21 September 2017

Turks and Caicos, incontri con le adv italiane

[ 0 ]

turks-caicosCourtney Robinson, che ha di recente sostituito Tracy Knight come responsabile del mercato italiano ed europeo di Turks and Caicos Tourism, è reduce da una serie di incontri con le agenzie di viaggio che si sono tenuti a Genova, La Spezia, Lucca, Firenze e Pisa con la partecipazione di resort di lusso come Gansevoort Turks & Caicos, Beaches by Sandals e Parrot Cay by Como. «Le nostre isole offrono sistemazioni di altissimo livello – puntualizza Robinson – ma sanno anche accontentare chi ricerca alloggi più semplici ed economici come B&B e guesthouse, che in certi casi condividono con i resort più celebri la stessa spiaggia: una su tutte Grace Bay Beach, eletta quest’anno la migliore del mondo dal TripAdvisor’s Travelers’ Choice Awards». Secondo il direttore, la soluzione più comoda per raggiungere l’arcipelago dall’Europa è volare su New York, trascorrervi magari un paio di giorni, e poi proseguire con American Airlines oppure con la più conveniente Jet Blue, «che offre due voli al gorno con tariffe a/r a partire da 4/500 euro». Tra le attività più gettonate di queste isole – sono solo otto quelle abitate, più altre tre di proprietà privata – figurano le crociere, il diving, i tour a piedi o in bicicletta, l’avvistamento delle balene da dicembre a fine marzo, ma anche la visita alle antiche saline, che un tempo costituivano una delle più importanti attività economiche del Paese, oggi sostituite da turismo, finanza offshore e pesca.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti