21 April 2019

New York, i numerosi eventi dell’anno del Pride

[ 0 ]

Nyc & Company, ente del turismo di New York City, ha denominato il 2019  come Anno del Pride, “Year of Pride”. New York City è la principale destinazione Lgbtq negli Stati Uniti e, nel corso degli anni, ha accolto turisti di ogni orientamento sessuale ed età, provenienti da ogni parte del mondo. Quest’anno Nyc propone ancora più iniziative ed eventi, prima, durante e dopo il WorldPride e il 50° anniversario dei moti di Stonewall, le cui celebrazioni sono in programma a giugno. «Abbiamo denominato il 2019 come “Year of Pride” per celebrare il WorldPride e Stonewall 50 e per dare un riconoscimento alla vivace comunità Lgbtq di New York City – ha affermato Fred Dixon, presidente e ceo di Nyc & Company – Accanto agli eventi più iconici in programma a giugno, vogliamo mettere in evidenza le numerose iniziative culturali che saranno proposte dalle diverse istituzioni newyorkesi nel corso di tutto il 2019».

Il WorldPride si terrà a Nyc – per la prima volta in assoluto sul suolo statunitense – dal 25 al 30 giugno, con 4 milioni di visitatori previsti per l’evento. Il 28 giugno 1969, in seguito a un raid della polizia, scoppiarono dei moti di protesta allo Stonewall Inn del Greenwich Village, considerato ora il primo monumento nazionale dedicato ai diritti della comunità Lgbtq. Mostre fotografiche, arte, cultura, eventi,  a cominciare da Andy Warhol—From A to B and Back Again – fino al 31 marzo – The Whitney Museum of American Art. Ultimi giorni per visitare la prima retrospettiva completa di Warhol organizzata da un’istituzione americana dal 1989. Si tratta anche della più grande mostra monografica proposta dal Whitney nella sua nuova sede del Meatpacking District. Per ulteriori informazioni sui festeggiamenti dell’Year of Pride di Nyc, visitare nycgo.com/year-of-pride.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti