19 April 2019

Lovetaro&ceno: un progetto turistico per le valli di Taro e Ceno

[ 0 ]

Claudio_Agazzi_2Un progetto per rilanciare il territorio delle valli di Taro e Ceno, che unisce 16 comuni tra i due fiumi da cui prende il nome. Il Consorzio Lovetaro&ceno, che mette insieme 120 soci punta a trasformare i visitatori in veri abitanti delle Valli e della sua ricca montagna, rilanciandone l’economia e il turismo. L’obiettivo principale è di attirare nuovi abitanti: ci sono già diverse famiglie e professionisti, che provengono soprattutto dalla Lombardia e che hanno comprato casa nelle Valli di Taro e Ceno. La posizione è strategica: vicinanza alla Lombardia e a 30 km dal mare della Liguria, dalle 5 Terre, e a poca distanza dal mare della Toscana. «Ma il nostro punto di forza – spiega Claudio Agazzi, Presidente del Consorzio Lovetaro&ceno – sono le infrastrutture: abbiamo lo sbocco sull’autostrada, la ferrovia, l’ospedale, 7 indirizzi di scuole superiori, c’è tutto quanto si possa desiderare per vivere. E poi, vogliamo rivitalizzare l’economia locale». Per aderire al Consorzio, ogni socio investe 300 euro all’anno. Si tratta di commercianti, operatori turistici, lavoratori del settore edile, per citarne alcuni, insomma ci sono tipologie molto variegate. «A maggio sarà online il portale lovetaroeceno.com nel quale racconteremo le esperienze di chi vive nelle Valli – sottolinea Agazzi – ci saranno informazioni utili per visitarle e oltre 50 pacchetti turistici a disposizione, che si potranno acquistare direttamente online. Il successo dipenderà tutto dall’investimento. Puntiamo tra il 2016 e il 2017 a raggiungere un milione di presenze»




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276290 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il grande nord della Danimarca è un'oasi di pace e tranquillità, immersa in una luce magica. VisitDenmark suggerisce in particolare Skagen, la città più a nord del Paese, vanta il maggior numero di ore di luce della Danimarca. Immersa in un fascino artistico bohémien, tra spiagge incontaminate e natura selvaggia, Skagen ha ospitato nell'Ottocento numerosi artisti internazionali e impressionisti danesi, attratti soprattutto da una luce in costante cambiamento e da un paesaggio indimenticabile. Lo Skagens Museum espone oltre 1800 opere di artisti danesi e internazionali relative al periodo tra 1870 agli anni '30, con opere di PS Krøyer e Anna Ancher. La primavera e l’estate sono ideali per visitare questa città della luce, godendo dei colori della natura e dei numerosi eventi, tra attività all’aperto, passeggiate a piedi o in bici o in moutain bike. Uno dei luoghi più iconici della Danimarca si trova proprio a Skagen ed è la penisola sabbiosa di Greenen, dove si incontrano il Mare del Nord e il Mar Baltico. Qui lo Skagarrak (Baltico) e il Kattegat (Mare del Nord) si incontrano ma non si mescolano, producendo un suggestivo effetto cromatico assolutamente naturale. Råbjerg Mile invece è la più grande duna in movimento del Nord Europa, che viaggia ben 15 metri all'anno. Altro posto da non perdere la Chiesa Insabbiata, costruita nella seconda metà del XIV secolo, di cui ora è visibile solo la torre. Ma Skagen è conosciuta anche per i suoi ottimi ristoranti di pesce e per le sue specialità gastronomiche nei piccoli locali sul porto, ideali per godere splendidi tramonti, soprattutto in estate. Il pittoresco centro storico invece è caratterizzato da casette gialle, costellato da bellissime gallerie d’arte e da caratteristici negozi di artigianato locale. Tra gli eventi si segnala Sankt Hans ( 23 giugno), quando i danesi si riuniscono con amici e famiglia intorno ai falò sulla spiaggia, intonando la canzone della notte di mezza estate, scritta nel 1885 dal poeta nazionale Holger Drachmann, mentre le fiamme si riflettono sul mare calmo e l’aria mite della sera comincia a rinfrescarsi. A Skagen si festeggia Sankt Hans sulla spiaggia Sønderstrand al Vippefyret – il primo faro di Skagen, costruito nel 1626, dal quale si ammira una splendida vista su Skagen e la costa. Da non perdere inoltre il festival di Skagen, dal 29 giugno al 2 luglio, dedicato alla musica popolare e folk, e lo Skagen Food & Design Market (25 e 26 agosto), dove produttori e artisti locali presentano il meglio della gastronomia e dell’artigianato. [post_title] => Danimarca, itinerario a Skagen tra le spiagge del nord [post_date] => 2017-04-21T15:30:53+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492788653000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276244 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si svolgerà il 27 aprile, all’Università Federico II di Napoli, la cerimonia di presentazione del premio Valeria Solesin. Il concorso, dedicato alla ricercatrice scomparsa nell’attentato del Bataclan di Parigi, rappresenta un’importante opportunità per gli studenti di tutte le università italiane che potranno effettuare stage e tirocini formativi. Realizzato con il patrocinio della Presidenza del Consiglio, il progetto è promosso dal Forum della Meritocrazia e da Allianz Global Assistance, insieme ad altre aziende sostenitrici quali Gruppo Cimbali, Metropolitana Milanese, Sanofi, illy, EY e il movimento globale 30% Club. Grazie al contributo fornito dalle associazioni e dalle aziende coinvolte nel progetto, sono previste per i vincitori premi e offerte di stage per un valore complessivo di 41.400 euro. Possono prendere parte al concorso tutti gli studenti che discuteranno la loro tesi entro il 31/07/2017 (e non prima del 01/01/2015) per il conseguimento di una Laurea Magistrale in Economia, Sociologia, Scienze Politiche e Giurisprudenza. Il Premio sarà presentato da Silvia Fontana, coordinatrice del comitato scientifico del Premio ed Ambasciatrice di Pace, mentre l’incontro sarà introdotto dal Magnifico Rettore, Prof. Gaetano Manfredie dal Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Prof. Marco Musella, alla presenza del Prof. Salvatore Strozza, Professore ordinario di Demografia dell'Università: un momento, aperto a tutti gli studenti dell’Università, che sarà occasione di riflessione sui temi delle pari opportunità e del divario di genere nella società e nel mondo del lavoro, purtroppo ancora molto attuali nel nostro Paese. Verranno inoltre illustrati i requisiti richiesti e le modalità di partecipazione al Premio, con una sessione conclusiva di domande che permetterà agli studenti di avere chiarimenti e approfondimenti. [post_title] => Allianz Global Assistance partner del premio Valeria Solesin [post_date] => 2017-04-21T12:43:22+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492778602000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276238 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nicolaus porta in adv il catalogo “Raro in Tour”. Protagonisti della nuova edizione sono i 15 nuovi itinerari a partenza garantita che propongono ottime combinazioni tra Emirati Arabi ed Estremo Oriente e abbinamenti tra differenti paesi del Far East, con Thailandia, Malesia e Indonesia in primo piano. Appena conclusi i workshop organizzati per il brand Raro in collaborazione con l'ente del turismo di Abu Dhabi ed Ethiad, è tempo di ripartire. «Portiamo in distribuzione il nostro catalogo forti degli ottimi feedback dei workshop che, tra Milano, Vicenza e Firenze, hanno coinvolto un alto numero di agenti. Evidenziati dai partecipanti come tratti distintivi del nostro prodotto la chiarezza di esposizione di programmi e pacchetti. Ci fa piacere percepire dagli adv che Raro figuri tra i tour operator leader per le destinazioni che programma, tra cui gli Emirati Arabi, offerti con soggiorni di durata variabile, molto amati sia dalle coppie che dalle famiglie» commenta Vito Facciolla, product manager Raro by Nicolaus. Grande importanza è stata riservata, inoltre, alla programmazione oceano Indiano con proposte di altissimo livello nello Sri Lanka (presente agli incontri anche la dmc con la quale il operatore collabora), alle Maldive, alle Seychelles e a Mauritius.  Oltre all’unicità dei percorsi, tra i plus più importanti di questi tour figura il prezzo garantito e invariato, non soggetto ad alcuna modifica con adeguamenti carburanti o valutari applicati successivamente alla chiusura della pratica. Questa facilitazione è resa possibile dalla particolare attenzione - oltre che ai servizi erogati ai clienti - riservata alle oscillazioni dei cambi che sono adeguati costantemente all'atto della preventivazione. In un’ottica di massima trasparenza e di semplificazione dei passaggi, all’atto della prenotazione non viene, inoltre, richiesto l'acquisto di alcuna assicurazione Blocca Prezzo. La chiarezza che ne scaturisce è, naturalmente, un ottimo vantaggio per il cliente e una sicurezza per l'agenzia di viaggio». [post_title] => Nicolaus presenta Raro in Tour [post_date] => 2017-04-21T11:54:39+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492775679000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276223 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Iberia ha presentato ufficialmente a Madrid il primo Airbus A340/600 configurato con la nuova Premium Economy. «Questo aeromobile dimostra come un grande progetto possa prendere forma - ha dichiarato Marco Sansavini, chief commercial officer di Iberia -. Siamo certi che in Europa, così come negli Stati Uniti, Colombia, Messico, Cile, Argentina e altri paesi, i nostri passeggeri saranno disposti a pagare un po' di più per avere maggior comfort». Le prime destinazioni che beneficieranno della nuova cabina Premium, a partire dal prossimo maggio, saranno quelle di Chiacago, New York e Bogotà; in giugno si uniranno i voli per il Messico, in luglio quelli tra Madrid e Miami e in agosto quelli per Boston. Entro la stagione estiva del 2018 la classe Premium Economy sarà disponibile su tutte le rotte lungo raggio operate da Iberia con gli Airbus A340-600, con gli A330-300s e con gli Airbus A350 che si uniranno alla flotta proprio a cominciare dal prossimo anno. La Premium economy prevede il 20% in più di spazio tra le file di poltrone (94 cm contro i 78,8 cm dell'economy); sedute più larghe (48 cm); poltrona reclinabile con un 40% in più di inclinazione; maggiore comfort per appoggiare la teste e riposare le gambe; migliore intrattenimento (schermi touch da 12" full HD, prese per connettere i device personali); servizio a bordo dedicato (welcome drink, menu speciale, tovaglietta di lino e toilet kit); maggiore franchigia bagaglio (due pezzi), oltre a check-in e imbarco prioritari. [gallery ids="276228,276229,276230"] [post_title] => Iberia: Premium Economy su tutto il long haul entro l'estate 2018 [post_date] => 2017-04-21T11:00:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492772459000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276080 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si cammina su una striscia di legno posata per terra, nell’ufficio Informazioni Accoglienza Turistica del Porto Antico, si indossa un visore per la realtà aumentata e come per magia il pavimento sparisce: si rimane in bilico sul pozzo della torre di Porta Soprana.  Questa magia tecnologica si chiama Exploracity. E’ una piattaforma digitale pensata per offrire nuovi servizi per la valorizzazione dei beni culturali, che tutte le potenzialità offerte dalle più avanzate tecnologie e dai più recenti canali media. Utilizzando strumenti di geolocalizzazione e di realtà virtuale e aumentata, offre una gestione veloce e innovativa di contenuti e funzionalità consentendo, ad esempio, pianificazione di itinerari e localizzazione outdoor e indoor. Il progetto nasce dall’esperienza di Ett Spa, industria digitale e creativa genovese specializzata in innovazione tecnologica ed experience design, e vede in Genova il contesto ideale per realizzare e dimostrare le potenzialità delle nuove tecnologie al servizio del Cultural Heritage. Prima dell’estate sarà possibile scaricare sul proprio smartphone anche l’app, disponibile sugli store Android e iOs, in modo da poter pianificare al meglio la visita della città e, una volta arrivati a destinazione, scoprire la storia dei monumenti e cosa si trova nei dintorni. «Exploracity è un nuovo modo di presentare la città, anche all’estero – sottolinea Carla Sibilla, assessore al turismo comune di Genova – al prossimo incontro in Russia lo porterò per far vivere Genova ai nostri partner. Per il momento le spiegazioni sono in italiano e in inglese, ma da maggio saranno in quattro lingue. E’ un sistema utilizzabile da tutti, anche dalle persone che non sono nativi digitali, e per ogni spiegazione e su come utilizzare gli “occhialoni” virtuali basta chiedere al personale dell’ufficio Iat». [post_title] => Genova, con Exploracity alla scoperta dei tesori della città [post_date] => 2017-04-19T15:51:10+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492617070000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276048 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Absolute Sicilia, il brand dedicato al lusso di Tour Plus Sicilia, entra in Traveller Made, il network ideato da Quentin Desurmont che conta oggi su 270 agenzie di viaggio in 60 Paesi, 600 partner tra hotel e Dmc dedicati al lusso che producono un volume d’affari di oltre 1,9 miliardi di euro. «La rete di Traveller Made – spiega Dario Ferrante, Ceo di Tours Plus Sicilia, azienda leader nell’incoming da oltre vent’anni - è composta solo da professionisti di altissimo livello. Si tratta di un riconoscimento importante, arrivato ad Absolute Sicilia dopo una rigida selezione basata sulla reputazione, sulla qualità della consulenza per un turismo esperienziale, sulla conoscenza del territorio. Absolute Sicilia, sul mercato da meno di 4 anni, ha portato la Sicilia nel gotha del Tailor Made Travel internazionale e questa nuova partnership lo dimostra. Avremo la possibilità di misurarci con gli “Ultra Wealthy Individuals”, un potenziale ristretto ed esigentissimo bacino di utenza che conta su patrimoni individuali dai 30 milioni di euro in su. La Sicilia ha un potenziale altissimo – conclude il Ceo - un mix perfetto di natura e tradizione, luoghi unici e mozzafiato, professionalità e fascino. Questa molteplicità di sensazioni e di emozioni sono l’ispirazione quotidiana di Absolute Sicilia e la nostra interpretazione della parola lusso». [post_title] => Absolute Sicilia entra nel circuito extralusso di Traveller Made [post_date] => 2017-04-19T14:32:55+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492612375000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276034 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sabato 22 aprile Best Western celebra la Giornata mondiale della terra: il gruppo compenserà le emissioni di Co2 derivanti dai soggiorni effettuati il 22 aprile dagli ospiti in tutti gli alberghi italiani, in linea con il progetto di sostenibilità ambientale Stay for the Planet. Grazie all’adesione a “Impatto Zero”, progetto di LifeGate, Best Western contribuisce così alla tutela e creazione di oltre 30 mila mq di aree boschive nel Parco del Ticino e di oltre 50 mila mq di foreste in Madagascar. In quest’ultimo caso il progetto consente inoltre di ristrutturare i villaggi, costruire un sistema idrico per portare acqua al villaggio, realizzare pozzi per sostenere le coltivazioni e il mantenimento dei vivai. La Giornata della terra coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in 192 Paesi del mondo: un fenomeno globale a favore di fonti rinnovabili, consumo sostenibile e di un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali. L’iniziativa voluta da Best Western Italia sarà ampiamente promossa all’interno dei 160 hotel Best Western, sul sito Best Western e sui canali social del gruppo e dei singoli alberghi. [post_title] => Best Western Italia partecipa alla Giornata mondiale della Terra [post_date] => 2017-04-19T14:03:59+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492610639000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276014 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Nuovo fronte per l'amministrazione Trump: i visti d'ingresso in Usa dei cittadini dei paesi europei e quindi anche dell'Italia. E le notizie, almeno a sentire i rumors, non sono affatto confortanti. Infatti per andare negli Stati Uniti potrebbe diventare obbligatorio il visto d’ingresso, anche per i turisti provenienti dall’Europa, Italia compresa. Dopo la stretta sui visti lavorativi  usati dalla Silicon Valley, per importare talenti da tutto il mondo, i cosiddetti H1-B, Donald Trump vuole smantellare anche il sistema Esta. Quello che facilita gli ingressi dall’Europa e altri paesi convenzionati per chi approda sul suolo statunitense al solo scopo di una vacanza. Il sistema Esta consente ai viaggiatori provenienti da una serie di Paesi alleati e considerati sicuri, di soggiornare negli States per un massimo di 90 giorni a scopo turistico. [post_title] => Gli Usa pensano ad un visto d'ingresso anche per gli italiani [post_date] => 2017-04-19T12:26:12+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492604772000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti