23 October 2017

La MotorValley dell’Emilia Romagna, “Cluster turistico internazionale”

[ 0 ]

Il 2017 è stato l’anno della conferma per il GP di San Marino e della Riviera di Rimini. Nonostante la pioggia e l’assenza forzata di Valentino Rossi, con le 158mila 263 presenze registrate tra venerdì e domenica al velodromo Marco Simoncelli di Misano quella che si è appena conclusa è stata la seconda migliore edizione di sempre, praticamente in linea con quella record del 2016.
Quello che è attualmente l’evento motoristico più importante d’Italia ha prodotto nell’intera settimana un impatto economico diretto di circa 60.300.000 euro (+1,3% sul 2016). Dell’intero importo speso dal pubblico, 20,2 milioni di euro (il 33,5%) sono relativi alle spese per l’alloggio, sia alberghiero che extralberghiero, effettuate da spettatori, accompagnatori e addetti ai lavori secondo i dati elaborati da Trademark Italia. La seconda componente di spesa riguarda il food & beverage, ovvero i consumi per ristorazione, bar e altri extra, che ammonta a 17,8 milioni di euro (il 29,5%). Altri 9,3 milioni di euro (il 15,4%) vengono spesi per divertimento e shopping (dai prodotti e merchandising strettamente collegati al mondo del motociclismo, fino agli acquisti di souvenir e generici effettuati durante il soggiorno). Infine, 2,7 milioni di euro (il 4,5%) riguardano i trasporti e parcheggi (pubblici e privati locali).
«In virtù di impatto, benefici, durata e periodo di svolgimento, molto più che un evento sportivo, un cluster turistico internazionale a tutti gli effetti – ha commentato l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini – tanto che abbiamo recentemente rinnovato il sostegno aumentando sensibilmente il contributo precedentemente destinato. Da 150mila euro la partecipazione della Regione Emilia Romagna passa a 260mila euro».
Fino al 31 dicembre tutti gli appassionati di motori che hanno acquistato i biglietti del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini potranno usufruire di sconti medi del 20% per visitare i 9 musei della Motor Valley. Durante il weekend del GP, La Storia del Sic, il Museo a Coriano dedicato alle vicende sportive e alla vita di Marco Simoncelli, ha registrato 2500 ingressi e ancora oggi c’è grande affluenza. Parallelamente, numerose mostre e grandi eventi in corso per tutti gli appassionati di motori nell’intera MotorValley. A Sant’Agata Bolognese nel nuovo Museo Lamborghini, fino al 9 ottobre, la mostra “Ayrton Senna l’ultima notte”, dedicata al grande campione brasiliano di F1 (che fece un test sulla McLaren con motore Lamborghini), con l’esposizione di tutte le monoposto con cui corse; a Bologna un nuovo allestimento per il Museo Ducati. Il 2017 è anche l’anno di Ferrari che celebra il suo 70° anniversario.
Nel weekend dall’8 al 10 settembre Maranello ha ospitato l’evento celebrativo per l’anniversario della prima Ferrari costruita a cui hanno partecipato 4mila ospiti. Fino al 16.10 l’esemplare da sogno da 12 milioni di euro sarà esposta al Museo Checco Costa di Imola, dove è in corso la mostra “Imola ’50, alle origini del mito” che nella prima settimana di apertura ha registrato 1000 ingressi e che ha già raccolto numerose prenotazione dall’estero per l’unicità dei pezzi in esposizione. Tutte le iniziative di stampo motoristico organizzate dalle singole aziende e dai territori sono consultabili sul sito ufficiale www.motorvalley.it, che include anche una sezione dedicata alle offerte di soggiorno legate al mondo dei motori.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti