26 April 2018

La Repubblica Ceca chiude il 2016 con 370 mila arrivi italiani

[ 0 ]

Lubos Rosenberg_Repubblica CecaArrivano i dati ufficiali sui visitatori italiani nella Repubblica Ceca: «Nel 2016 abbiamo accolto 370 mila italiani, per un totale di circa un milione di pernottamenti registrati nelle strutture alberghiere con almeno 10 posti letto» ha annunciato oggi Lubos Rosenberg, direttore per l’Italia dell’ente del turismo della Repubblica Ceca. «Questo risultato, di fatto identico a quello dell’anno precedente, va però interpretato: c’è stata nel primo quadrimestre una flessione notevole del turismo scolastico, circa il 20%, dovuta agli attentati del novembre 2015 a Parigi, che hanno indotto molte scuole a prediligere mete italiane a scapito delle capitali europee. Se siamo riusciti a chiudere l’anno senza diminuire gli arrivi, è perché gli altri segmenti sono cresciuti: lo prova l’incremento dei pernottamenti nelle strutture alberghiere a quattro e cinque stelle, mentre invece hanno sofferto i tre stelle, la categoria di riferimento per le gite scolastiche». Guardando al futuro, la promozione 2017 si concentrerà sugli itinerari legati al Barocco e sulle destinazioni diverse da Praga a partire da Brno e dalla Moravia meridionale, mettendo sempre in risalto quello che si sta rivelando un fattore importante nella scelta della meta per le proprie vacanze: «Secondo il Global Peace Index, elaborato dal Consiglio d’Europa, la Repubblica Ceca è il sesto Paese più sicuro a livello mondiale e questo sicuramente è un aspetto che verrà da noi sottolineato in tutte le occasioni. Inoltre punteremo sulla vastissima offerta di collegamenti aerei, che per l’estate prossima saranno più frequenti che mai: non solo sono stati confermati tutti i voli del 2016, ma ci sono anche importanti novità come il collegamento giornaliero di Czech Airlines da Verona a Praga e quello di Ryanair da Trapani»




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti