24 April 2019

L’impatto su Bologna del nuovo volo AA da Philadelphia in chiave incoming

[ 0 ]

Matteo Lepore assessore comunale con delega al turismo

Sono molteplici i motivi di soddisfazione per il nuovo volo che unirà dal 7 giugno Bologna a Philaelphia.
«Credo che gli appassionati di basket ne saranno felicissimi – spiega Matteo Lepore, assessore comunale con delega al turismo – i 76ers…che mito che sono! Al di là degli scherzi Bologna ha un legame strettissimo con gli Usa un po’ per la comunità Accademica in generale e un po’ per la John Hopkins, con sede anche nella nostra città».

Un esperimento diretto sugli USA, New York, fu fatto anni or sono ma non è “decollato” ed ha avuto vita brevissima.
Oggi America Airlines, rilancia, un volo stagionale ma interessante operato con un B767/300 un aeromobile non di prima fascia, ma decoroso, che porta 28 passeggeri nella rinnovata Admiral Class (business) e 177 in Economica inclusi 14 sedili di “extra” con un pitch maggiore.
I turisti americani sotto le Due Torri sono aumentati del 50% in 5 anni e questo volo per il Marconi, come sottolineato dal presidente Enrico Postacchini, rappresenta un doppio successo: il primo diretto per la Pennsylvania e la prima volta di AA.
Parlando di cifre l’import dagli Usa a Bologna nel 2018 è stato di 6.1 milardi di usd, mentre l’export ha pesato, nello stesso periodo per 10.5 miliardi.
Il 2018 ha chiuso con 49mila americani sotto le Torri, che hanno occupato oltre 118mila room nights.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti