24 April 2019

Da Lignano Sabbiadoro a Trieste: un’estate di nuove esperienze

[ 0 ]

Il mare del Friuli Venezia Giulia offre ai turisti un ensemble di nuove esperienze, paesaggi, atmosfere e attività in appena 130 chilometri di costa incorniciata dalle Alpi: dalla cittadina istro-veneziana di Muggia alla sabbia dorata di Lignano Sabbiadoro, passando per l’ecclettica Trieste, con le sue unicità come la spiaggia del Pedocin divisa tra uomini e donne, la costa frastagliata dal bianco delle falesie della baia di Sistiana, Marina Julia, fino al fascino veneziano delle calli di Grado e alle cadenze marinaresche dei pescatori di Marano Lagunare.

Il litorale propone una ricca ed eterogenea offerta turistica che si sposa perfettamente con le molteplici esigenze dei turisti e si arricchisce di numerose novità. Le spiagge delle località balneari del Friuli Venezia Giulia ricevono ogni anno le prestigiose bandiere Verdi dei pediatri e le bandiere Blu e, per continuità nel possesso di quest’ultima, Grado ne detiene il record italiano.

In linea con questi riconoscimenti, le spiagge di Grado e Lignano Sabbiadoro avviano un cambio di paradigma strategico verso la sostenibilità. Da quest’anno diventano più ecosostenibili. Il mondo outdoor delle spiagge del Friuli Venezia Giulia ne ha per tutti i gusti. Gli amanti dei ritmi lenti, invece, hanno a disposizione attività di nordic walking in spiaggia, passeggiate con i cavalli camargue nella riserva naturale dell’Isola della Cona, visite guidate nel parco del castello di Miramare per scoprirne gli aspetti naturalistici e storici, attività di snorkeling nella riserva marina del Wwf omonima alla scoperta di cosa si nasconde sotto il pelo dell’acqua.

Gli appassionati di cicloturismo possono invece godere di servizi passi barca per l’attraversamento del fiume Tagliamento e del servizio Boat&bike che collega in motonave Lignano Sabbiadoro e Marano Lagunare a Grado e permette di percorrere tutti i chilometri di piste ciclabili, come la ciclovia Alpe Adria, che collegano le località attraverso l’entroterra. Da quest’anno il legame tra il mare e la terra del Friuli Venezia Giulia è più forte. Durante tutta l’estate a cadenza giornaliera o settimanale è possibile partecipare a diverse escursioni con partenza dalle principali località della costa verso l’entroterra alla scoperta dei tesori storici e culturali dei siti patrimonio Unesco di Aquileia, Palmanova e Cividale del Friuli e delle città di Trieste e Gorizia.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti