17 November 2017

Bruges e le Fiandre investono sul mercato italiano

[ 0 ]

bruges-at-duskLa visita a Milano del sindaco di Bruges Renaat Landuyt è stata l’occasione ideale per un rilancio in grande stile dell’offerta turistica della città e delle Fiandre nei confronti del pubblico italiano, in special modo quello delle regioni settentrionali. Con il claim “Bruges: l’opera d’arte delle Fiandre”, VisitFlanders lancia una campagna in collaborazione con eDreams e Brussels Airlines che mira a stimolare i potenziali visitatori del Nord Italia a trascorrere un soggiorno nella città belga. Il piano, che prevede la costituzione di un micro-sito dedicato a Bruges su www.edreams.it, oltre a un’importante parte di outdoor-advertising su Milano, è suddiviso in due tranche: la prima, da ottobre a dicembre, la seconda a inizio 2017. L’obiettivo è incentivare i viaggiatori a visitare Bruges nel periodo invernale, facendo leva su arte, musica, gastronomia e shopping. Secondo il sindaco Landuyt “i pernottamenti degli italiani a Bruges sono aumentati del 146% in dieci anni”. Il mercato italiano raggiunge attualmente i 50.000 pernottamenti. I recenti fatti legati al terrorismo internazionale hanno frenato il trend, ma si spera di poter tornare a vedere numeri positivi grazie anche a campagne promozionali di lunga durata. Per Giovanna Sainaghi, direttore di VisitFlanders Italia, “il focus geografico sul Nord Italia è considerevole. Piemonte e Lombardia insieme costituiscono almeno 1/3 della spesa totale degli italiani in viaggio. E se consideriamo tutto il Nord Italia arriviamo a un 65%. Secondo la Banca d’Italia sono i milanesi a spendere maggiormente per i viaggi”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti