23 October 2017

Repubblica Dominicana: lusso e Mice con Htms International

[ 0 ]
Emanuele Nasti, gm di HTMS International

Emanuele Nasti, gm di Htms International

L’ente del turismo della Repubblica Dominicana, insieme a Htms International,  ha dato vita a un progetto congiunto per catturare, attraverso la sinergia fra le due realtà, un segmento di clientela Mice e lusso. «La Repubblica Dominicana non è solo all inclusive resort sul mare – spiega Neyda Garcia, direttrice dell’ente per il mercato italiano -; abbiamo un’offerta di strutture che vanno da piccoli hotel a grandi capienze di alta gamma, che accontentano perfettamente anche il segmento Mice sul quale puntiamo per ampliare il nostro range assieme al lusso». Un turismo di eccellenza, dunque, grazie anche alle connessioni aeree interessanti e alla connettività interna e internazionale offerta dalla presenza di otto aeroporti. «Il progetto che stiamo attuando riguarda non più di 50/100 agenzie di alto livello – spiega Emanuele Nasti, gm di Htms International – per coinvolgerle sull’high end e sul congressuale con focalizzazione sulle spiagge del nord e sud est, certi della reale bontà dei prodotti. Per il Mice, Punta Cana è certamente la destinazione più completa perché collocata in posizione strategica a meno di due ore da tutte le altre principali mete dalle nuovissime autostrade. Vi sono numerosi alberghi con spazi conference & meeting di grande pregio e adatti a qualsiasi numerica; le spiagge offrono numerose attrazioni che rendono possibile l’organizzazione di eventi ludici e di team building (tipo il Coco Bongo). La destinazione in generale si sta comunque riposizionando sul segmento lusso anche sul mercato individuale. In questo caso oltre a Punta Cana, ci piace evidenziare La Romana ove sorge lo storico Hotel Casa de Campo, o Samanà che ospita numerose strutture di pregio e Puerto Plata. Quest’ultima meno frequentata dal mercato italiano in quanto meno collegata». In ultimo una nota merita la capitale S. Domingo, in particolare l’imperdibile zona coloniale della città.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti