26 May 2019

Abu Dhabi, cultura e nuove tecnologie protagoniste del Culture Summit

[ 0 ]

Si svolgerà dal 7 all’11 aprile il Culture Summit, organizzato dal Dipartimento cultura e turismo – Abu Dhabi. L’evento è organizzato in collaborazione con 5 partner:  Solomon R. Guggenheim Museum and Foundation, la Royal Academy of Arts, l’Unesco, The Economist Events e Google e avrà come tema “La responsabilità culturale e le nuove tecnologie”. Il programma comprende tavole rotonde, spettacoli, workshop interattivi ed eventi di networking grazie alla collaborazione di cinque partner influenti nei campi delle arti, dei media, del patrimonio, dei musei e della tecnologia.  Il tema di questa edizione riflette lo spirito culturale contemporaneo, interrogandosi su come i soggetti culturali possano essere maggiormente coinvolti nel far fronte alle sfide globali e su come creatività e tecnologia possano essere sfruttate per creare un cambiamento positivo. Fra i partner coinvolti The Economist Events, con le sue competenze in merito ai media e alla distribuzione delle informazioni nella società globale; l’Unesco, che esplorerà questioni cruciali per la gestione dei beni culturali, quali le risposte a crisi e conflitti; la Royal Academy of Arts, che affronterà il tema del Summit esplorando la cultura visiva globale, l’architettura e l’arte pubblica; Solomon R. Guggenheim Museum and Foundation, che indagheranno su come i musei possono plasmare il futuro della cultura e che ruolo possono avere nel permetterci di conoscere le culture del passato attraverso le lenti del presente; e Google, che esaminerà l’impatto della tecnologia sulle arti, la cultura e i media. «Questa terza edizione del Culture summit mira a continuare i grandi passi avanti che abbiamo fatto negli ultimi due anni, collaborando con importanti leader globali in ambiti importanti della sensibilità culturale e dello sviluppo intellettuale – ha dichiarato Mohamed Khalifa Al Mubarak, chairman di Dct Abu Dhabi – il programma esamina come la forza culturale delle arti, del patrimonio, dei media e della tecnologia possano essere utilizzate per promuovere cambiamenti tangibili e positivi, nel contesto della nostra società sempre più globalizzata e in rapida evoluzione».

 

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti