18 December 2017

BTL 2017: chiuso un evento in crescita come il turismo portoghese

[ 0 ]

20170316_120135Si è chiusa ieri, domenica 19 marzo, la 29ª edizione di Btl la “Borsa del turismo di Lisbona”, massima espressione fieristica del turismo lusitano. Più di 1.200 organizzazioni e aziende espositrici, 1.500 professionisti stranieri, 400 buyer provenienti da 30 mercati, 3.000 incontri fra professionisti pianificati sono stati i numeri dell’edizione appena conclusa. Per quel che riguarda il pubblico che ha affollato la fiera nelle due giornate conclusive, ad esso riservate, più di 75mila visitatori non hanno deluso le aspettative.
La Fiera del Turismo di Lisbona si conferma come un importante indicatore che riflette il trend di crescita del settore e, quest’anno, non ha fatto eccezione.
Con 1.200 espositori, BTL 2017 è stata la più grande vetrina per i diversi attori del settore del turismo, dalle agenzie di viaggio e tour operator, agli alberghi, mezzi di trasporto, unità di turismo rurale, enti turistici regionali.
I 37mila metri quadrati, distribuiti in quattro padiglioni, hanno visto la prima volta del “pad. IV” con uno spazio dedicato alla gastronomia, caratterizzato da una vasta gamma di imprese di ristorazione partecipanti nella consueta sede della FIL, al Parque das Nações.
Btl e Turismo del Portogallo hanno anche promosso una trentina di start-up dedicate a progetti turistici. Il “Turismo Natura” è stato il tema di BTL 2017 perché il Portogallo è diventata una destinazione di eccellenza per la pratica del turismo naturale, grazie al suo patrimonio naturale e BTL 2017 non poteva farne a meno e a supporto dell’export.
In altre parole un successo di partecipazione sia trade che consumer, che ha rinnovato l’appuntamento al 2018 per la 30ª edizione.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti