26 May 2019

Abu Dhabi in crescita come destinazione distintiva per business e leisure

[ 0 ]

La destinazione Abu Dhabi continua la crescita a livello mondiale e si afferma come meta per il tempo libero, gli affari e la cultura con una sua identità distintiva.

Nei primi dieci mesi del 2018, gli arrivi internazionali hanno superato quota 4,1 milioni di unità (+4% rispetto allo stesso periodo del 2017), di cui oltre 46.000 italiani. Nel mese di ottobre invece gli hotel guest internazionali hanno superato quota 1,1 milioni di unità (+5% rispetto allo scorso anno), di cui oltre 4.800 italiani (+12% rispetto a ottobre 2017).

Nata e affermata come meta business, Abu Dhabi è diventata anche un’alternativa leisure nella formula stop over ma anche come viaggio allargato alle tre regioni dell’Emirato oppure come meta combinata ad altri Emirati Arabi.

Dora Paradies, country manager Italy & italian speaking Switzerland del Dipartimento cultura e turismo di Abu Dhabi (DCT Abu Dhabi), racconta: «Abu Dhabi è una destinazione per tutte le tasche. Vanta un antico patrimonio da scoprire, una moderna capitale cosmopolita da vivere e un paesaggio diversificato da visitare. E’ un paese tra i più sicuri, facilmente raggiungibile con diverse connessioni aeree e offre numerose strutture alberghiere recenti, attraenti e di altissimo livello. Propone un calendario ricco di eventi tra i quali spiccano quelli legati all’arte, la cultura, lo sport e il food».

Ad aumentare l’appeal della destinazione vi è l’inaugurazione il prossimo 7 dicembre 2018 del nuovo centro culturale Al Hosn che comprende il Forte Qasr Al Hosn, la Fondazione Culturale, il National Consultative Council e la Casa degli Artigiani.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti