14 December 2019

I Viaggi dell’origano: un weekend per assistere ad Agnone alla ‘Ndocciata

[ 0 ]

Con l’approssimarsi al Natale gli animi si preparano a vivere la ‘Ndocciata: lo spettacolo con le enormi torce portate a spalla ad Agnone, il paese delle campane, nel Molise. Nel giorno dell’Immacolata concezione, quella in cui la tradizione cristiana celebra il sì della vergine Maria, questo pittoresco e tranquillo paese montano viene travolto da un’atmosfera indescrivibile.

All’imbrunire, infatti, è come se tutto si trasformasse in fuoco: le monumentali ‘Ndocce, prendono la scena tra la folla a bocca aperta. La ‘Ndocciata è una tradizione antichissima: la ‘Ndoccia (fonema dialettale che sta per ”grande torcia”) rappresenta l’ancestrale rapporto tra l’uomo e il fuoco, dedicato ogni anno al Cristo Luce.

Quest’anno è una start-up di incoming, i Viaggi dell’Origano,  a organizzare un’esperienza intensa, per chi desidera tuffarsi in questa atmosfera trascorrendo un weekend unico e speciale: l’immersione nel mondo silenzioso e unico dei boschi di Capracotta con la storica accensione dell’albero di Natale, il soggiorno nel magico Borgotufi, un’isola di bellezza tra gli chalet di un prestigioso albergo diffuso, la partecipazione in prima fila alla fantastica ‘Ndocciata di Agnone.

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353900 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353908" align="alignright" width="274"] Kyriaki Boulasidou[/caption] Grande successo per il webinar "Alla scoperta della Grecia insolita", che ha catturato l'attenzione dei numerosi agenti di viaggio partecipanti. «L’ospitalità greca è unica. Con questo webinar abbiamo voluto invitare gli italiani a visitare la Grecia durante tutto l’anno, mostrando una destinazione insolita capace di attrarre ogni tipologia di cliente, anche per un long weekend alternativo fuori stagione», afferma la direttrice dell'ente del turismo in Italia, Kyriaki Boulasidou. Un viaggio attraverso Atene, Salonicco e le spiagge più belle ed inedite del paese. «La Grecia non è solamente sole e mare. Con un’offerta tanto ricca questa terra è davvero adatta a tutti: famiglie, coppie, sportivi, giovani, over 50, amanti della natura e del vastissimo patrimonio di tradizioni e cultura che ci caratterizza, il nostro passato ed il nostro futuro». [post_title] => La Grecia conferma il suo appeal in agenzia con un webinar esaltante! [post_date] => 2019-05-31T15:15:33+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559315733000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353731 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Silversea sempre un passo avanti. Per Grand Prix di Monaco di F1 2020, sarà infatti riproposta agli ospiti di Silver Spirit l’esperienza esclusiva ed unica vissuta quest’anno dai crocieristi di Silver Shadow l’opzione di assistere alla gara da una postazione privilegiata e di godere di una serie di altri benefit esclusivi.  Per assicurarsi un "posto in prima fila" sarà possibile scegliere una delle due crociera che includono lo scalo a Montecarlo  e l’optional Grand Prix: Venezia - Barcellona dal 5 maggio al 26 maggio 2020 e Roma - Barcellona dal 17 al 26 maggio. «Con questa opzione unica nel suo genere, consentiamo ai nostri ospiti di godere di un evento sportivo conosciuto in tutto il mondo, inimitabile per fascino e prestigio - afferma Adria Bono, senior director destination experiences di Silversea -. E tutto questo da una postazione privilegiata: anche così si va più in profondità nell’essenza di un luogo» . Per quanti prenoteranno  entro il 28 giugno 2019, sarà riservato un bonus del 10% sul prezzo complessivo. «Accogliere i nostri ospiti in un luogo così esclusivo per una delle più incredibili occasioni sportive del mondo testimonia la qualità delle esperienze offerte da Silversea - afferma Peter Shanks, managing director di Silversea per Regno Unito, Irlanda, Medio Oriente e Africa, che era presente all’eveto - Questa villa di quattro piani affacciata sul tracciato è il luogo perfetto per godersi la gara. Tutte esperienze uniche vissute dai nostri ospiti. I feedback sono stati fantastici e non vediamo l'ora di ripetere l'esperienza il prossimo anno in occasione del Gran Premio di Monaco 2020! » . [post_title] => Silversea sulla griglia di partenza al Grand Prix di Monaco 2020 [post_date] => 2019-05-30T12:08:10+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218090000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353613 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353614" align="alignright" width="300"] [/caption] Aer Lingus e Unicef Irlanda festeggiano 22 anni di collaborazione e il traguardo di quasi 22 milioni di euro raccolti grazie alle donazioni dei passeggeri e del personale di Aer Lingus. Il denaro è stato raccolto a bordo attraverso l'iniziativa 'Change for Good', che ha collezionato su tutti i voli a lungo raggio di Aer Lingus le banconote e le monete di valuta straniera indesiderate per sostenere la missione globale di Unicef di aiutare bambini in oltre 190 paesi e territori tra i più poveri del mondo. Attraverso le raccolte di 'Change for Good', solo nel 2018 sono stati raccolti quasi 1 milione di euro. Durante l'anno, sono state attivate quattro raccolte fondi speciali per appelli di emergenza umanitaria per i rifugiati Rohingya, per l'India, e per le crisi nello Yemen e in Siria. Nell'ambito della collaborazione in essere, il personale di cabina di Aer Lingus è impegnato anche in attività di volontariato in alcuni importanti viaggi di Unicef. All'inizio di quest'anno alcuni membri del personale di cabina di Aer Lingus e ambasciatori Unicef per 'Change for Good' hanno visitato la Sierra Leone e in marzo 2018, quattro ambasciatori si sono recati in India per vedere i programmi Unicef in azione. «Siamo estremamente orgogliosi della nostra attività con Unicef e -  commenta Nuala Byrne, membro del personale di cabina di Aer Lingus e ambasciatrice Unicef - a nome del personale di cabina di Aer Lingus e degli Ambasciatori Goodwill di Unicef, vorrei ringraziare ogni singolo passeggero Aer Lingus che ha donato a bordo. Il denaro raccolto in tutto il mondo grazie a 'Change for Good' sta contribuendo a portare un effettivo cambiamento nella vita dei bambini più poveri del mondo, e per questo per tutto il 2019 incoraggeremo i viaggiatori che volano con noi a continuare ad essere generosi».     [post_title] => Aer Lingus e Unicef: raccolti 22 milioni di euro in 22 anni con "Change for Good" [post_date] => 2019-05-29T11:33:38+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559129618000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353593 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I voli Emirates con Live TV proietteranno la finale della Uefa Europa League il 29 maggio e la finale della Uefa Champions League il 1° giugno in diretta sul canale dedicato allo sport in volo, Sport 24. Con due finali tutte inglesi, la compagnia aerea ha preso accordi speciali per garantire che tutti i 23 voli Emirates operanti da e per l'Inghilterra durante gli orari delle partite siano dotati di Live TV. Sono coinvolti include i voli da e per Londra Heathrow, Londra Gatwick, Londra Stansted, Manchester, Newcastle e Birmingham. Si stima che circa 70.000 viaggiatori di Emirates possano assistere alle finali di metà volo, rendendo lo "Stadio in cielo" di Emirates paragonabile, in termini di capacità, allo Stadio Olimpico di Baku dove si giocherà la finale di Europa League e allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid dove si giocherà la finale di Champions League. [post_title] => Emirates: diretta delle finali di Europa League e Champions sui voli per l'Inghilterra [post_date] => 2019-05-29T10:45:20+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559126720000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353549 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal prossimo 30 maggio torna il collegamento Db-Öbb sulla tratta Monaco-Rimini-Monaco, che sarà operativo per l’estate 2019 fino all’8 settembre.Sono tre i collegamenti settimanali che, per il quarto anno consecutivo, faciliteranno l’arrivo di turisti sulle coste romagnole. I treni Db-Öbb EuroCity, che viaggiano tra la Germania e l’Italia su questa tratta, collegheranno tutti i giovedì, venerdì e sabato, Monaco a Rimini. L’EC 85 con partenza alle 8.51 da Monaco e con fermate a Bologna e Cesena, permetterà così agli amanti dei weekend lunghi di fermarsi in Emilia-Romagna. Il rientro da Rimini con il primo EC84 operativo dal 31 maggio sarà tutti i venerdì sabato e domenica, alle 10.35. Rimini si conferma un’importante destinazione per Db Bahn Italia confermando la rilevanza che il mercato italiano ha per l’azienda il cui obiettivo è da sempre aumentare i servizi per chi preferisce abbandonare l’auto e viaggiare comodamente in treno. Utilizzando questi collegamenti ferroviari i turisti potranno soggiornare in Romagna e godere dell’ampia proposta di vacanza di questa Destinazione turistica, dalla ricca offerta balneare all’enogastronomia d’eccellenza, dalla straordinaria offerta di parchi tematici a un ricco cartellone di eventi e opportunità di divertimento. Tutto questo unito al fascino dell’entroterra con i suoi castelli, pievi e borghi ricchi di storia e cultura. [post_title] => Db-Öbb: riparte il 30 maggio il collegamento estivo tra Monaco e Rimini [post_date] => 2019-05-28T15:38:53+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559057933000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353149 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Affaire Atlantide. Appaiono sempre meno chiari i contorni della vicenda relativa all'acquisizione (vera o presunta?) del ramo d'azienda de I Viaggi di Atlantide da parte di Arkus. Dopo un primo annuncio dato per certo dal network Arkus, durante la scorsa edizione della Bmt, sono seguiti una serie di prese di posizioni e passi indietro delle realtà coinvolte nella vicenda. Dalla nota di Enac che annuncia di aver ricevuto ricevuto da parte di Neos una comunicazione relativa alla decisione della compagnia di non proseguire i servizi charter per Partours, al contrattacco di Arkus fino alla recente posizione di Aiav secondo la quale I Viaggi di Atlantide avrebbe operato senza copertura assicurativa. Tanto è stato detto fino ad oggi che il to di Brescia ha deciso di mette nero su bianco, chiarendo la propria versione sui fatti: «Il tour operator bresciano ha, fino ad oggi, onorato tutti i propri impegni verso le agenzie e verso i clienti garantendo agli stessi tutte le partenze charter previste fino alla metà di maggio e, allo stesso modo, per i principi sopra enunciati, per le prenotazioni relative ai viaggi su misura – circa 40 -  sta provvedendo a garantire i servizi coperti dagli acconti versati dalle agenzie e a rimborsare invece le agenzie che hanno versato gli acconti ma alle quali non sono stati, ad esempio, emessi i biglietti aerei. Al di là di ogni dietrologia, questa decisione è maturata a seguito di una situazione di immobilità operativa, dovuta ad inadempienze non certo imputabili a I Viaggi di Altantide ma semmai a chi, tuttora utilizza a seconda dei propri vantaggi, il nome dello stesso come di sua proprietà laddove faccia comodo – leggasi conferenza stampa del 09 Maggio relativa alla presentazione dell’acquisto di un noto club calcistico ndr – mentre si distacca da situazioni più meramente operative. Si riconferma, per correttezza di informazioni, che non è stato formalizzato alcun atto finale di acquisizione di ramo di azienda, ma il preliminare sottoscritto è vincolante con efficacia operativa a partire dai primi giorni di aprile, tanto più che Partours, contrariamente a quanto dichiaro, ha emesso estratti conto recanti la propria ragione sociale ed ha incassato dei pagamenti da parte di alcune agenzie di viaggio. Cosi come risulta siano stati siglati dei contratti con alcune strutture alberghiere. Allo stesso modo, va chiarito che la sospensione dei voli a Partours è derivata dal fatto che la compagnia aerea Neos aveva sottoscritto con Partours il contratto charter per i voli di aprile e maggio e le obbligazioni in esso previste non sono state onorate dalla medesima società e non certo da I Viaggi di Atlantide. Il quale ha, piuttosto, dovuto garantire le partenze stesse alla compagnia che, a quanto risulta, non ha mai in alcuna sede dichiarato che la sospensione dei voli fosse dovuta ad inadempienze di Viaggi di Atlantide, anche perché non avrebbe potuto farlo, bensì sono dichiarazioni di terzi e/o interpretazioni degli organi di stampa i quali, sulla base di “fonti di mercato” non meglio precisate, sono unilateralmente giunti a quella conclusione. Il comparto del turismo che, potrebbe in un futuro non lontano perdere I Viaggi di Atlantide, dovrebbe, in determinati segmenti, forse essere rivisto e ridisegnato se oggi si assiste ad una messa alla gogna di un Tour Operator che nel corso di tutta la sua attività (oltre ad aver portato qualche novità in termini di prodotto e di approccio al mercato) ha svolto il proprio lavoro nel pieno rispetto delle regole vigenti ma, soprattutto, con correttezza, serietà e dedizione, valori che negli anni hanno soddisfatto migliaia di agenzie di viaggio e centinaia di migliaia di clienti.. In merito a quanto dichiarato dal sig. Avataneo, a capo dell’associazione degli agenti di viaggio, che l’azienda aveva già avuto occasione di incrociare qualche anno fa, si precisa che, come accaduto in quell’occasione, lo stesso avrebbe potuto senza alcun problema prendere contatto con i vertici di Viaggi di Atlantide e gli stessi sarebbero stati più che disponibili a fornire ogni qualsivoglia informazione e, apprese le stesse – tutte quante supportate da relative documentazione – avrebbe sicuramente capito e compreso la situazione in maniera adeguata, probabilmente rivedendo alcune considerazioni". [post_title] => Arkus: la versione di Atlantide [post_date] => 2019-05-24T11:31:08+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558697468000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353143 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => KiboTours presenta KI-Events, novità che nasce dalla voglia di vivere in prima persona i grandi eventi mondiali. Incontri sportivi, concerti, pellegrinaggi e sogni da realizzare, inseriti in viaggi con il supporto e l’organizzazione di KiboTours step by step. Un nuovo modo di vedere il mondo, con una sorta di viaggio a tema nel quale il focus risiede in un evento o in una particolare esperienza, da condividere con chi ha il medesimo desiderio. Tra le proposte KI-Events per il 2019 troviamo i voli per la finale di Champions League nel mese di  giugno a Madrid, i viaggi per assistere ai mondiali di rugby in Giappone a settembre, le trasferte per il Motomondiale in Thailandia ad ottobre, un pellegrinaggio nella suggestiva Terra Santa in novembre e la Maratona di Valencia a dicembre. Tante storie, tante emozioni da vivere e condividere. KI-Events nasce come spin-off di KiboTours, utilizzandone esperienza e conoscenza del territorio, e si propone come idea di viaggio personale o per piccoli gruppi, da costruire intorno all’obiettivo condiviso. «La mission – spiega Roberto Narzisi, managing director di KiboTours - è quella di essere trasversale alle destinazioni ed alle singole attività. Non ci specializziamo su nicchie, ma programmiamo alcuni tra i più importanti eventi dell’anno. Ed altri naturalmente li creiamo ad hoc. Grande importanza è riservata all’organizzazione del programma. “Tutti gli eventi prevedono un accompagnatore dall’Italia o presente sul posto  con assistenza e possibilità di personalizzazioni, come ad esempio la maglietta dell’azienda per una maratona, il poggiatesta personalizzato sui voli charter e attenzioni speciali». E KI-Events non si rivolge solo ai singoli ma anche alle agenzie di viaggio che il t.o. può supportare nel creare gruppi e gruppetti sulle singole operazioni, alle aziende che vogliono creare viaggi incentive legati ad eventi particolari. [post_title] => KiboTours lancia KI-Events per vivere i grandi eventi mondiali [post_date] => 2019-05-24T11:19:06+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558696746000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353139 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Gli hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio e Laurus al Duomo si preparano ad accogliere i viaggiatori desiderosi di scoprire anche il lato divertente di Firenze che ospiterà numerosi eventi nell’arco del mese di giugno. Si parte con il Firenze Rocks, il famoso festival in grado di attrarre le più grandi stelle della musica rock. Quest’anno il festival si terrà dal 13 al 16 giugno sempre presso il Parco delle Cascine di Firenze e vedrà altrettanti artisti internazionali esibirsi sul palco: Smashing Pumpkins, Eddie Vedder, Ed Sheeran, The Cure, Snow Patrol sono solo alcuni. Alla musica rock del festival più atteso dell’anno seguirà il magnifico spettacolo pirotecnico con i tradizionali “fohi d’artificio” che ogni anno, in occasione della Festa di San Giovanni il 24 giugno, colorano il cielo sopra Firenze e si riflettono nell’Arno. Una giornata ricca di eventi in città che inizierà con il tradizionale corteo storico per la consegna dei Ceri e delle Croci al Sindaco della città di Firenze e all’Arcivescovo della città di Firenze, seguito dalla Santa Messa. La stessa giornata a Firenze si svolgerà anche la finalissima del Calcio Storico che si disputerà tra Rossi e Verdi con appuntamento alle 17.00 nello scenario di piazza Santa Croce per assistere all'ultima partita dell'antico gioco fiorentino. Sempre il 24 Giugno la città darà il via a numerose altre iniziative: dall’apertura della Torre di San Nicolò a cui seguiranno nei giorni successivi le aperture della Torre della Zecca, della Fortezza da Basso e della Torre di Palazzo Vecchio; concerti di musica sacra in cattedrale, feste e maratona musicale nella più grande arena per spettacoli all'aperto della città. Per il mese di giugno si può soggiornare approfittando delle seguenti proposte: Hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio : quote a partire da 219 € per camera doppia per notte inclusa colazione. Hotel Laurus al Duomo: quote a partire da 229 € per camera doppia per notte inclusa colazione. [post_title] => Firenze, i pacchetti estivi del Pitti Palace e del Laurus al Duomo [post_date] => 2019-05-24T11:11:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558696284000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353077 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo guaio per I Viaggi di Atlantide. Secondo quanto affermato dal presidente di Aiav, Fulvio Avataneo, l'operatore, che attualmente gravita nella galassia Arkus, avrebbe operato senza copertura assicurativa, nella fattispecie la polizza Nobis, che sarebbe scaduta il 31 dicembre del 2018.  Se la cosa fosse accertata sarebbe senza dubbio un fatto molto grave sia per il cliente finale che per le agenzie che hanno venduto la programmazione dei I Viaggi di Atlantide. Già a fine aprile si era aperta una querelle che riguardava Arkus Network, e che la vedeva opposta a Neos, il vettore del gruppo Alpitour che aveva annunciato di non voler proseguire i servizi charter Partours. Arkus aveva reagito considerando l'azione di Neos illegittima e prospettando una decisa azione legale. In queste ore in casa Arkus sembra che l'interesse verso I Viaggi di Atlantide si sia ufficialmente raffreddato, dopo la prima timida marcia indietro dei giorni scorsi.          [post_title] => Guai per I Viaggi di Atlantide. Ha lavorato senza assicurazione? [post_date] => 2019-05-23T16:02:31+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => arkus [1] => assicurazioni [2] => i-viaggi-di-atlantide ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Arkus [1] => assicurazioni [2] => i viaggi di atlantide ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558627351000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti