25 April 2018

Tunisia: quest’anno attesa una crescita a due cifre sul nostro mercato

[ 0 ]

ChaabaniLa Tunisia rilancia in vista dell’estate e dalla Bit diffonde un messaggio positivo agli operatori. «La Tunisia è un Paese sicuro, valutato nel global Tourism Index in 35ª posizione accanto a mete come Stati Uniti o Francia – commenta Souheil Chaabani, direttore per l’Italia dell’ente nazionale tunisino per il turismo -. Gli aeroporti, così come i resort e i principali luoghi turistici, sono sicurissimi. Abbiamo per esempio investito sulla formazione del personale dei resort sul tema della sicurezza e messo a punto un sistema che prevede il contatto diretto con la polizia tramite dispositivi posizionati in ogni zona turistica. Gli altri mercati sono in forte ripresa e già nel 2016 avevano evidenziato il recupero dei numeri. I resort sono tutti aperti e pienamente operativi;  ora è tempo che anche i flussi dall’Italia, che lo scorso anno hanno toccato il minimo storico (72 mila visitatori contro i 500 mila dell’anno d’oro, il 2005), riprendano quota. Quest’anno mi attendo una crescita a doppia cifra e per incentivare la ripresa abbiamo in programma una serie di viaggi per mostrare agli agenti la reale situazione del Paese». Un Paese vicino, accogliente, dal clima invidiabile tutto l’anno, dotato di strutture di qualità e dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. «Gli operatori italiani stanno ricominciando a scommettere sulla destinazione e anche le principali compagnie crocieristiche mi hanno assicurato che torneranno a scalare nei nostri porti, probabilmente già dal 2018. Al momento stiamo organizzando un viaggio per una quarantina di agenti che, facendo tappa a Djerba, porti a scoprire il Sud della Tunisia». Buone notizie anche sul fronte dei collegamenti: «Tunisair propone un charter settimanale Milano-Djerba da giugno a settembre, più un charter Milano-Monastir sempre settimanale. Sempre per il periodo estivo, ci sono il Napoli -Djerba e il Cagliari – Tunisi, che si aggiungono ai voli regolari, operati tutto l’anno, Milano – Tunisi e Roma – Tunisi (due al giorno) e Napoli-Tunisi e Palermo-Tunisi». Sempre nell’ottica del rilancio, Chaabani segnala le “Giornate tunisine” riservate al pubblico, le prime delle quali in programma il 20 e 21 maggio a Torino.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti