17 November 2017

Venezia, grandi navi mai più nel bacino di San Marco

[ 0 ]
San Marco, Venezia, Clia, grandi navi

Mai più lungo il canale della Giudecca, mai più il bacino di San Marco. Le grandi navi, ovvero le mega imbarcazioni delle crociere non entreranno più nel cuore di Venezia. La decisione, dopo lunghe discussioni, perdita di passeggeri, plauso di istituzioni e bracci di ferro vari che andavano avanti da tempo immemore, almeno cinque anni, pare essere definitiva.
Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti Graziano Delrio, facendosi “portavoce” della volontà del “comitatone” che prevede che, nell’arco di quattro anni al massimo, tutte le navi con una stazza superiore alle 55mila tonnellate, passeranno da Marghera e non più dalla Laguna.

Anche le navi di medie dimensioni potranno scordarsi il passaggio nel luogo simbolo della città, optando invece per il canale Vittorio Emanuele. In buona sostanza solo le imbarcazioni di piccole dimensioni, veicolando così su Venezia «un turismo di lusso, mentre su Marghera aumenteranno i passaggi delle grandi navi – dichiara Pino Musolino, presidente dell’autorità portuale di Venezia -. Una decisione che salvaguarda chi crea lavoro e aumenta l’indotto non solo per il centro storico e soprattutto non crea ecomostri».

Il piano sarà a regime tra il 2019 e il 2020 e pare aver incassato anche il benestare di Clia, nonostante solo poche settimane fa, l’associazione lamentava la perdita di passeggeri.
In una nota ufficiale infatti Clia ha accolto positivamente la decisione del comitatone, definendola «positiva perché raggiunge il duplice obiettivo: preservare il patrimonio di Venezia e far contemporaneamente prosperare l’economia della città legata al comparto crocieristico».




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti