su misura – circa 40 -  sta provvedendo a garantire i servizi coperti dagli acconti versati dalle agenzie e a rimborsare invece le agenzie che hanno versato gli acconti ma alle quali non sono stati, ad esempio, emessi i biglietti aerei. Al di là di ogni dietrologia, questa decisione è maturata a seguito di una situazione di immobilità operativa, dovuta ad inadempienze non certo imputabili a I Viaggi di Altantide ma semmai a chi, tuttora utilizza a seconda dei propri vantaggi, il nome dello stesso come di sua proprietà laddove faccia comodo – leggasi conferenza stampa del 09 Maggio relativa alla presentazione dell’acquisto di un noto club calcistico ndr – mentre si distacca da situazioni più meramente operative. Si riconferma, per correttezza di informazioni, che non è stato formalizzato alcun atto finale di acquisizione di ramo di azienda, ma il preliminare sottoscritto è vincolante con efficacia operativa a partire dai primi giorni di aprile, tanto più che Partours, contrariamente a quanto dichiaro, ha emesso estratti conto recanti la propria ragione sociale ed ha incassato dei pagamenti da parte di alcune agenzie di viaggio. Cosi come risulta siano stati siglati dei contratti con alcune strutture alberghiere. Allo stesso modo, va chiarito che la sospensione dei voli a Partours è derivata dal fatto che la compagnia aerea Neos aveva sottoscritto con Partours il contratto charter per i voli di aprile e maggio e le obbligazioni in esso previste non sono state onorate dalla medesima società e non certo da I Viaggi di Atlantide. Il quale ha, piuttosto, dovuto garantire le partenze stesse alla compagnia che, a quanto risulta, non ha mai in alcuna sede dichiarato che la sospensione dei voli fosse dovuta ad inadempienze di Viaggi di Atlantide, anche perché non avrebbe potuto farlo, bensì sono dichiarazioni di terzi e/o interpretazioni degli organi di stampa i quali, sulla base di “fonti di mercato” non meglio precisate, sono unilateralmente giunti a quella conclusione. Il comparto del turismo che, potrebbe in un futuro non lontano perdere I Viaggi di Atlantide, dovrebbe, in determinati segmenti, forse essere rivisto e ridisegnato se oggi si assiste ad una messa alla gogna di un Tour Operator che nel corso di tutta la sua attività (oltre ad aver portato qualche novità in termini di prodotto e di approccio al mercato) ha svolto il proprio lavoro nel pieno rispetto delle regole vigenti ma, soprattutto, con correttezza, serietà e dedizione, valori che negli anni hanno soddisfatto migliaia di agenzie di viaggio e centinaia di migliaia di clienti.. In merito a quanto dichiarato dal sig. Avataneo, a capo dell’associazione degli agenti di viaggio, che l’azienda aveva già avuto occasione di incrociare qualche anno fa, si precisa che, come accaduto in quell’occasione, lo stesso avrebbe potuto senza alcun problema prendere contatto con i vertici di Viaggi di Atlantide e gli stessi sarebbero stati più che disponibili a fornire ogni qualsivoglia informazione e, apprese le stesse – tutte quante supportate da relative documentazione – avrebbe sicuramente capito e compreso la situazione in maniera adeguata, probabilmente rivedendo alcune considerazioni". [post_title] => Arkus: la versione di Atlantide [post_date] => 2019-05-24T11:31:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558697468000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352566 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => "Everything starts in your head" è il titolo della convention del gruppo Blunet che si terrà al GoResort Perdepera dal 22 al 26 maggio. Attesi in Sardegna oltre 300 agenti di viaggio (sia associati Bluvacanze e Vivere&Viaggiare, sia affiliati Blunet) e più di 40 fornitori per la quattro giorni di lavori, con un programma che vedrà gli interventi della direzione del network, workshop, tavoli di lavoro e round table. Diversi i top partner dell’evento che raggruppano tutta la filiera del turismo organizzato: Alitalia, Allianz Global Assistance, Grandi Navi Veloci, Kappa Viaggi, Msc Crociere e Travelport. «Non sarà una convention. Sarà qualcosa di molto diverso da quello a cui il settore della distribuzione turistica è abituato - afferma Claudio Busca, direzione generale leisure Bluvacanze - Dopo Resilienza e Revolaction, quindi, il gruppo dà avvio a un nuovo percorso: i lavori che inizieranno ufficialmente nella giornata di giovedì 23 maggio».  Per l’occasione, e grazie alla collaborazione di Grandi Navi Veloci, il network ha messo a disposizione un trasferimento Genova/Porto Torres e ritorno a bordo della motonave Rhapsody (recentemente rinnovata con la livrea personalizzata dedicata a Vasco Rossi), oltre a numerosi collegamenti aerei per raggiungere la Sardegna. [post_title] => Convention Blunet: "Everything starts in your head" [post_date] => 2019-05-20T15:08:40+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558364920000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349952 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Botta e risposta tra Neos e Arkus. Si intensifica lo scontro tra la compagnia aerea del gruppo Alpitour e il network cui fa capo l’operatore Partours, che gestisce i brand Best Tours, Metamondo e Viaggi di Atlantide. In una nota ufficiale la holding capitolina, infatti, non solo rigetta ogni responsabilità ma minaccia azioni future per la difesa della propria reputazione e il risarcimento dei danni «subiti e subendi»: «In merito al comunicato stampa dell’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) del 29.4.2019 - si legge nella nota Arkus -, quale dovuto atto di replica nel rispetto di tale autorità governativa, si precisa e puntualizza che la società di Gruppo Partecipazioni per il Turismo spa (Partours spa) non ha mai stipulato con autonoma volontà negoziale accordi commerciali con il vettore aereo Neos Air (100% Alpitour) ed al medesimo pertanto nulla deve. Partecipazioni per il Turismo spa non ha alcuna responsabilità oggettiva nella vicenda del tutto arbitrariamente segnalata da Neos, tantomeno nei confronti dei passeggeri, non avendo mai rilasciato qualsivoglia titolo di viaggio. L’arbitraria segnalazione di Neos Air e la gravità dei fatti inerenti e sottostanti impongono di circoscrivere entro tali limiti il presente comunicato, giust'appunto nel rispetto dell’Authority e delle sue funzioni di vigilanza. Partecipazioni per il Turismo spa si dichiara pertanto immediatamente pronta ad offrire nelle opportune e competenti sedi ogni e più circostanziata informazione, anche in punto documentale. Arkus network srl e Partecipazioni per il Turismo spa si riservano il separato esercizio di opportune azioni, nelle competenti sedi, a tutela delle proprie ragioni, della reputazione e della solidità economico-finanziaria di gruppo, nonché per il ristoro di tutti i danni subiti e subendi conseguenti alla illegittima condotta dei soggetti responsabili». [post_title] => Partours-Neos: Arkus va al contrattacco [post_date] => 2019-05-02T10:04:41+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => arkus [1] => best-tours [2] => in-evidenza [3] => metamondo [4] => neos [5] => partours [6] => viaggi-di-atlantide ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Arkus [1] => Best Tours [2] => In evidenza [3] => Metamondo [4] => neos [5] => Partours [6] => Viaggi di Atlantide ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556791481000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349233 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_349234" align="alignright" width="300"] Emmer Guerra, brand manager di Going[/caption] Al via l’evento targato Going che ospita oltre 100 agenti di viaggio per l’apertura del nuovo villaggio che entra a far parte della linea di prodotto GoResort. Il tour operator commercializzerà in esclusiva e in formula hard all inclusive la struttura a gestione italiana con 150 camere recentemente ristrutturate, che si suddividono in standard, superior e family con quattro e cinque letti, tutte con servizi privati, aria condizionata, balcone o veranda. Il tour operator offre la struttura sempre in prezzo finito interamente commissionabile con voli ogni sabato da Malpensa con aeromobili di nuova generazione Air Italy e collegamenti anche da Bari, Bologna, Roma, Verona. Durante l’evento (in corso di svolgimento) saranno anche premiate le agenzie Going top che hanno fatto registrare le best performance nel 2018 e nel primo trimestre 2019. Non mancheranno ovviamente i momenti formativi e di site inspection della struttura con la visita delle facilities e delle sistemazioni. Prossima tappa già alla fine del mese di maggio quando il GoResort Perdepera ospiterà la convention del Gruppo Blunet (dal 22 al 26 maggio), dove sono previste ulteriori 250 agenzie del gruppo Bluvacanze, Vivere & Viaggiare e Blunet. [post_title] => Going lancia in esclusiva il GoResort Abu Nawas a Marsa Alam [post_date] => 2019-04-19T11:39:29+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => going [1] => goresort-abu-nawas [2] => marsa-alam ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Going [1] => GoResort Abu Nawas [2] => marsa alam ) ) [sort] => Array ( [0] => 1555673969000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 346102 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da domenica 24 marzo è ripartita la campagna di comunicazione Bluvacanze realizzata in partnership con MSC Crociere e Alitalia. Rafforzato il payoff “Con noi, la tua vacanza è un sogno ad occhi aperti”: il messaggio vuole porre l’attenzione sulla consulenza e sulla professionalità dell’agente di viaggio come unico interlocutore in grado di capire e comprendere le esigenze del cliente. Proprio il “Solo tu mi sai capire”, esclamato dalla protagonista a fine dello spot, vuole sottolineare la fiducia che il cliente ripone sul professionista come persona affidabile, esperta, capace di offrire un’esperienza d’acquisto fortemente innovativa e in grado di fornire assistenza prima, durante e dopo la vacanza. «Con questo spot abbiamo voluto mettere in evidenza tutta la qualità e tutta la passione che ogni giorno i nostri agenti di viaggio trasmettono al cliente finale – afferma Marion Bozzoli-Hangl, marketing & communication manager del gruppo Bluvacanze –. Uno spot emozionale che rappresenta nel miglior modo possibile gli oltre 320 punti vendita della più grande agenzia di viaggi d’Italia: Vivere&Viaggiare con Bluvacanze». Per questa campagna di comunicazione, il network ha deciso di affidarsi unicamente a Publitalia ‘80, concessionaria pubblicitaria esclusiva delle emittenti televisive del Gruppo Mediaset, con una programmazione sia sui canali pay sia su quelli digitali/free. Lo spot sarà on air fino al prossimo 6 aprile, in uno dei periodi più importanti per le famiglie che prenotano le loro vacanze estive in agenzia di viaggi, con una percentuale in prime time del 44% sul totale complessivo dei passaggi. Due le durate della pubblicità in programmazione: quella da 30 secondi e due versioni da 15 secondi dove saranno alternati i brand di Alitalia e MSC Crociere sempre in partnership con Bluvacanze e Vivere&Viaggiare. La campagna televisiva è stata ideata e prodotta dall’agenzia creativa One More Pictures di Axed Group per la regia di Riccardo Paoletti. [post_title] => Bluvacanze e Vivere&Viaggiare ritornano in tv con la nuova campagna [post_date] => 2019-03-26T10:59:14+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1553597954000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 345296 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con il nuovo GoResort Abo Nawas Going to torna a proporre l’Egitto e il Mar Rosso. «Un grande ritorno in tutti i sensi, della destinazione, della gestione italiana, dei voli con Air Italy, ogni sabato da Malpensa con aeromobili di ultima generazione e collegamenti anche da Bologna, Roma e Verona, oltre all’apertura di due nuove rotte da Roma e Bari il lunedì - afferma il brand manager Going, Emmer Guerra -. Un ritorno importante anche delle vendite. In un mese abbiamo registrato oltre il 30% dei passeggeri sul totale che ci aspettiamo dalla stagione». Con 150 camere, spazi ampi ed una spiaggia sabbiosa di 300 metri che si affaccia sul mare con una scenografica barriera corallina, il resort è al 50% di proprietà Going e metà di un tour operator tedesco che opera principalmente con il target famiglie. «Non temiamo l’integrazione con un operatore straniero. Siamo consapevoli delle potenziali criticità, ma è proprio questa circostanza che ci permette di crescere e di fare successo. Tramite la gestione delle vendite e del target al quale ci affianchiamo siamo in grado di generare un plus - dichiara Claudio Busca, managing director leisure del gruppo Bluvacanze -. In futuro non escludiamo la possibilità di acquisire la proprietà totale del villaggio e di aprire le vendite all’estero, ma se ne parlerà nella prossima stagione». A partire dal 20 aprile la struttura a Marsa Alam sarà commercializzata in esclusiva ed in formula hard all inclusive per tutte le agenzie contrattualizzate Going, mantenendo la politica commerciale del to, con quote con prezzo finito interamente commissionabile. Il resort fa parte della brochure dedicata alle sei strutture GoResort che il to offre sul mercato italiano. Oltre al GoResort Abo Nawas, il Perdepera a Marina di Careddu in Sardegna, il The Residence alle Maldive e il Merville Beach sull’isola di Mauritius a Grand Baie e, in chiusura, il GoResort Jacaranda in Kenya e il Pestana nel cuore di Miami in Florida. [post_title] => Ritorno al futuro. L'Egitto nella programmazione Going [post_date] => 2019-03-19T15:39:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1553009979000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 344131 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => ' ripartito il BluTour. Il roadshow del polo distributivo Blunet si svolge in collaborazione con il partner Allianz Global Assistance e coinvolgerà nove tappe in tutta Italia. Con gli appuntamenti di Brescia e Milano il management ha presentato alle agenzie presenti le soluzioni che il gruppo lancerà nei prossimi mesi. Non mancheranno momenti di formazione, confronto, ascolto e condivisione delle problematiche che le agenzie stanno riscontrando sugli importanti cambiamenti normativi e di conseguenza operativi che sono entrati in vigore negli ultimi mesi. «Questo roadshow rappresenta un’occasione importante di confronto con le agenzie in un momento fondamentale per lo sviluppo del progetto Blunet – afferma Claudio Busca, direzione generale leisure del Gruppo Bluvacanze –. Vogliamo essere sempre più presenti per comprendere al meglio le necessità degli agenti e discutere con loro sul presente e sul futuro. Saranno tappe molte impegnative ma siamo sicuri che riceveremo nuovi stimoli su come possiamo andare a migliorare il nostro lavoro». Sono nove gli appuntamenti in tutta Italia che vedranno coinvolti oltre 600 agenti di viaggio associati Bluvacanze e Vivere&Viaggiare, ed affiliati Blunet. Dopo Brescia e Milano sarà il turno di Torino, Padova, Bologna, Roma prima di spostarsi al Sud con le tappe di Napoli, Catania e Brindisi. [post_title] => Blunet, riparte il BluTour in collaborazione con Allianz Global Assistance [post_date] => 2019-03-08T13:08:49+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1552050529000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 343576 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È Francesco Amalfi il nuovo sales manager del gruppo Blunet. L’account seguirà il consolidamento e l’espansione delle agenzie Blunet, Bluvacanze e Vivere&Viaggiare e lo sviluppo del tour operator Going in Emilia-Romagna, Marche e Umbria. «Sono regioni dove ci siamo posti l’obiettivo di aumentare la nostra presenza territoriale – afferma Antimo Russo, direzione vendite e sviluppo network del Gruppo Bluvacanze –. Inserendo una nuova risorsa nella nostra sales force, che può contare su un’esperienza decennale nel mondo del turismo organizzato, potremo aspirare all’ampliamento della nostra rete grazie anche alla perseveranza e al carisma di Francesco che siamo sicuri daranno valore aggiunto alle nostre strategie». Francesco Amalfi ha lavorato in diversi ambiti del commerciale prima di approdare nel turismo dove è stato sales manager per molti tour operator tra cui Tui Italy – I Viaggi del Turchese, sviluppando una notevole esperienza e conoscenza del territorio. Ha conseguito la laurea specialistica in Trade marketing e strategie commerciali all’Università degli studi di Parma. [post_title] => Francesco Amalfi in Blunet. Nuovo sales manager in Emilia-Romagna, Marche e Umbria [post_date] => 2019-03-05T11:08:59+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1551784139000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 343394 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => KappaViaggi presenta la nuova stagione estiva con ben 10 strutture commercializzate in Italia, di cui 6 Coralia Club e 4 strutture a marchio Kappa Club. Le nuove proposte sul territorio nazionale riguardano 2 Club Coralia: il Rasciada*** a Castelsardo (Sardegna) e il Lipari**** vicino a Sciacca (Sicilia), entrambe disponibili sia con la formula volo+hotel sia con quella solo soggiorno. Per l’estero le novità ruotano attorno al Kappa Club Playa Granada**** a Malaga (Spagna) e ai 2 Club Coralia 4 stelle all inclusive CHC Athina a Heraklion (Creta) e Alegria Dos Playas ad Alicante (Spagna).  Si consolidano contemporaneamente i contratti con i network: dopo il primo accordo con Bluvacanze lo scorso agosto, altre partnership sono state sottoscritte con Gattinoni, Achille Lauro, Betravel, Fespit, Marsupio, Seanet, Uvet, Robintur, Giramondo e Verynet. Dopo aver superato l’obiettivo delle agenzie codificate, che attualmente sono oltre 4mila, KappaViaggi sente inoltre ora la necessità di aumentare da 3 a 5 i promotori monomandatari e di poter contare su ulteriore personale italiano al call center di Nizza. [post_title] => Kappa Viaggi, le nuove strutture per la stagione 2019 [post_date] => 2019-03-04T10:12:07+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1551694327000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti