21 August 2018

Che fondi?

[ 0 ]

Sembra che il Fondo di garanzia firmato Patané funzioni: ad ora sono 850 le agenzie che hanno aderito. Dalla Fiavet invece solo silenzio: quante agenzie hanno aderito a Fogar?




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276162 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Le isole esotiche dell’oceano Indiano, le città e la natura del lontano Oriente sono le mete di punta di KiboTours. Il tour operator, attivo da un decennio, ha scelto di specializzarsi in queste destinazioni per offrire il massimo ai viaggiatori che cercano un’esperienza autentica: «La chiave è la ricerca di vicinanza profonda ai luoghi che si vanno a visitare – spiega Roberto Narzisi, managing director di KiboTours – per un viaggio che diventa un percorso, una parte della propria vita». La scelta di concentrarsi su questa parte del mondo nasce da una passione personale e da una profonda conoscenza maturata grazie ad esperienze precedenti nel settore del turismo. «Conoscere a fondo una realtà – prosegue Narzisi – è la premessa necessaria per poter garantire servizi d’eccellenza in tema di escursioni esclusive, soggiorni in strutture qualificate e trasferimenti nelle diverse zone. Con un’attenzione speciale riservata alla sicurezza dei viaggiatori». Proprio in questa ottica KiboTours si avvale di 500 agenzie esclusiviste in Italia, tra location fisiche e travel agency online, ben distribuite sul territorio, che diventano i punti di riferimento del marchio. «Mi piace definire Kibo un tour operator di avanguardia – continua l’amministratore unico – proprio perché ciò che vogliamo trasmettere è un approccio al viaggio differente. Con noi si opta per un tipo di esperienza pensata per vivere i luoghi a tutto tondo, avvicinandosi in modo completo alle persone, alla cultura, alla realtà vera del Paese che si va a conoscere». Ogni viaggio propone escursioni incredibili, trekking in location insolite, esperienze da condividere con le popolazioni indigene, dai paradisi naturali di Maldive, Mauritius e Seychelles al Borneo, dalla Thailandia - dove si possono esplorare le isole meno note - al Giappone, con itinerari a tema come quello dedicato ai samurai. E ancora Cambogia, Laos, Indonesia, con idee che riescono sempre a stupire. [post_title] => KiboTours, viaggi da specialisti tra le Maldive e il Giappone [post_date] => 2017-04-20T15:59:37+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492703977000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276034 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sabato 22 aprile Best Western celebra la Giornata mondiale della terra: il gruppo compenserà le emissioni di Co2 derivanti dai soggiorni effettuati il 22 aprile dagli ospiti in tutti gli alberghi italiani, in linea con il progetto di sostenibilità ambientale Stay for the Planet. Grazie all’adesione a “Impatto Zero”, progetto di LifeGate, Best Western contribuisce così alla tutela e creazione di oltre 30 mila mq di aree boschive nel Parco del Ticino e di oltre 50 mila mq di foreste in Madagascar. In quest’ultimo caso il progetto consente inoltre di ristrutturare i villaggi, costruire un sistema idrico per portare acqua al villaggio, realizzare pozzi per sostenere le coltivazioni e il mantenimento dei vivai. La Giornata della terra coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in 192 Paesi del mondo: un fenomeno globale a favore di fonti rinnovabili, consumo sostenibile e di un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali. L’iniziativa voluta da Best Western Italia sarà ampiamente promossa all’interno dei 160 hotel Best Western, sul sito Best Western e sui canali social del gruppo e dei singoli alberghi. [post_title] => Best Western Italia partecipa alla Giornata mondiale della Terra [post_date] => 2017-04-19T14:03:59+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492610639000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275971 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inizio d'anno ricco di novità per Traghettilines.it, brand di Prenotazioni 24: «Abbiamo attivato numerose collaborazioni tra le quali segnalo la convenzione soci Aci pubblicata e disponibile nel nostro portale - spiega Silvia Cioni (nella foto), direttore commerciale di Prenotazioni 24 -. Inoltre, l’azienda ha deciso di intraprendere iniziative solidali sostenendo i progetti di alcune onlus e fondazioni italiane. Si tratta di una scelta importante, che ci permette di essere utili nel campo della solidarietà; abbiamo attivato una serie di raccolte fondi e donazioni dando così anche ai nostri utenti l’opportunità di contribuire direttamente online. Ma c’è grande soddisfazione anche per l’ultimo nato di Prenotazioni 24, il sistema di booking traghetti creato ad hoc per le agenzie di viaggio: stiamo parlando di TraghettiGDS, lo strumento di lavoro ormai in uso a migliaia di agenzie sul territorio, che a soli due anni dal suo esordio continua a ricevere consensi grazie alla sua praticità d'utilizzo. Abbiamo aumentato le funzioni del nostro gestionale TraghettiGDS, in particolare abbiamo incrementato i collegamenti sulle tratte interne della Grecia (Cicladi, Dodecaneso, Nord Egeo) rispondendo così alle richieste del trade. Le agenzie di viaggio nostre partner, quindi, oltre a una più ampia offerta di linee e vettori prenotabili avranno ancora più benefit dedicati e maggiori strumenti di back office, senza dimenticare il call center e l’assistenza per le prenotazioni attivo 7 giorni su 7 e raggiungibile al numero 0565 912391». [post_title] => Traghettilines.it rilancia con TraghettiGDS [post_date] => 2017-04-19T09:12:29+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492593149000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275934 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è concluso dopo mesi di trattativa il passaggio di proprietà di Boscolo Hotels: la nuova proprietà è il fondo statunitense Varde. Come precisa oggi Milano Finanza, si tratta dello stesso soggetto che lo scorso anno aveva rilevato l’intero ammontare del credito maturato nei confronti della catena italiana dal consorzio bancario composto da 13 banche, pari a 310 milioni di euro. La famiglia Boscolo non parteciperà alla gestione delle strutture. [post_title] => Boscolo Hotels cambia proprietà: arriva il fondo Varde [post_date] => 2017-04-18T15:41:56+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492530116000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275891 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => The Reef by Cuisinart, situato nella Merrywing Bay di Anguilla, apre ufficialmente le porte al pubblico e con l’occasione propone tariffe speciali per tutto il 2017. L'hotel, membro degli Small Luxury Hotels of the World, dispone di 80 camere di cui 50 nell’edificio principale inclusive di 25 Junior Suite con vista golf e 25 Junior Suite Vista, e quattro ville fronte mare che dispongono complessivamente di 30 suite: dalle Beachfront Junior Suite, alle Corner Beachfront Junior Suite,  Superior Beachfront Junior Suite e le Deluxe Beachfront Junior Suite. La struttura conta anche un centro benessere all’avanguardia. D'appeal il percorso enogastronomico, che fonda su un approccio “farm-to-table”  (dalla fattoria alla tavola); ciò include anche l'utilizzo di pescato locale. Oltre ai vari ristoranti dell’hotel, gli ospiti del Reef potranno usufruire della cucina proposta della struttura gemella, il CuisinArt Golf Resort & Spa. Al Reef, grande attenzione viene inoltre posta alle attività di benessere degli ospiti: trattamenti benessere all'avanguardia, preparati di succhi freschi e nutrienti provenienti dalla fattoria idroponica, e diverse lezioni di fitness, tra cui lo yoga con meditazione e lezioni di acquagym. Immersioni, guidate da istruttori certificati, possono inoltre essere organizzate per esplorare la barriera corallina dinanzi all’hotel. Tra le altre attività praticabili anche il surf, il kayak e altro ancora. Una navetta gratuita permetterà il trasferimento degli ospiti nelle diverse strutture connesse ai due resort. [gallery ids="275907,275908,275909"] [post_title] => Debutta ad Anguilla The Reef by Cuisinart [post_date] => 2017-04-18T14:27:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492525620000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275717 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Secondo fonti parlamentari il testo, non ancora ufficiale, della manovrina approvata lunedì in consiglio dei Ministri ha provveduto a cancellare i vincoli che erano stati introdotti a fine febbraio dal decreto Milleproroghe, che mettevano a rischio l’attività di FlixBus in Italia, in contraddizione con le norme europee. «Se confermato - ha dichiarato Andrea Incondi, country manager di FlixBus Italia - si metterebbe la parola fine a questa assurda vicenda. In questo modo il governo darebbe seguito realmente all’impegno preso alcune settimane fa per ristabilire la certezza del diritto in Italia». [post_title] => FlixBus: il governo elimina i vincoli. L'azienda ritorna in pista [post_date] => 2017-04-13T14:19:30+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492093170000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275544 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Quasi 6 milioni di euro di investimenti, per arrivare a sviluppare una rete integrata di oltre 500 agenzie di viaggio presenti in tutta Italia con le insegne Robintur e Viaggi Coop, ed anche online, rispondendo sui canali digitali ai nuovi bisogni dei consumatori e dei soci Coop. Sono i punti chiave del nuovo Piano industriale di Robintur, il gruppo turistico che dal primo gennaio è cresciuto ulteriormente a seguito della fusione con Planetario Viaggi e che oggi è la più grande rete diretta italiana di agenzie viaggi. Un rilancio contrassegnato da un nuovo logo, che trasforma in un segno astratto l’uccellino che ha rappresentato il gruppo dagli anni ‘80. Robintur conta oggi 312 agenzie ed un fatturato che supera i 500 milioni di euro, di cui 250 diretti, realizzati nei segmenti leisure, business travel e turismo organizzato. Il nuovo Piano industriale ed il brand Robintur sono stati presentati oggi a Milano dal presidente Stefano Dall’Ara e dal direttore generale Claudio Passuti, insieme a Albino Russo, direttore generale Ancc-Coop (Ass. nazionale Cooperative di Consumatori), e a Mirco Dondi, vice presidente di Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa di consumatori italiana che detiene interamente il gruppo turistico. L’appuntamento ha offerto l’occasione per illustrare la ricerca “Le vacanze 2017 degli italiani”, diffusa su www.italiani.coop, il portale dell'Ufficio studi Coop che indaga sulle abitudini dei consumatori nel nostro Paese. Buone notizie per la stagione 2017 oramai alle porte. Sono il 10% in più gli italiani che intendono andare in vacanza questa estate rispetto a quelli che lo hanno fatto nel 2016. Crescono le vacanze al mare e soprattutto quelle itineranti, in particolare all’estero. Inoltre, se è vero che quasi 4 italiani su 10 scelgono ancora la vacanza “low cost” e “no frills” rispunta, almeno nei desideri, il piacere di una vacanza high value, in albergo o in un villaggio magari anche in crociera (+24% le intenzioni di questa tipologia di viaggio rispetto al 2017). Con una crescita molto sostenuta dell’estero e una buona tenuta per l’Italia. La sinergia con Robintur porterà anche i viaggi “nel carrello della spesa”, ampliando la diversificazione in atto nei punti vendita Coop, che ha già esteso la propria offerta a carburanti, farmaci, libri, cure dentistiche, ottica, gioielleria, cura degli animali. [post_title] => Robintur: Piano industriale da 6 milioni per arrivare a 500 adv [post_date] => 2017-04-12T14:29:25+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492007365000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275444 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Non solo Mediterraneo nell'estate a partenze garantite di Volonline: dopo Grecia, Malta, Spagna e Portogallo è ora la volta di Thailandia, Zanzibar, Repubblica Dominicana e le immancabili Maldive, da sempre tra i punti di forza del tour operator. «Sul lungo raggio le richieste sono per la maggior parte legate al tailor made di alto livello – dichiara Luca Gregorio (nella foto), area manager Lombardia – tuttavia abbiamo predisposto anche un contingente di posti che ci permette di offrire alle agenzie di viaggio un prodotto ancora più competitivo. Sulla Thailandia, in particolare, proponiamo una formula che combina la convenienza delle partenze a date fisse con la massima flessibilità nella costruzione del viaggio». Si comincia proprio dalla Thailandia, con tre partenze in agosto abbinate a programmi di 9, 11 e 13 notti: l’itinerario include sempre un soggiorno a Bangkok, seguito dalla possibilità di scegliere tra un tour nel Triangolo d’oro e una o più estensioni mare a Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao. Da segnalare anche i pacchetti da 379 euro a persona che comprendono il volo intercontinentale su Bangkok e due notti in hotel con prima colazione, seguite da un soggiorno libero da personalizzare con un tour o una vacanza mare. Alle Maldive il tour operator moltiplica le date di partenza e potenzia l’offerta alberghiera: il risultato sono sei partenze da Milano e Roma ad agosto e una ricca gamma di resort, tutti disponibili in pensione completa o in all inclusive. Si spazia dall’accogliente semplicità del Biyadhoo, 3 stelle già apprezzato dalla clientela italiana, alla ricercatezza dell’Hakuraa Huraa sull’atollo di Muli, che offre splendide camere sulla spiaggia o su palafitta, un centro benessere e un lounge bar su palafitta. «Oltre alle strutture più conosciute dal mercato italiano – prosegue Gregorio – proponiamo soluzioni meno note di qualità molto elevata, che ci stanno regalando grandi soddisfazioni quali l’Huravali». Chiudono la programmazione “Mondi Lontani” Zanzibar, con tre partenze da Milano Malpensa in collaborazione con Oman Air, e la Repubblica Dominicana, disponibile anche da Roma, in collaborazione con Swiss Air. [post_title] => Partenze garantite Volonline sul lungo raggio [post_date] => 2017-04-11T16:13:38+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491927218000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275385 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A meno di due giorni dalla scadenza del 13 aprile, il termine ultimo fissato dal governo per trovare un accordo tra Alitalia e sindacati e dare il via alla ricapitalizzazione della compagnia, il percorso appare ancora irto di ostacoli. Come riportato oggi da Il Sole 24 Ore, ieri in serata è arrivato il "no" all'utilizzo del Fondo del trasporto aereo per gli esodi volontari: l'operazione è stata infatti giudicata insostenibile, mentre ci sarebbe la possibilità di utilizzare il medesimo Fondo per integrare i due anni di cassa integrazione straordinaria, destinata a 1.338 dipendenti tra il personale di terra, parte dei 2.037 esuberi previsti dal piano industriale. Oggi, al tavolo di confronto in corso al Mise, all'esame ci sono i risparmi del costo del lavoro tra il personale di terra e quello navigante. I soci si sono detti disponibili ad impegnarsi nella ricapitalizzazione di Alitalia: ma la condizione imprescindibile rimane l'accordo con i sindacati. Non resta che attendere. [post_title] => Alitalia: corsa a ostacoli verso il 13 aprile [post_date] => 2017-04-11T14:06:03+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza [1] => topnews ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza [1] => Top News ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491919563000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti