22 May 2019

Cata, l’ecoturismo è il punto di forza del Centroamerica

[ 0 ]

La biodiversità della regione ha fatto dell’ecoturismo il punto di forza del Centroamerica, che va oltre la classica definizione di questa modalità, sposando un concetto più ampio, che prevede di stabilire un legame con la natura, prendere coscienza dell’ambiente e sostenere la conservazione di questi luoghi. Sono tante le destinazioni legate all’ecoturismo nella regione centroamericana, eccone di seguito soltanto alcune, ognuna delle quali unica nel proprio genere. L’isola di Útila è l’isola più piccola delle isola della Bahía; ha bellissime spiagge sabbiose e si trova lungo la seconda barriera corallina più lunga del mondo, dopo quella australiana. Útila è stata dichiarata nel 2017 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite il miglior posto al mondo per le immersioni. Tortuguero è un posto sorprendente e unico nel suo genere perché si sviluppa su differenti ambienti, dalla vegetazione tropicale delle intricate foreste a una fitta rete di canali, alcuni dei quali navigabili, alla costa caraibica con le sue spiagge, dove le tartarughe depongono le uova (da qui il suo nome). Questo parco nazionale è uno dei più belli della Costa Rica, paese che, come nessun altro al mondo, si è impegnato per proteggere e preservare questa – e tante altre – meraviglie naturali. A circa 50 chilometri al largo della costa caraibica del Nicaragua, c’è un gruppo di circa 70 di isolette rocciose di diverse dimensioni,  conosciute come Cayo Miskitos, circondate da capanne di legno costruite su palafitte sull’acqua (alcune addirittura sulla barriera corallina) abitate dai pescatori miskito. Ciò che rende queste isole speciali, a parte la loro bellezza, è che i visitatori possono stare nelle case dei pescatori – qui si pescano soprattutto aragoste – osservare la loro abilità nella pesca, condividere il cibo e imparare un po’ delle loro usanze e tradizioni. Il lago Atitlán è già molto suggestivo per il colore decisamente blu delle sue acque, ma ciò che lo rende unico dal punto di vista ecologico e naturalistico è di essere circondato da tre diversi vulcani, San Pedro, Atitlán e Tolimán, mentre sulle sue rive si trovano dodici villaggi. Bocas del Toro offre tutto ciò che ci si aspetta da una destinazione caraibica. Il sole, le spiagge incantevoli lambite da un mare con acque cristalline e la sua atmosfera festosa fanno di Bocas del Toro un posto dove non c’è posto per la noia. Tra i luoghi che possono essere visitati, Cayos Zapatilla è assolutamente da non perdere: sono due isole disabitate e circondate da una barriera corallina, che offrono spettacolari luoghi per fare snorkeling o per immergersi.

 

 

 

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti