19 July 2018

Bcd Travel, accordo con British e Iberia per esonero della distribution surcharge

[ 0 ]

Bcd Travel ha siglato l’accordo con British Airways e Iberia per esonerare i propri clienti dal pagamento della distribution surcharge prevista per le prenotazioni con gds. A partire dal 1 novembre, infatti, le compagnie hanno introdotto una distribution technology charge che vede soggette tutte le prenotazioni effettuate tramite gds, ma non quelle attraverso ndc Iata, siti web dei vettori, sportelli di vendita diretta e call center. L’accordo pluriennale vedrà Bcd lavorare sia al fianco di British e Iberia che con provider di tecnologia per continuare a definire come nuove tecnologie e opportunità di distribuzione possano migliorare la customer experience di viaggiatori e acquirenti. L’obiettivo è di garantire tutti i vantaggi dei classici canali di distribuzione, mettendo allo stesso tempo i propri clienti nelle condizioni di continuare ad esplorare le opportunità offerte da gds in grado di proporre soluzioni ncd sostenibili. Un gds tra i tre maggiori ha infatti dato pieno supporto al progetto e Bcd Travel ritiene fermamente che anche gli altri due maggiori player intraprenderanno presto questo corso. «Vogliamo assicurarci che il settore faccia sempre passi avanti e che le nuove tecnologie siano utilizzate per migliorare l’esperienza di acquisto dei traveler. Questo accordo si muove esattamente in questa direzione», commenta Rose Stratford, executive vice president global supplier relations and strategic sourcing di Bcd Travel. «In questo modo, i canali di distribuzione delle compagnie aeree mantengono tutte le opportunità delle quali i travel buyer sono abituati a beneficiare» continua Stratford. «e ciò include la possibilità di poter scegliere tra offerte competitive e diversificate e di catturare dati essenziali per garantire la sicurezza dei viaggiatori in trasferta.» Anche Stephen Humphreys, global head of sales di British Airways, esprime soddisfazione per questo obiettivo. «Siamo felici di aver raggiunto questo accordo, che è una grande notizia per i nostri clienti comuni» e, in chiusura, «Bcd Travel ha mostrato forte impegno in tema ndc e siamo impazienti di collaborare con loro e i loro partner tecnologici per sviluppare progetti e proporre ai nostri clienti esperienze di acquisto in continuo miglioramento».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276273 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Due miliardi di aumento di capitale a disposizione di Alitalia da parte di tutti i soci, forte discontinuità manageriale rispetto al recente passato, con l'arrivo di un manager italiano di valore al comando, nuove rotte e nuovi aerei. Questi sono gli impegni degli azionisti italiani e di Abu Dhabi in Alitalia». Sono le parole di Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Alitalia, riportate oggi da l'Ansa, mentre era in partenza dall'aeroporto di Abu Dhabi diretto a Roma in merito alla consultazione tra i lavoratori della compagnia aerea sul pre-accordo raggiunto a Palazzo Chigi. «Il no al referendum significa assumersi la responsabilità di mettere l'azienda in liquidazione» ha sentenziato Montezemolo. [post_title] => Montezemolo sul referendum Alitalia: «Il no equivale alla liquidazione» [post_date] => 2017-04-21T14:32:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492785173000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276238 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nicolaus porta in adv il catalogo “Raro in Tour”. Protagonisti della nuova edizione sono i 15 nuovi itinerari a partenza garantita che propongono ottime combinazioni tra Emirati Arabi ed Estremo Oriente e abbinamenti tra differenti paesi del Far East, con Thailandia, Malesia e Indonesia in primo piano. Appena conclusi i workshop organizzati per il brand Raro in collaborazione con l'ente del turismo di Abu Dhabi ed Ethiad, è tempo di ripartire. «Portiamo in distribuzione il nostro catalogo forti degli ottimi feedback dei workshop che, tra Milano, Vicenza e Firenze, hanno coinvolto un alto numero di agenti. Evidenziati dai partecipanti come tratti distintivi del nostro prodotto la chiarezza di esposizione di programmi e pacchetti. Ci fa piacere percepire dagli adv che Raro figuri tra i tour operator leader per le destinazioni che programma, tra cui gli Emirati Arabi, offerti con soggiorni di durata variabile, molto amati sia dalle coppie che dalle famiglie» commenta Vito Facciolla, product manager Raro by Nicolaus. Grande importanza è stata riservata, inoltre, alla programmazione oceano Indiano con proposte di altissimo livello nello Sri Lanka (presente agli incontri anche la dmc con la quale il operatore collabora), alle Maldive, alle Seychelles e a Mauritius.  Oltre all’unicità dei percorsi, tra i plus più importanti di questi tour figura il prezzo garantito e invariato, non soggetto ad alcuna modifica con adeguamenti carburanti o valutari applicati successivamente alla chiusura della pratica. Questa facilitazione è resa possibile dalla particolare attenzione - oltre che ai servizi erogati ai clienti - riservata alle oscillazioni dei cambi che sono adeguati costantemente all'atto della preventivazione. In un’ottica di massima trasparenza e di semplificazione dei passaggi, all’atto della prenotazione non viene, inoltre, richiesto l'acquisto di alcuna assicurazione Blocca Prezzo. La chiarezza che ne scaturisce è, naturalmente, un ottimo vantaggio per il cliente e una sicurezza per l'agenzia di viaggio». [post_title] => Nicolaus presenta Raro in Tour [post_date] => 2017-04-21T11:54:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492775679000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276223 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Iberia ha presentato ufficialmente a Madrid il primo Airbus A340/600 configurato con la nuova Premium Economy. «Questo aeromobile dimostra come un grande progetto possa prendere forma - ha dichiarato Marco Sansavini, chief commercial officer di Iberia -. Siamo certi che in Europa, così come negli Stati Uniti, Colombia, Messico, Cile, Argentina e altri paesi, i nostri passeggeri saranno disposti a pagare un po' di più per avere maggior comfort». Le prime destinazioni che beneficieranno della nuova cabina Premium, a partire dal prossimo maggio, saranno quelle di Chiacago, New York e Bogotà; in giugno si uniranno i voli per il Messico, in luglio quelli tra Madrid e Miami e in agosto quelli per Boston. Entro la stagione estiva del 2018 la classe Premium Economy sarà disponibile su tutte le rotte lungo raggio operate da Iberia con gli Airbus A340-600, con gli A330-300s e con gli Airbus A350 che si uniranno alla flotta proprio a cominciare dal prossimo anno. La Premium economy prevede il 20% in più di spazio tra le file di poltrone (94 cm contro i 78,8 cm dell'economy); sedute più larghe (48 cm); poltrona reclinabile con un 40% in più di inclinazione; maggiore comfort per appoggiare la teste e riposare le gambe; migliore intrattenimento (schermi touch da 12" full HD, prese per connettere i device personali); servizio a bordo dedicato (welcome drink, menu speciale, tovaglietta di lino e toilet kit); maggiore franchigia bagaglio (due pezzi), oltre a check-in e imbarco prioritari. [gallery ids="276228,276229,276230"] [post_title] => Iberia: Premium Economy su tutto il long haul entro l'estate 2018 [post_date] => 2017-04-21T11:00:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492772459000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276057 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tra i numerosi eventi primaverili in programma in Germania, l'ente del turismo tedesco segnala la mostra sulla storia della bicicletta, inventata nel 1817 a Mannheim dal nobile tedesco Karl von Drais, in programma al Technoseum di Mannheim fino al 25 giugno. Tra gli altri musei che custodiscono i primi modelli di bici, le cosidette draisine, spiccano il Verkehrsmuseum di Karlsruhe, anch'esso nel Baden-Württemberg, e il Deutsches Fahrradmuseum di Bad Brückenau, in Baviera. Inoltre la città di Kassel si appresta a ospitare la 14.ma edizione di Documenta, la mostra internazionale d'arte contemporanea più importante del mondo che si tiene ogni 5 anni e anticipa le tendenze in atto, preceduta per la prima volta da un prologo ad Atene. La rassegna di Kassel si terrà dal 10 giugno al 17 settembre con esposizioni e un migliaio di eventi in vari luoghi, dai parchi del centro storico al museo Fridericianum. Infine un'altro anniversario: 30 anni fa il centro storico di Lubecca veniva inserito nel patrimonio culturale dell'Unesco. Per celebrare l'evento, la città anseatica fondata nel 1143 propone manifestazioni e speciali offerte per i trentenni. Durante il 2017, tutti i nati nel 1987 entreranno gratis nei maggiori musei della città, tra cui la Casa dei Buddenbrooks e l'Europäisches Hansemuseum, e potranno usufruire di pernottamenti a prezzi speciali. Ma anche per gli altri visitatori sono previsti festival, eventi culturali e tour di scoperta. [post_title] => Mostre ed eventi di primavera in Germania [post_date] => 2017-04-20T16:01:33+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492704093000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276092 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Creato nell'ottobre 2015 da sette soci fondatori allo scopo di riunire i migliori tre stelle del territorio svizzero, Best 3 Star Hotels raduna una serie di strutture indipendenti e, per la maggior parte, gestite direttamente dai proprietari. «Per essere ammessi nel club - spiega Fiorenzo Faessler, direttore dell'associazione - un hotel deve possedere valutazioni eccellenti da parte della clientela, ovvero 4,2 punti su una scala di 5, e soddisfare numerosi criteri di qualità. I controlli vengono effettuati da specialisti esterni e indipendenti prima che la richiesta di adesione venga accettata e, successivamente, avvengono a scadenze regolari. Gli alberghi membri hanno a disposizione un nuovo canale distributivo e servizi di revenue management, marketing online, formazione e riduzione dei costi grazie agli acquisti di gruppo». Best 3 Star Hotels si è ufficialmente presentata a Milano durante un evento al ristorante Nordic Grill al quale, oltre a Faessler, sono intervenuti i rappresentanti di tre strutture: l'Hotel Waldhaus am See di St. Moritz, l'hotel Florhof di Zurigo e l'Hotel International au Lac di Lugano. Come gli altri membri dell'associazione, tutti vantano una peculiarità che li rende unici: il Waldhaus possiede il più grande whisky bar del mondo, regolarmente registrato nel Guinness dei primati grazie alla presenza di 2.500 etichette; il Florhof, nella città vecchia di Zurigo a 10 minuti a piedi dalla Stazione Centrale, serve agli ospiti vini come il Crémant brut e rosé che, come pure la birra, vengono prodotti in Alsazia dalla famiglia della direttrice, Isabelle Zeyssolff; l'Hotel International au Lac di Lugano, nella centralissima via Nassa, vanta un museo interno che testimonia i cambiamenti epocali che hanno coinvolto l'albergo e ha realizzato l'anno scorso una camera Belle Epoque con tappezzerie in seta d'epoca, mobili d'antiquariato e stucchi originali. Altre strutture della collezione sono, fra gli altri, l'Hotel Ochsen & Lodge di Lenzburg, l'Hotel Spitzhorn di Saanen, l'Hotel Chesa Randolina, l'Hotel Restaurant Engel di Stans, l'Hotel Gasthaus Krone di La Punt, l'Hotel Ochsen & Lodge di Lenzburg e il Lofthotel di Murg, sul lago di Walenstadt.   [post_title] => Best 3 Star Hotels, ecco i migliori tre stelle della Svizzera [post_date] => 2017-04-20T14:07:10+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492697230000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276146 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => New entry per Aitgl, Associazione Italiana del turismo Gay&Lesbian che dà il benvenuto a SGTour. L’operatore, specializzato in viaggi dedicati alle community si presenta con il viaggio evento GBreak.  GBreak è il viaggio evento per la comunità gay nato nel 2006. Con l’acquisizione del brand da parte di SGTour, GBreak ha cambiato logo per sottolineare una nuova animazione completamente targata GBreak che sarà protagonista, dal 1 al 4 giugno a Rimini, della prima edizione estiva del format. Il valore economico del turismo Lgbt è in costante crescita e, viene stimato a livello mondiale, tra i 180 e i 197 miliardi di euro l’anno. Il profilo del turista Lgbt italiano è caratterizzato da un alto livello d’istruzione e da un’elevata posizione lavorativa; ne consegue che la spesa media di viaggio è superiore a quella degli altri turisti e che vengono effettuati più viaggi durante l’anno: di media 2 viaggi per un totale di 9 giorni. «Per SGTour la community viene prima di tutto durante e al di fuori dei viaggi evento che organizziamo  commenta Betty Pagnin, managing director di SGTour -. I partecipanti e i loro diritti sono fondamentali. Per questo motivo, come siamo iscritti alla World Youth Student and Educational Travel Confederation, l’associazione che difende i diritti dei viaggiatori in età studentesca, che noi portiamo in viaggio con gli ScuolaZoo Viaggi Evento, allo stesso modo abbiamo deciso di associarci a Aitgl, per soddisfare e anticipare tutte le richieste e sostenere i diritti dei viaggiatori Lgbt che con noi vivono o vivranno GBreak». [post_title] => SGTour entra nell’associazione italiana del turismo Gay&Lesbian [post_date] => 2017-04-20T12:53:46+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492692826000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276112 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_220540" align="alignright" width="300"] La Norwegian Epic[/caption] Norwegian Cruise Line inizierà a impiegare bagnini certificati in tutte le piscine per famiglie della flotta. I primi soccorritori riceveranno una formazione sulle tecniche di salvataggio, saranno certificati dalla Croce Rossa Americana e monitoreranno le piscine per famiglie durante gli orari di apertura previsti. I bagnini prenderanno servizio quest'estate sulle quattro navi più grandi della compagnia: Norwegian Escape, Norwegian Getaway, Norwegian Breakaway e Norwegian Epic. Sul resto della flotta, il servizio di assistenza bagnanti sarà introdotto entro l'inizio del 2018. «Dal 2015 abbiamo posizionato dei monitor nelle piscine sulle nostre navi più grandi e stiamo ora adottando ulteriori misure per garantire la sicurezza dei nostri ospiti più giovani attraverso l'impiego di bagnini certificati» ha affermato Andy Stuart, president and chief executive officer di Norwegian Cruise Line. «Anche se i genitori sono sempre in prima linea nella supervisione dei bambini in acqua, ritenevamo che fosse importante offrire quest'ulteriore misura di sicurezza». Oltre ai bagnini in divisa, Norwegian inizierà anche ad offrire giubbotti di salvataggio gratuiti per adulti e bambini sulle quattro navi più grandi della compagnia. I genitori potranno richiedere i giubbotti di salvataggio presso il punto di distribuzione asciugamani sul ponte piscina della nave durante le ore diurne. Norwegian Cruise Line offre agli ospiti la libertà e la flessibilità di esplorare il mondo seguendo i propri ritmi, scoprendo fino a 27 proposte ristorative, un programma di intrattenimento con spettacoli premiati a livello internazionale, servizio clienti premium e altre opzioni esclusive su tutte le 14 navi della compagnia. [post_title] => Bagnini certificati in arrivo sulle navi Norwegian Cruise Line [post_date] => 2017-04-20T12:01:57+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492689717000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276135 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_276136" align="alignright" width="300"] Paola Frigerio[/caption] Rubriche di viaggio, nuove tendenze sulle vacanze e ovviamente una raccolta di viaggi segmentati per target. Il tutto con tariffe “wow”. E’ in distribuzione in tutte le agenzie Frigerio Viaggi Network il Magalogue Wow 2017, nuovo catalogo del network e supporto vendite completo. «Si tratta di un vero e proprio magalogue interamente firmato Frigerio – commenta Paola Frigerio, direttrice Frigerio Viaggi Network -. È uno strumento pensato per stimolare la curiosità e il desiderio di vacanza nei viaggiatori e allo stesso tempo uno strumento commerciale per rafforzare la relazione con i clienti nuovi e fidelizzare ulteriormente coloro che hanno già acquistato presso il punto vendita». L’idea è anche quella di far provare l’emozione del viaggio ancora prima della partenza, «visualizzando le immagini di prodotto, attraverso la app Frigerio Viaggi, si attivano contenuti multimediali emozionanti – aggiunge la direttrice -. Una vera innovazione per i network studiata appositamente per andare incontro ad un mercato sempre più evoluto e attento alle novità digitali». Visualizzando l’immagine di copertina o una banconota da 50 euro, sarà possibile beneficiare dei vantaggi per prenotazione anticipata fino al 30 aprile, con lo storno delle quote di iscrizione e fino al 31 maggio, con l’abbattimento di una quota per camera. La app Frigerio Viaggi Network, scaricabile da IOS e Android, è totalmente gratuita e già potenziata con la tecnologia di realtà aumentata. Il magalogue WOW è visualizzabile dalla homepage del sito www.frigerioviaggi.com e dai siti di tutte le agenzie del network. [post_title] => Frigerio: in distribuzione il Magalogue Wow 2017 [post_date] => 2017-04-20T11:44:18+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492688658000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276093 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Alitalia ce la può fare», migliorando l'accordo raggiunto per il quale «non vedo alternative». Ma serve una «forte discontinuità» a partire dal management: così il presidente designato della compagnia Luigi Gubitosi in un'intervista al Messaggero.«Se il referendum sul pre-accordo siglato tra azienda e sindacati nei giorni scorsi vedrà prevalere il sì vi sarà un aumento di capitale di circa 2 miliardi, di cui oltre 900 di nuova finanza per far ripartire la compagnia e assumerò i pieni poteri. Non voglio pensare all'alternativa. E poi aggiungo che la cura giusta, già sollecitata dal presidente uscente Luca Cordero di Montezemolo che si è molto impegnato su questo fronte, richiede forte discontinuità per cambiare rotta». L'alternativa all'accordo, secondo Gubitosi «non c'è, non esiste. O meglio c'è: un accompagnamento verso la liquidazione dell'azienda, il fallimento». Per il rilancio della compagnia «bisogna accelerare con l'apertura di nuove rotte a lungo raggio e con l'arrivo di nuovi aerei per servirle». Necessario anche un intervento sul management. Se da una parte «nei quadri intermedi e tecnici ho trovato grande competenza e attaccamento all'azienda e incontrato piloti e assistenti di volo di grandissima competenza, per quanto riguarda il top management ci sono luci e ombre». Alla domanda se siano in arrivo sostituzioni, Gubitosi risponde «penso proprio di sì. E' normale che ci possano essere degli avvicendamenti, bisogna aspettarsi una forte discontinuità». Intanto, i dipendenti chiamati a decidere sul pre-accordo da questa mattina si stanno recando alle urne aperte a Fiumicino, Linate e Malpensa. Al termine della consultazione, nella notte di domenica, ci sarà una conta dei voti, senza quorum. [post_title] => Gubitosi: «Alitalia ce la può fare. Ma serve forte discontinuità» [post_date] => 2017-04-20T09:40:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492681249000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti