17 November 2017

Parco Nazionale 5 Terre, novità per la Cinque Terre Treno Card valida da novembre 2017 a marzo 2018

[ 0 ]

Viaggi illimitati sui treni regionali per le Cinque Terre. Questa la peculiarità di “Cinque Terre treno MS card” che consente di effettuare un numero illimitato di viaggi nella sola seconda classe dei treni regionali e regionali veloci nel tratto tra Levanto e La Spezia (e viceversa) e di fruire dei servizi messi a disposizione dall’Ente Parco: Accesso all’area Parco; visite guidate secondo programmazione; percorsi naturalistico poetici “parco letterario Eugenio Montale e delle Cinque Terre” secondo programmazione; utilizzo del servizio bus gestito da Atc all’interno dei paesi; uso dei servizi igienici a pagamento nei comuni delle Cinque Terre (Riomaggiore, Vernazza e Monterosso); partecipazione ai laboratori del Centro di educazione ambientale del parco, secondo programmazione; la navigazione ad internet wi-fi negli hot spot del parco; ingresso con tariffa ridotta ai musei civici della Spezia (Amedeo Lia, Castello San Giorgio, CAMeC, Sigillo, Palazzina delle Arti, Etnografico, Diocesano).

Le carte sono nominative e incedibili: prima dell’utilizzo deve essere apposto sul retro il nome e cognome del titolare o del capofamiglia (nel caso delle carte “famiglia”). Al personale del treno devono essere presentate unitamente a un valido documento di riconoscimento. Le carte devono essere convalidate nelle validatrici al momento di effettuare il primo viaggio in treno. Le carte non sono rimborsabili in nessun caso.

I ragazzi di età inferiore a quattro anni viaggiano sui treni e accedono gratuitamente ai servizi del Parco se accompagnati da una persona adulta. I cani di piccola taglia sono ammessi gratuitamente sui treni, mentre i cani di taglia superiore sono ammessi previo acquisto di una carta “Cinque Terre Treno” tariffa ragazzi. I viaggiatori diversamente abili titolari di Carta Blu hanno diritto al viaggio gratuito per un solo accompagnatore (il viaggiatore diversamente abile dovrà acquistare uno degli altri recapiti di viaggio); in analogia l’Ente Parco riconosce la gratuità dell’accesso ai sentieri per l’accompagnatore.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti