16 June 2019

Imputato alzatevi!

[ 0 ]

Che il fuel surcharge fosse “vergognoso” lo dicevamo da molto tempo. Ma che la superassociazione di adv europee le mettesse nero su bianco, non ce lo aspettavamo. La parola ora ai vettori.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353765 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa ha presentato oggi, all’aeroporto di Alghero-Fertilia, alla presenza di alcune delle più importanti agenzie di viaggio presenti in Sardegna, la nuova tratta che collegherà Alghero a Madrid. Dal prossimo 27 giugno sarà attiva la nuova rotta operata, due volte la settimana, con Boeing 737-800 da 185 posti, dotati di wifi e streaming di bordo. «Siamo lieti di annunciare questa nuova iniziativa che permetterà a Air Europa di consolidare la sua presenza sul mercato italiano - commenta Renato Scaffidi, general manager Italia di Air Europa -. Un mercato in crescita di oltre il 10% rispetto al pari periodo dello scorso anno. L’Italia, continua così ad essere il secondo mercato per importanza, solo dopo la Spagna e riserva potenzialità ancora da cogliere» «Questa operazione non solo collegherà la Sardegna con la Spagna e l’America facendo crescere l’outgoing ma avrà un impatto molto importante sull’incoming, andando innanzitutto a potenziare l’offerta di Travelplan. ll tour operator del gruppo Globalia potrà infatti ampliare la sua offerta, rispondendo ad una crescente richiesta di soggiorni in quest’isola meravigliosa, abbinandoli a comodissimi collegamenti aerei, creando nuovi flussi turistici» Conclude Scaffidi. «Siamo lieti di dare il benvenuto ad Air Europa, vettore di riferimento per la Spagna e per i voli tra l’Europa e l’America, con una flotta tra le più moderne ed un servizio di bordo di qualità a prezzi contenuti. Un’iniziativa che permette all’aeroporto di Alghero di ampliare il proprio network che conta oltre 50 destinazioni per 17 Paesi, un’ottima occasione per promuovere il nord Sardegna ed un’opportunità per i sardi di volare a Madrid o in sud America»Commenta Fabio Gallo, cfo & business development director. [post_title] => Air Europa vola da Alghero verso Madrid [post_date] => 2019-05-30T14:52:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559227921000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353679 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tutti gli indicatori lo confermano: gli italiani sono sempre più affezionati ai loro amici a 4 zampe. Secondo l’indagine Eurispes 2019 un terzo della popolazione vive con almeno un animale domestico, tendenzialmente cani e di gatti, e il 76,8% dei proprietari li considera a tutti gli effetti membri della famiglia. Un legame affettivo sempre più diffuso, che trova riscontro anche in ambito turistico. Sono infatti 7 milioni i “pet” che viaggiano ogni anno con la famiglia con cui vivono, afferma il rapporto Assalco del 2018, e quasi la metà dei proprietari (il 46%) ammette di scegliere destinazioni che siano pet welcoming. Non è un caso che questa tendenza abbia un impatto significativo anche sul numero di strutture ricettive che ospitano gli animali domestici, in crescita addirittura del 90% in alcune località della Riviera Romagnola. Da quest’anno Cervia, con Milano Marittima e tutto il territorio comunale, può dirsi ufficialmente Comune Pet Friendly. Il Comune di Cervia, Inodorina e Confesercenti hanno unito le forze per rendere il territorio sempre più accogliente nei confronti di cittadini e turisti proprietari di animali. Negozi, bar e ristoranti, spiagge e hotel del territorio sono infatti sempre più attrezzati per ospitare gli amici a 4 zampe, anche grazie al contributo di Confesercenti e Pet Village, azienda ravennate proprietaria del brand Inodorina. Se l’associazione ha raccolto la disponibilità di pubblici esercizi e strutture ricettive, Inodorina ha investito in interventi per rendere l’intera località turistica pet friendly. Tra le facilitazioni messe in campo figurano i dispenser con sacchetti igienici dislocati sul lungomare e in centro, importanti interventi di sostegno al canile cittadino e il miglioramento delle aree di sgambamento presenti sul territorio. Le attività commerciali che aderiscono al progetto “Cervia Milano Marittima Pet Friendly con Inodorina” partecipano alla realizzazione del programma distribuendo a cittadini e turisti materiali promozionali e di supporto all’iniziativa, tra cui un kit di benvenuto per gli animali. Sul fronte comunicazione sono previsti sito web e pagine social dedicati, su cui sarà possibile restare aggiornati sulle tante iniziative in programma durante la stagione estiva, come le sfilate amatoriali per gli amici a 4 zampe e l’organizzazione di spazi di accoglienza pet friendly in occasione di eventi già inseriti in calendario. [post_title] => Cervia e Milano Marittima: due località balneari amiche degli animali [post_date] => 2019-05-30T12:12:04+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218324000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353661 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => 30Airbus ha dato il via a una campagna globale per festeggiare il 50° anniversario dell’azienda e mostrare i momenti fondamentali che hanno contrassegnato i progressi pionieristici degli ultimi 50 anni.  La campagna che inizia oggi segna i 50 anni da quando il ministro dei Trasporti francese, Jean Chamant e il ministro tedesco degli Affari Economici, Karl Schiller, hanno siglato un accordo nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Parigi del 1969 finalizzato allo sviluppo congiunto dell’A330, il primo aeromobile bimotore e a corridoio doppio europeo per il medio raggio. Dal 29 maggio al 17 luglio, la campagna per il 50° anniversario darà vita a una serie di “storie” attraverso nuovi e coinvolgenti contenuti pubblicati sui canali Airbus. Con una nuova storia pubblicata ogni giorno, per 50 giorni consecutivi, la campagna metterà in risalto le persone e le innovazioni rivoluzionarie che hanno guidato l'azienda. La campagna metterà inoltre in luce diversi ambiti dell'attività di Airbus, tra cui aeromobili commerciali, elicotteri, spazio e difesa, oltre a una serie di programmi e iniziative. La campagna dedicata al 50° anniversario guarda anche al futuro, mostrando come Airbus continui a plasmare il settore con innovazioni all’avanguardia, che affrontano alcuni degli argomenti più critici della nostra società, quali i voli elettrici pionieristici per ridurre le emissioni, la digitalizzazione del design aerospaziale o lo sviluppo di nuove opzioni di mobilità urbana.  Anche i siti industriali di Airbus celebreranno questo importante traguardo, a cominciare da Tolosa, quando alle ore 12:00 si sono alzati in volo diversi aeromobili della Famiglia di aeromobili commerciali di Airbus accompagnati dalla Patrouille de France. [post_title] => Airbus e i suoi primi 50 anni, una storia di progressi pionieristici [post_date] => 2019-05-30T08:28:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559204893000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353434 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Siglato l’accordo tra Trenitalia e Convention Bureau Roma e Lazio per lo sviluppo reciproco all’insegna del mice e della sostenibilità.  Onorio Rebecchini, presidente Convention Bureau Roma e Lazio, e Paolo Attanasio, direttore della Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia, hanno siglato un accordo di co-marketing grazie al quale Trenitalia offrirà maggiore flessibilità e opportunità di acquisto alle aziende socie del consorzio e proporrà una linea di prodotto dedicata, avendo così la possibilità di ampliare la commercializzazione del trasporto di gruppi per eventi, congressi, convention e viaggi incentive. «L’intesa con Convention Bureau Roma e Lazio – afferma Paolo Attanasio, direttore della Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia – è coerente alla complessiva strategia di Trenitalia che punta ad offrire servizi di mobilità improntati alla efficacia e alla sostenibilità grazie a collegamenti ferroviari frequenti, capillari, convenienti, integrati con altre modalità di trasporto nell’ultimo miglio e customizzati. Insomma, capaci di rispondere al meglio alle diverse esigenze delle persone e delle aziende che scelgono di viaggiare ocn noi». «Trenitalia diventa il vettore ufficiale di Convention Bureau Roma e Lazio - afferma Onorio Rebecchini, presidente CBReL - il treno rappresenta per noi un mezzo di trasporto molto efficace per raggiungere gli eventi e gli appuntamenti di business nel cuore delle città e con il minor impatto ambientale«. Il co-marketing, già operativo, consente ai soci del Convention Bureau Roma e Lazio di usufruire di una specifica gamma di prodotti per tratte selezionate. Da parte sua, il Convention Bureau Roma e Lazio si impegna a promuovere presso gli operatori e gli stakeholder aziendali Trenitalia quale vettore preferenziale per raggiungere location congressuali. [post_title] => Trenitalia e Convention Bureau Roma insieme all'insegna del mice [post_date] => 2019-05-28T09:00:51+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559034051000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351913 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Domani prenderà il via a bordo di Costa Favolosa l'edizione 2019 dei Protagonisti del Mare: ben 1.800  partner in arrivo da oltre 32 Paesi di tutto il mondo, insieme al team commerciale di Costa,  saranno i veri protagonisti di una crociera che toccherà Savona, Marsiglia e Barcellona. L’appuntamento 2019 con i Protagonisti del Mare, la ventiseiesima, sarà un’edizione davvero “extra-ordinaria”, sia per il numero sia per il tipo di attività previste a bordo. Il programma è stato realizzato con l’idea di mettere al centro gli agenti di viaggio, coinvolgendoli in una serie di iniziative disegnate su misura in base alle loro preferenze, che vedranno la partecipazione attiva del management di Costa. Nel mese precedente la partenza della crociera gli agenti di viaggio sono stati invitati a esprime le loro preferenze e opinioni su alcuni temi.  Le risposte ricevute sono state il punto di partenza per costruire una serie di attività “extra-ordinarie” che verranno proposte a bordo e a terra, i contenuti della sessione plenaria “Costa meets Partners” e tutti i principali appuntamenti legati al divertimento e alla condivisione. Le attività “extra-ordinare” vedranno i partner mettersi in gioco insieme al management Costa per preparare il miglior pesto, il miglior tiramisù e il migliore cocktail, che sarà poi inserito nella lista bar della nuova ammiraglia Costa Smeralda. La gara per il miglior pesto avrà tra i giudici Emiliano Pescarolo, campione mondiale in carica di pesto genovese al mortaio. Durante la sosta a Barcellona gli agenti di viaggio potranno partecipare, insieme al team di Costa, a un appassionante torneo di beach volley e a una gara di corsa da non perdere, che darà inoltre la possibilità di scoprire la città da una prospettiva davvero unica. La cerimonia di premiazione, condotta per la prima volta da Maddalena Corvaglia, sarà un vero e proprio spettacolo. L’eclettico gruppo di artisti e musicisti spagnoli “Music Has No Limits” interverrà nel corso della serata coinvolgendo il pubblico in uno show di grande impatto scenico, reinventando e mischiando in maniera geniale diverse discipline artistiche e generi musicali. Altro ospite d’eccezione dei Protagonisti del Mare sarà Bruno Barbieri, che presenterà in anteprima il nuovo menù espressamente ideato per gli ospiti Costa, servito sulle navi della compagnia proprio da maggio.         [post_title] => Protagonisti del Mare 2019: su Costa Favolosa un'edizione "extra-ordinaria" [post_date] => 2019-05-14T13:24:03+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => attivita-extra-ordinarie [1] => bruno-barbieri [2] => in-evidenza [3] => protagonisti-del-mare ) [post_tag_name] => Array ( [0] => attività "extra-ordinarie" [1] => Bruno Barbieri [2] => In evidenza [3] => Protagonisti del Mare ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557840243000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351522 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Iag stima profitti annuali in linea con le previsioni, malgrado la performance del primo trimestre 2019, segnata dal caro carburante. Il risultato operativo del gruppo si è attestato a quota 135 milioni di euro, in calo del 60% rispetto al dato dell'analogo periodo dell'anno scorso (340 milioni di euro); i ricavi totali sono saliti del 5,9% ma i ricavi passeggero per posto disponibile a miglio sono leggermente diminuiti (-0,8%).  La capacità offerta è aumentata del 6%, grazie soprattutto alla crescita di Iberia, Aer Lingus e Level (quest'ultima ha recentemente annunciato anche una nuova rotta da Parigi Orly a Las Vegas oltre all'apertura della nuova base ad Amsterdam). «Abbiamo comunque centrato un risultato positivo - ha commentato Willie Walsh, chief executive officer di Iag - in un trimestre in cui le compagnie aeree europee hanno subito l'impatto del caro petrolio e dei cambi, con la capacità offerta che ha influito sullo yield e il posizionamento delle festività di Pasqua alla fine di aprile». Il ceo ha inoltre sottolineato che in questo momento «non si notano conseguenze legate a Brexit sui risultati del gruppo, così come non ci sono prove di un impatto sull'andamento delle prenotazioni per i prossimi mesi o sulle abitudini di viaggio dei nostri passeggeri».  [post_title] => Iag chiude il trimestre con utili in calo, ma conferma le stime per fine anno [post_date] => 2019-05-10T14:31:34+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557498694000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350566 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' partita la nuova sfida di Italo in collaborazione con l’organizzazione umanitaria Humana People to People Italia per l’utilizzo delle Ecobox, contenitori per la raccolta indumenti, nelle sede centrale di Italo e negli staff corner di Napoli, Roma e Milano, con l’obiettivo di sensibilizzare tutti sui temi del recupero dell’abbigliamento usato e sull’economia circolare. Per ogni Kg raccolto Italo ha previsto inoltre un contributo economico per sostenere ulteriormente tutte le attività di Humana. Più del 70% dei vestiti donati a Humana sarà destinato al riutilizzo. Il 25% circa degli abiti raccolti da Humana sarà poi riciclato per recuperare le fibre, in quanto troppo usurati, e solo una minima parte (meno del 5%)  sarà destinata al recupero energetico. Un progetto con un grande impatto ambientale, grazie alla riduzione delle emissioni di Co2, al non utilizzo di pesticidi e fertilizzanti e alla riduzione di spreco di miliardi di litri di acqua che sarebbero serviti per generare nuovi capi. In particolare in questa prima fase con la raccolta stimata di circa 600 kg di abiti usati si avrà una riduzione di 2250 kg di emissioni Co2, 3,6M di litri di acqua risparmiata e 144 alberi piantumati. Infine, nell’ambito dei vari progetti di Ecosostenibilità è iniziata già dal 9 aprile  la raccolta differenziata nella sede centrale di Roma con l’eliminazione di tutti i cestini dagli uffici (prevista a breve anche negli uffici equipaggi, nelle biglietterie, nelle Lounge Italo Club e negli impianti  di formazione treno) e la riduzione dei consumi attraverso una campagna informativa sulle abitudini virtuose da tenere in ufficio.   [post_title] => Italo e Humana insieme per sensibilizzare i passeggeri sui temi del recupero [post_date] => 2019-05-08T08:25:07+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557303907000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350451 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Commissione peruviana per la promozione delle esportazioni e del turismo (Promperù) ha dichiarato che con la 26° edizione del Perù Travel Mart (Ptm 2019) si prevede di raggiungere un impatto economico nel settore turistico del Paese compreso tra i 23,5 e i 25 milioni di dollari. Il Ministro del Commercio Estero e del Turismo (Mincetur), Edgar Vasquez, ha ufficialmente lanciato questo importante evento, considerato la principale Borsa di negoziazione turistica del Perù. Il Ptm si terrà dal 17 al 20 maggio presso il Jockey Convention Center, a Lima. È prevista la partecipazione di 161 buyer provenienti da 27 Paesi, il 30% in più di quanto registrato nel 2018, oltre a 130 imprenditori peruviani convocati a questo appuntamento. Tra i 161 operatori turistici registrati, 124 sono nuovi partecipanti internazionali. Inoltre, 61 appartengono al target lusso, 19 al MICE (conferenze, mostre, congressi ed eventi) e 11 sono aziende. Si stima che si terranno circa 7000 riunioni di lavoro. Questa nuova edizione del Peru Travel Mart è organizzata da Promperù e dalla Camera Nazionale del Turismo, con la collaborazione del Ministero del Commercio Estero e del Turismo e degli Uffici Commerciali del Perù all'estero. [post_title] => Perù Travel Mart punta a un business da 25 milioni di dollari nel settore turistico [post_date] => 2019-05-07T09:17:29+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557220649000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350026 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Appuntamento ad Ancona giovedì 30 e venerdì 31 maggio 2019 per la quarta edizione di Adriatic Sea Forum – cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato al turismo via mare in Adriatico ideato e organizzato da Risposte Turismo, società di ricerca e consulenza a servizio della macro-industria turistica, quest’anno in partnership con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale.  Gli obiettivi del forum Nato con l’obiettivo di discutere sul futuro sviluppo del turismo via mare in Adriatico, facilitare lo sviluppo di nuovi progetti comuni e creare occasioni di incontro e networking per tutti gli operatori dei comparti crociere traghetti e nautica (vela e motore), il forum è diventato negli anni un appuntamento di riferimento per l’intera filiera del turismo via mare nell’area. «Per i Paesi che affacciano sul Mar Adriatico – dichiara Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo – esso costituisce una risorsa di inestimabile valore e di grande potenzialità anche dal punto di vista del turismo via mare, comparto a cui Adriatic Sea Forum è dedicato. Il forum – prosegue di Cesare – rappresenta per tutti i soggetti che operano nella crocieristica, nella nautica e nel mondo dei traghetti, dai grandi gruppi internazionali ai singoli professionisti, un momento di incontro dove promuovere la condivisione di idee e conoscenza, facilitare lo sviluppo di nuovi progetti comuni e strategie e creare occasioni di business networking. L’avvio, negli anni, di iniziative e progetti congiunti nati dalla contestuale presenza al forum di imprenditori, manager ed amministratori impegnati in questi comparti – conclude di Cesare – è tra i risultati più significativi raggiunti dalla manifestazione». «Nautica, crociere e traghetti sono temi su cui il porto internazionale di Ancona, posizionato al centro dell’Adriatico e della Macroregione Adriatico Ionica, è fortemente impegnato in una strategia di sviluppo – dice Rodolfo Giampieri, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale –, una visione che è orientata alla crescita della cantieristica di lusso e all’incremento del turismo nautico, grazie alla presenza del porto turistico di Marina Dorica. È importante potenziare le opportunità che derivano dal fatto che lo scalo è nodo delle autostrade del mare, secondo porto per traffico internazionale di passeggeri su nave traghetto. Una strategia che punta con forza sulla crescita dell’arrivo delle crociere, con l’ambizioso progetto di un nuovo terminal, porta di accesso per l’Italia centrale a questo promettente mercato turistico. L’appuntamento di Adriatic Sea Forum ad Ancona sarà una grande occasione per riflettere in maniera integrata su queste tematiche da cui potranno nascere nuovi stimoli per lo sviluppo dell’imprenditoria portuale a vantaggio di tutto il territorio». Attesi 200 partecipanti Sono oltre 200 i partecipanti attesi: dalle compagnie armatoriali agli agenti marittimi e ai terminal portuali e aeroportuali, dai tour operator agli agenti di viaggio, fino alle marine e ai porticcioli, alle società di charter nautico, ai cantieri, alle amministrazioni pubbliche e ai consorzi locali di promozione turistica. Crociere, traghetti e nautica in numeri: Adriatic Sea Tourism Report 2019 Dopo i saluti istituzionali, in apertura di forum si terrà la presentazione in anteprima della nuova edizione di Adriatic Sea Tourism Report, il report di ricerca curato da Risposte Turismo che dal 2013 analizza i flussi, le dimensioni, la natura e le direzioni dei movimenti turistici via mare (crociere, traghetti e nautica – vela e motore) nei sette paesi che si affacciano sull’ Adriatico. Le tematiche affrontate Tra gli argomenti che verranno affrontati nelle tavole rotonde, la condivisione di scelte e azioni che potrebbero consentire di accelerare la crescita dell’area adriatica attraverso il maritime tourism, le priorità di intervento ed investimento che le autorità portuali dell’area stanno individuando con riferimento alle diverse espressioni del traffico passeggeri, la possibilità di perseguire contestualmente crescita economica e tutela dell’ambiente, le importanti ricadute per i territori generate dal turismo dei giga yacht, la competitività dei traghetti in un mutato quadro dell’offerta di mobilità e trasporto e le novità che potrebbero caratterizzare la crocieristica in Adriatico nel prossimo futuro. [post_title] => Adriatic Sea Forum: la quarta edizione ad Ancona il 30 e il 31 maggio [post_date] => 2019-05-02T13:55:46+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556805346000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti