25 April 2019

Tahiti: al cinema con Gauguin per scoprire il Paradiso Perduto

[ 0 ]

Dal 25 al 27 marzo, le atmosfere di Tahiti e delle remote isole Marchesi vengono raccontate al cinema attraverso gli occhi del pittore francese, nell’ambito della stagione de La Grande Arte al Cinema. La figura di Paul Gauguin, pittore francese della fine del 1800 tra i maggiori rappresentanti del post-impressionismo, è da sempre rappresentativa dell’autenticità e dell’incontaminatezza de Le Isole di Tahiti, luogo in cui trascorse diversi anni della sua vita proprio alla ricerca di questi aspetti ormai perduti nella società occidentale.
Il progetto della Grande Arte al Cinema, è un viaggio alla ricerca delle origini quello proposto da  Gauguin a Tahiti. Il Paradiso perduto, il nuovo docu-film con la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini, diretto da Claudio Poli, su soggetto di Marco Goldin e Matteo Moneta, che firma anche la sceneggiatura, e prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital con il sostegno di Intesa Sanpaolo.
Il racconto sarà accompagnato anche dalle parole dello stesso Gauguin, con brani tratti da testi autobiografici, dalle lettere a familiari e amici e alla moglie Mette, alla quale Paul scriverà: «Verrà un giorno, e presto, in cui mi rifugerò nella foresta in un’isola dell’Oceano a vivere d’arte, seguendo in pace la mia ispirazione. Circondato da una nuova famiglia, lontano da questa lotta europea per il denaro. A Tahiti, nel silenzio delle notti tropicali, potrò ascoltare il ritmo dolce e suadente del mio cuore in armonia con le presenze misteriose che mi circondano. Libero, senza problemi di denaro, potrò amare, cantare, morire».
 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti