17 December 2017

Costa d’Avorio, il governo punta sul turismo con il riordino della costa

[ 0 ]

Il turismo in Costa d’Avorio ha registrato negli ultimi quattro anni una notevole crescita, passando da 250 mila a 800 mila arrivi, per lo più viaggiatori d’affari. Il peso del turismo nell’economia ivoriana è considerevolmente aumentato: «Siamo partiti da un contributo al Pil pari allo 0,6% e in tre anni siamo arrivati al 4,8%» ha dichiarato Jean-Marie Somet, direttore generale di Côte d’Ivoire Tourisme. Per lo sviluppo del settore, i responsabili ivoriani puntano in particolare su forme di turismo di nicchia e su quello balneare. E’ stato lanciato, infatti, il progetto di riordino della costa in corrispondenza di Abidjan: «Si tratta di un progetto importante, realizzato lungo il mare a Port-Bouët, uno dei dieci comuni della capitale» ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture economiche, Amedé Kouakou, che ha ricordato «la volontà del capo di Stato, Alassane Ouattara e del primo ministro Amadou Gon Coulibaly, di rafforzare l’attrattività della Costa d’Avorio quale meta turistica». Le autorità della Costa d’Avorio sono al lavoro per rendere operativi voli diretti con gli Stati Uniti, oggi collegati solo da Air France via Parigi, mentre Air Côte d’Ivoire ha preso in consegna il suo primo A320, velivolo equipaggiato con 132 posti in classe economica e 16 in Business, che si aggiunge ai quattro A319 e due A320 in leasing.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti