21 May 2019

Parco 5Terre e La Spezia lanciano le “degustazioni al museo”

[ 0 ]

I turisti in visita al parco nazionale delle 5 Terre potranno acquistare, fra le varie opzioni della 5Terre card, una visita guidata ad un museo civico spezzino (Camec o Lia), accompagnata da una degustazione a base di prodotti tipici del territorio. E’ questo il contenuto dell’accordo operativo sottoscritto dal comune della Spezia con il parco, nell’ambito del progetto “degustazioni al museo” che vede cultura ed enogastronomia alleate nella promozione e salvaguardia delle bellezze naturali ed artistiche dello spezzino. L’offerta “degustazioni al museo” sarà quindi inserita dal parco stesso nel pacchetto di servizi turistici previsto dalla card che i visitatori acquistano al loro arrivo nelle 5 Terre: Il tutto al costo di circa 9 euro, di cui 8 euro saranno destinati ai due musei oggetto dell’iniziativa, e 1 euro resterà al Parco quale diritto di segreteria per il service di vendita offerto all’amministrazione comunale. Un introito destinato ad opere relative alla salvaguardia dell’ambiente, in particolare al ripristino dei sentieri. La scelta degli operatori partecipanti al progetto è stata effettuata dall’amministrazione comunale attraverso una manifestazione di interesse rivolta ai produttori che svolgono attività agricola o artigianale nei comuni della Spezia e delle 5 Terre, oltrechè ad enti e associazioni operanti  negli stessi territori. Il calendario delle degustazioni prenderà il via nel mese di giugno, a partire da giovedì 7, con questa cadenza: il giovedì al museo Camec e il venerdì al museo Lia. In entrambe le giornate nei due musei la visita guidata avrà luogo alle ore 17, mentre la degustazione è in programma per le ore 18. Nei mesi di luglio e agosto il progetto sarà temporaneamente sospeso in vista della pausa estiva, per poi riprendere a settembre con la stessa periodicità. Ad ogni degustazione, nel corso delle quali i produttori prescelti potranno mettere in vendita i loro prodotti, sarà ammesso un gruppo non superiore alle 30 persone; i partecipanti potranno esprimere la loro preferenza in merito all’adesione fra le due sedi museali.

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti