22 May 2019

Alla scoperta del Parco Minerario di Rio Marina all’Isola d’Elba

[ 0 ]

Il Parco Minerario di Rio Marina è una vastissima area situata nella parte nord orientale dell’isola, intorno al Comune di Rio Marina, nella quale si concentrano le più antiche miniere di tutta l’Elba. L’isola toscana, lo sappiamo, è una terra ricchissima di metalli e minerali preziosi e per secoli l’uomo ne ha esplorato il sottosuolo, portando alla luce materie prime da esportare nella penisola e oltre.

Il fascino di quest’area è dovuto proprio a questo duplice volto, quello naturale di una terra aspra dai paesaggi lunari e apparentemente inospitali, circondata da un mare color smeraldo, e quello umano, fatto di macchinari, impianti di lavorazione, insediamenti umani, cammini dei minatori. L’insieme armonico di natura e archeologia industriale è ciò che si spalanca allo sguardo del visitatore.

Informazioni utili

Il Parco è situato nella punta nord orientale dell’isola. Il modo migliore per visitarlo è prenotare uno dei traghetti per il porto di Cavo all’Isola d’Elba. Non solo si tratta del porto più vicino alla vostra destinazione, ma è anche la tratta che dall’Italia impiega il minor tempo di navigazione. Questo significa che una visita al Parco Minerario può essere organizzata comodamente anche con andata e ritorno in giornata. Controllate disponibilità di date e regole delle compagnie che gestiscono la tratta: potare con voi un veicolo potrebbe essere molto utile.

Cosa fare al Parco Minerario

Iniziamo dal Museo dei Minerali dell’Elba e dell’arte Minerario. Il Museo è ospitato all’interno del Palazzo del Burò nel centro del paese di Rio Marina che un tempo era l’edifico che ospitava la Direzione delle Miniere. Il valore del Museo consiste innanzitutto in una collezione di circa 1000 campioni di minerali e pietre dell’Isola d’Elba di eccezionale bellezza, raccolti dalla società concessionaria delle miniere dell’Elba negli anni Sessanta.

Inoltre, all’interno del Museo si possono vedere le ricostruzioni di alcuni ambienti originali della miniera: l’officina dei fabbri ferrai con arnesi e materiali originali ritrovati nei cantieri estrattivi e una galleria a grandezza naturale. Camminando in questi ambienti si ammira la collezione che rappresenta il patrimonio geo-mineralogico dell’Isola d’Elba.

Una volta lasciato il Museo potrete dedicarvi al Parco Minerario vero e proprio. Le possibilità sono diverse: escursioni a piedi lungo i sentieri minerari o su un caratteristico trenino. Le guide che vi accompagneranno nel percorso, vi mostreranno le diverse specie mineralogiche e le varie tecniche estrattive utilizzate all’interno della miniera.

Il valore di questa visita è tanto scientifico quanto storico: passeggiando per gli affascinanti paesaggi lunari, si ha l’opportunità di conoscere le caratteristiche di un’intera società la cui vita è stata scandita dal lavoro nelle miniere. 

i.p.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti