25 April 2019

Sri Lanka, la lacrima dell’Oceano Indiano, si presenta al mercato emiliano

[ 0 ]

Shirani Herat, Sri Lanka tourism promotion bureau, con l’Ambasciatore Daya S.J.Pelpola

Seconda tappa a Bologna, dopo Milano, per il tour di promozione dello Sri Lanka, organizzato da Travel group. Diciannove dmc e l’ente del turismo, con Distal rappresentante della compagnia di bandiera, hanno partecipato alla presentazione agli agenti emiliano romagnoli, al fine di diffondere le meraviglie di questo antico Paese per incrementarne i flussi turistici.
«Non siano conosciuti per il turismo ma per i nostri prodotti, dalla cannella al the, dallo zaffiro ad altre preziose materie – ha esordito Daya S.J. Pelpola, ambasciatore in Italia dello Sri Lanka -. Ai turisti offriamo un calda ospitalità in sistemazioni che spaziano dalla più modesta ai sei stelle, che vi garantisco sono davvero pari allo standard con il quale li classifichiamo, il tutto a stretto contatto con la popolazione che non farà altro che farvi sentire il proprio calore ospitale sorridendovi costantemente con dolcezza».
I trasporti e la sicurezza sono assolutamente di livello internazionale, il popolo sorridente e tollerante vive pacificamente a dispetto di razza e religione in un’armonia totale. «Il 2018 ha visto 2,5 milioni di arrivi internazionali, e ci prefiggiamo – prosegue l’ambasciatore – di arrivare a 2 milioni 753 mila con un impatto di 4 miliardi dollari e un target di 5 miliardi per il 2019».
Sirani Herath, responsabile del mercato italiano dello Sri Lanka tourism promotion bureau, ha rimarcato il numero dei turisti italiani. «Nel 2018 sono arrivati 38 mila 379 vostri connazionali per un incremento del 22,12%. Marco Polo definì Sri Lanka “Senza dubbio l’isola più preziosa nel mondo fra quelle di questa grandezza” nel XIII secolo e ci piace pensare che per autenticità, compattezza, diversità e conseguente offerta turistica sia ineguagliabile. Da Lonely travel a Virtuoso, tanti riconoscimenti di ogni tipo ci hanno gratificato in questi anni e il 2019 sarà di certo un anno da ricordare».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti