23 July 2019

Al via i lavori di realizzazione del villaggio open air Delta Farm di Human Company

[ 0 ]

Da centrale elettrica a villaggio turistico open air innovativo e sostenibile: è il futuro dell’ex centrale Enel di Porto Tolle, presentato oggi alla sede della regione Veneto di Palazzo Balbi a Venezia. L’evento è stata anche l’occasione per annunciare la firma del preliminare di vendita del sito tra Enel e Human Company, che ha presentato la proposta di riconversione dell’area.

Coniugando biodiversità ed eccellenze locali, e con un investimento totale previsto di circa 60 milioni di euro, il villaggio realizzato da Human Company si chiamerà Delta Farm e occuperà una superficie di 110 ettari, 20 dei quali di area boschiva, con aree ricettive destinate alle diverse tipologie di ospitalità open air: dalle piazzole alle case mobili di ultima generazione. Tra le principali attrazioni, un polo sportivo multifunzionale con un’area per gli sport acquatici, e spazi dedicati al benessere attraverso percorsi di attività, esperienze sensoriali e allenamenti rigeneranti. Anche il territorio sarà protagonista, grazie a un centro visite per la valorizzazione delle eccellenze ambientali e paesaggistiche e uno per lo sviluppo delle produzioni ittiche e agricole tipiche, accompagnate da una proposta food di alto livello con attenzione alle specialità locali. Il villaggio sarà inoltre aperto agli imprenditori locali che potranno partecipare con le proprie attività. Puntando su ecosostenibilità, innovazione, valorizzazione del territorio e capacità di attirare flussi internazionali, il complesso punta ad accogliere una presenza media di circa 8 mila turisti al giorno.

La proposta per dare nuova vita al sito dell’ex centrale di Porto Tolle rientra nel programma di Enel Futur-e ed è stata individuata dall’operatore gas ed energia attraverso un concorso di progetti, che ha coinvolto attivamente il territorio e il mondo accademico, con l’obiettivo di selezionare soluzioni per il futuro dell’area che fossero in linea con le necessità e le aspettative della comunità locale. Con la firma del preliminare di vendita entrano quindi nel vivo le attività per trasformare il progetto in realtà: nell’immediato verranno avviate ulteriori attività ambientali rispetto a quelle già effettuate da Enel e verrà finalizzato il piano di dettaglio di tutti i lavori propedeutici alla realizzazione di Delta Farm, con demolizioni selettive che riguarderanno solo le strutture non funzionali alle nuove attività, in un’ottica di economia circolare. I cantieri verranno portati avanti in parallelo con le attività di costruzione per ridurre i tempi, con l’obiettivo di arrivare all’apertura del complesso per la stagione turistica 2023.

«Siamo entusiasti di questa firma e di questo importante investimento, che ci permette di cavalcare i nostri obiettivi di sviluppo attraverso la conversione a destinazione turistica vera e propria di un’area patrimonio Unesco come quella di Porto Tolle – commenta Marco Galletticeo di Human Company -. Non solo: la creazione di posti di lavoro per la comunità locale e di un indotto economico sostanziale ci rende ancor più orgogliosi di essere i protagonisti insieme a Enel di questo grande progetto».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 338806 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Da domenica 10 a martedì 12 febbraio 2019, inLombardia e Regione Lombardia presenteranno l'offerta turistica della regione, le iniziative sul territorio, le partnership strategiche e tutte le novità per il 2019 alla Bit di Milano. Insieme a 64 co-espositori lombardi, Regione Lombardia ed Explora, la sua Destination Management Organization, accoglieranno professionisti del settore e visitatori presso un’area espositiva di oltre 700 mq. "Regione Lombardia vuole essere protagonista alla BIT mettendo in mostra le sue bellezze artistiche, culturali, paesaggistiche ed ambientali – sottolinea l’Assessore al Turismo, marketing territoriale e moda Lara Magoni – L’obiettivo è esaltare l’attrattività dei nostri territori, puntando sul turismo internazionale, incrementando le occasioni di incontro e di business per gli operatori di settore, con una particolare attenzione alle opportunità b2c".  Dal cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci, il 2019 vedrà Milano e la Lombardia protagoniste con molti eventi ed iniziative speciali sul territorio, ai borghi, custodi di tradizione, autenticità, architetture e insospettati tesori nascosti. Sarà anche l’occasione per approfondire la sempre più organica strategia di promozione di inLombardia, che trova la sua massima espressione nel costante aggiornamento nei canali digitali del brand, il cui sito in-lombardia.it è grande protagonista perché aggregativo e capace mettere in rete tutta la filiera del turismo della regione.  A gennaio 2019, sulla piattaforma sono stati inseriti 1013 luoghi di interesse, 3780 eventi, 754 possibili esperienze, circa 628 offerte di servizi ancillari e oltre 18385 accomodation grazie ad  integrazioni tecnologiche con OpenData regionali, E015 e sistemi esterni di offerta turistica e ai caricamenti puntuali dei singoli operatori e territori. Tra le partnership strategiche, invece, spicca quella con la Regione Puglia, che prevede un programma di sviluppo comune dell’attrattività turistica denominato Double Your Journey in Italy, con attività congiunte a livello nazionale e internazionale. [post_title] => In Lombardia e Regione Lombardia, presentano in Bit l'offerta e le partnership [post_date] => 2019-02-05T12:27:41+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1549369661000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 300586 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tucano Viaggi Ricerca propone l'India in occasione di due eventi speciali: Holla Mohalla, il grande raduno dei Sikh del Punjab e i tesori dello Shekhawati, di 13 giorni, e il festival Holi nel Rajastan. Il primo ha per protagonista un piccolo villaggio del Punjab, dove ogni primavera in occasione della festa di Holla Mohalla si improvvisano duelli secondo i dettami dell’antica arte marziale gatka. Il viaggio è di grande interesse anche per i molti capolavori architettonici toccati durante il percorso, tra cui il Tempio d’Oro di Amritsar e il Taj Mahal. Partenza di gruppo con l’assistenza di accompagnatore dall’Italia: dal 26 febbraio al 10 marzo, quote a partire da euro 3.380. Il secondo, di 15 giorni, oltre alla visita dei luoghi classici del Rajasthan, permette di vivere la gioiosa atmosfera di una delle feste più vivaci e originali dell’India settentrionale: Holi, il festival dei colori, un saluto alla primavera che si celebra lanciandosi polveri colorate. Nel tour non mancano gli aspetti naturalistici - con un fotosafari nella regione di Bera dove è possibile, con un po’ di fortuna, avvistare il leopardo - e la scoperta della straordinaria architettura dello Shekhawati, regione dove un tempo vivevano comunità di commercianti Marwari, le cui enormi ricchezze permisero la  costruzione di favolose dimore. Partenza di gruppo con l’assistenza di accompagnatore dall’Italia: dal 18 febbraio al 4 marzo 2018, quote a partire da euro 3.350. [post_title] => Tucano Viaggi Ricerca, due partenze per i grandi festival dell'India [post_date] => 2017-12-13T14:52:32+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1513176752000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 294939 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo un’estate che ha sfiorato una crescita del 30%, African Explorer propone nuovi tour di Capodanno in Sudafrica: «Siamo molto attenti alle richieste del mercato e, per assecondarle, abbiamo creato una gamma ancora più ampia di soluzioni per diversi target, dalle famiglie alle coppie» afferma Alessandro Simonetti, titolare African Explorer. Da qui nasce una raccolta di cinque viaggi di gruppo studiati per un massimo di 14 partecipanti, accompagnati da esperte guide locali parlanti italiano, che prevedono safari a bordo di veicoli jeep 4x4 scoperte e voli di linea South African Airways inclusi. Le proposte, un’esclusiva italiana del tour operator con partenze comprese tra il 26 e il 29 dicembre, offrono conferma immediata, voli di linea, camere e prezzi bloccati senza adeguamento valutario. Easy Sudafrica (partenza 26 dicembre), con Città del Capo, la regione di Mpumalanga e safari fotografici nella riserva privata di Karongwe. Quota a partire da € 2.820 a persona. Invito al Sudafrica & Cascate Vittoria (partenza 26 dicembre), con visita culturale di Johannesburg, la regione di Mpumalanga con la visita della Panorama Route e del Bongani Mountain Lodge, situato nella Mthethomusha Game Reserve, al confine sud-occidentale del Parco Nazionale Kruger. Il viaggio termina con due notti alle Cascate Vittoria, con cena al tramonto durante la crociera lungo il fiume Zambesi. Quota: a partire da € 4.250 a persona Invito al Sudafrica & Garden Route (partenza 26 dicembre): visita culturale di Johannesburg, regione di Mpumalanga, con la visita della Panorama Route e del Bongani Mountain Lodge, estensione di tre notti lungo la Garden Route con tappa a Oudtshoorn e Knysna. Quota: a partire da € 4.240 a persona Invito al Sudafrica Malaria Free (partenza 27 dicembre), itinerario adatto a grandi e piccini alla scoperta di Città del Capo, con visita alla Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza, i pinguini di Boulders Beach e i giardini botanici di Kirstenbosch. Tre giorni lungo la Garden Route con tappa a Oudtshoorn e Knysna ed, infine, un soggiorno in una riserva privata con safari fotografici. Quota a partire da € 3.750 a persona Invito al Sudafrica (partenza 29 dicembre), con visita culturale di Johannesburg, regione di Mpumalanga, con la visita della Panorama Route e della Makalali Game Reserve, patria di oltre mille specie di animali tra cui i "Big Five". I safari fotografici, a bordo di veicoli 4X4 aperti, saranno due al giorno. Il viaggio termina con Città del Capo, la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza, i pinguini di Boulders Beach e i giardini botanici di Kirstenbosch. Quota a partire da € 3.730 a persona. [post_title] => African Explorer, cinque tour per un Capodanno in Sudafrica [post_date] => 2017-10-23T10:15:42+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1508753742000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti